Petauro dello zucchero: scoperte nuove specie, ma con implicazioni per la conservazione

156

18 luglio 2020 09:01 EDT

Un recente studio della Charles Darwin University in collaborazione con l'Australian Museum e la Queensland University of Technology ha scoperto che l'aliante dello zucchero che si credeva fosse una singola specie sono tre specie geneticamente e morfologicamente distinte.

Gli alianti dello zucchero sono opossum endemici dell'Australia, della Nuova Guinea e di alcune parti delle isole indonesiane. Si sono guadagnati il ​​loro nome per la sua predilezione per i cibi dolci come la linfa e il nettare e per la sua capacità di scivolare nell'aria usando la sua membrana simile a un paracadute, il patadium. Questi animali golosi vivono nelle cavità degli alberi durante il giorno che è coperto da ramoscelli, sono specie notturne e arboree.

Le tre nuove specie sono ora chiamate petauro dello zucchero (Petaurus breviceps) e aliante di Kreft (Petaurus notatus) dal sud, aliante della savana (Petaurus ariel) dal territorio australiano settentrionale.

La ricerca, che era in lavorazione da un decennio, è stata pubblicata sullo Zoological Journal of Linnean Society.

Anni fa, un'indagine sulla genetica del petauro dello zucchero ha sollevato dubbi sul fatto che la specie del Territorio del Nord potesse essere diversa dalla sua controparte meridionale. Quando il team è stato in grado di raccogliere i fondi necessari, il team si è recato al Museo di storia naturale di Londra per studiare un esemplare di 150 anni. Sono stati analizzati più di 300 campioni vivi dalla raccolta australiana prima di concludere che esistono tre specie distinte di petauro dello zucchero.

Secondo il dottor Teigan Cremona, l'aliante della savana è distribuito nelle savane dei boschi dell'Australia settentrionale. Sembra un aliante scoiattolo, un altro tipo di aliante, ma è più piccolo e il naso è più appuntito.

Nel frattempo, l'aliante dello zucchero e l'aliante del Krefft sembrano più simili e abitano le aree dell'Australia sud-orientale. Entrambe le specie hanno una distinzione genetica sufficiente che le rende due specie separate.

La scoperta di tre nuove specie di mammiferi può sembrare eccitante, ma sfortunatamente questo implica che ci fosse stata una sovrastima sulla distribuzione dell'aliante dello zucchero. Separarli in tre specie distinte significa che nessuno è abbastanza sicuro del numero di individui per specie. Pertanto, la popolazione dell'aliante dello zucchero potrebbe essere in pericolo di quanto si pensasse in precedenza.

Secondo Cremona, classificare i petauri dello zucchero come specie singolari tendeva a considerare le specie come diffuse e abbondanti e quindi sono classificate come Least Concern.

"La distinzione di queste tre specie ha significato una distribuzione sostanzialmente ridotta per l'aliante dello zucchero, rendendo quella specie vulnerabile alla distruzione dell'habitat su larga scala", ha aggiunto Cremona.

Gli incendi boschivi del 2019-2020 hanno avuto un effetto devastante sugli alianti dello zucchero. Il recente incendio boschivo ha bruciato una parte sostanziale dell'habitat della specie. I petauri dello zucchero richiedono un range domestico di 0,5 ettari, ma sono anche principalmente legati all'abbondanza di fonti di cibo. Queste specie sono abitanti delle cavità e mangiano una varietà di cibo, richiedendo così un habitat diversificato.

Più inquietanti sono gli alianti della savana, le nuove specie dell'Australia settentrionale. Queste particolari specie hanno perso almeno il 35% del loro habitat negli ultimi 30 anni, ha detto il dottor Alyson Stobo-Wilson.

I ricercatori del CDU ammettono che sono necessari ulteriori studi per definire la loro ecologia e distribuzione e, cosa più importante, lo stato di conservazione sia dell'aliante dello zucchero che dell'aliante della savana prima che vadano persi.

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza autorizzazione.