Oh, i lamantini freddi! | Difensori della fauna selvatica

66

Novembre è il mese della consapevolezza dei lamantini. È anche un periodo dell’anno freddo per gli Stati Uniti Mentre ti vesti per stare al caldo quest’inverno, dedica un pensiero al vulnerabile lamantino. Privi degli spessi strati di grasso di altri mammiferi marini e con un metabolismo più lento, il che significa che i loro corpi producono meno calore corporeo, i lamantini sono molto sensibili al freddo. Se le temperature scendono sotto i 68 gradi F per periodi prolungati, i lamantini possono soffrire di sindrome da stress da freddo. Questo è simile all’ipotermia e mentre i casi gravi possono uccidere i lamantini a titolo definitivo, anche i casi lievi possono renderli più vulnerabili ad altre minacce. I lamantini inflitti mostrano piaghe piangenti sulla pelle, iniziano a perdere peso e diventano magri ed emaciati, il loro sistema immunitario si indebolisce, rendendoli più suscettibili alle malattie e agli inquinanti, e diventano anche letargici e meno in grado di evitare le barche.

Immagine

David Hinkel, USFWS

Ma a causa della perdita e del degrado dell’habitat, molte delle sorgenti naturali di acqua calda che erano gli storici rifugi invernali dei lamantini sono scomparse, e ora quasi i due terzi della popolazione di lamantini della Florida hanno imparato a rannicchiarsi nei deflussi di acqua calda dell’energia elettrica. stazioni. A causa delle preoccupazioni per il gran numero di lamantini che si radunano intorno alla centrale elettrica Florida Power & Light a Cape Canaveral, la Florida Fish and Wildlife Conservation Commission (FWC) ha recentemente emesso un divieto di 90 giorni al traffico di barche in alcune aree intorno alla struttura in cui le agenzie stanno conducendo un esperimento senza precedenti per fornire cibo ai lamantini affamati. I difensori sostengono gli sforzi del FWC per rendere permanente questa zona di divieto di accesso per i mesi più freddi dell’anno, al fine di proteggere meglio i lamantini data la necessità per i lamantini di riposare e nutrirsi senza disturbo umano.

Un certo numero di centrali elettriche della Florida sono alimentate a carbone e gas, producendo gas serra. In quanto tali, queste stazioni alimentate a combustibili fossili hanno un futuro limitato mentre la nazione si muove verso la riduzione delle proprie emissioni di carbonio e la graduale eliminazione delle strutture ad alta emissione di carbonio come quelle in Florida. Quindi presto saranno urgentemente necessari nuovi habitat invernali di acqua calda per i lamantini.

I difensori hanno lavorato per proteggere e ripristinare l’habitat critico dei lamantini in Florida, in particolare il Great Florida Riverway, un sistema idrico di 217 miglia che scorre a nord dalla Florida centrale all’Oceano Atlantico attraverso i fiumi St. Johns, Ocklawaha e Silver. L’Ocklawaha ha 20 sorgenti di acqua dolce che potrebbero fornire un importante habitat invernale caldo per i lamantini, tuttavia, queste sorgenti sono attualmente “annegate” da alti livelli di acqua dolce fredda grazie alle dighe. Le dighe fungono anche da barriera, impedendo la migrazione di lamantini e altre specie minacciate, come lo storione dal naso corto.

Immagine

Joyce Kleen, USFWS

Mentre molti conoscono il problema che il traffico di barche pone ai lamantini, con un gran numero di animali colpiti e feriti o uccisi dalle barche ogni anno (più di 100 sono stati uccisi dalle barche solo nel 2021), la crisi nella Laguna del fiume Indiano ha ha esposto una seria minaccia per quanto riguarda la disponibilità di cibo. Fertilizzanti, acque reflue e altri inquinanti nutritivi che scorrono nelle acque costiere della Florida hanno portato a un aumento delle fioriture algali dannose. Sulla costa atlantica della Florida, vaste aree di fanerogame marine che sono un alimento base dei lamantini sono andate perdute a causa delle “maree brune” e di altre macroalghe che si sono oscurate e hanno ucciso vaste aree di fanerogame marine. Le fanerogame marine sono andate perdute lungo la costa a causa di interruzioni nel flusso di acqua dolce e per altri motivi. Sulla costa del Golfo, le “maree rosse” producono una tossina mortale che è letale per lamantini, delfini, tartarughe marine, uccelli, pesci e altri animali selvatici.

Le fioriture algali stanno anche influenzando le praterie di fanerogame da cui dipendono i lamantini riducendo la quantità di luce solare nell’acqua. I ricercatori che studiano le fanerogame nella Indian River Lagoon hanno scoperto che tra il 1943 e il 1994 l’area aveva perso circa 7.000 ettari (~ 17.300 acri) di fanerogame. Tuttavia, tra il 2011 e il 2019 sono andati perduti oltre 19.000 ettari (47.000 acri) di fanerogame marine, un incredibile 58% della copertura di fanerogame marine.

Di conseguenza, i lamantini che hanno bisogno di mangiare più di 100 libbre di alghe ogni giorno, stanno morendo di fame. Nel 2021, l’incredibile cifra di 1.101 lamantini è morta con altri 736 decessi all’11 novembre di quest’anno, molti dei quali muoiono a causa della mancanza di cibo. Tenendo presente che la dimensione stimata della popolazione totale di lamantini della Florida era di 8.810 nel 2016, significa che da allora è morto più del 12% della popolazione. Il lamantino della Florida è stato declassato da “in via di estinzione” a “minacciato” nel 2017. L’US Fish and Wildlife Service (FWS) sta conducendo una revisione quinquennale sullo stato del lamantino dell’India occidentale (l’entità elencata) per Non è chiaro se la recente mortalità di massa dei lamantini della Florida e il loro habitat in declino sulla costa atlantica possano indurre l’agenzia a rivalutare lo stato di conservazione della specie.

Immagine

Douglas Childs

I difensori hanno sostenuto la conservazione dei lamantini della Florida chiedendo azioni immediate ea lungo termine per aiutare i lamantini. Stiamo lavorando per garantire finanziamenti statali e federali per salvare e riabilitare i lamantini e ripristinare l’habitat, come il ripristino delle praterie di alghe della Laguna del fiume indiano e la protezione e il ripristino di sorgenti di acqua calda e aree di habitat naturali, nonché una maggiore protezione tramite zone di velocità e zone di divieto di accesso, aree protette e una maggiore applicazione delle leggi.

Come puoi aiutare

Se vedi un lamantino malato o ferito, come uno che ha difficoltà a nuotare, o un lamantino morto, chiama la hotline della fauna selvatica della Florida Fish and Wildlife Conservation Commission al numero 1-888-404-3922 o #FWC o *FWC su un telefono cellulare in modo che esperti qualificati possano rispondere e valutare la situazione. Le persone non dovrebbero mai spingere di nuovo in acqua un lamantino arenato. Si prega di non toccare o dare da mangiare ai lamantini, che possono cambiare il loro comportamento e metterli in pericolo.

E per favore, agisci oggi e unisciti a Defenders of Wildlife nei nostri continui e urgenti sforzi per proteggere il potente lamantino!