Quasi 300 conigli, uccelli e altri animali salvati da una casa infestata da scarafaggi a New York

84

I pubblici ministeri hanno rivelato che le autorità hanno salvato circa 300 conigli, uccelli e altre creature da una sudicia residenza a New York e hanno accusato un autore di libri di auto-aiuto di reclusione disumana degli animali.

Secondo l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Suffolk, l'”Operazione Open Cage” è iniziata il 1 ottobre, quando gli agenti di controllo degli animali hanno notificato agli investigatori un problema di accaparramento nella frazione di Long Island di Miller Place.

Hoarder accusato dopo che 300 animali sono stati salvati dalla casa di New York

(Foto: KARIM SAHIB/AFP via Getty Images)

Secondo il procuratore distrettuale, agenti che indossavano tute per materiali pericolosi hanno scoperto 118 conigli, 150 uccelli, 15 gatti, sette tartarughe, tre serpenti e molti topi che vivevano tra la sporcizia, molti dei quali erano circondati dalle loro stesse feci e urina e ricoperti di scarafaggi, come da abc News.

Karin Keyes, 51 anni, la proprietaria della casa, è stata accusata di sette accuse di detenzione disumana di animali.

È un’assistente sociale e autrice autopubblicata di “Journey Into Awareness: Reclaiming Your Life”.

Non sono state fornite informazioni sull’avvocato di Keyes. Un messaggio è stato lasciato al numero di telefono fornito per lei.

I team dell’American Society for the Prevention of Cruelty to Animals hanno assistito il team di sicurezza biologica, ambientale e animale del procuratore distrettuale e la polizia locale nel prendere gli animali e consegnarli ai gruppi per il benessere degli animali di New York per cure mediche.

Quando i soccorritori dell’ASPCA sono arrivati ​​sulla scena, era evidente che era necessaria un’azione rapida per rimuovere centinaia di animali trascurati dalle condizioni dure e terribili a cui erano esposti e fornirli con cure qualificate, secondo Matt Bershadker, presidente e CEO dell’ASPCA .

In una dichiarazione, Jane Bonner, membro del consiglio comunale di Brookhaven, ha dichiarato: “La quantità di brutalità e le circostanze orribili a cui sono stati sottoposti gli animali sono oltre ogni immaginazione”.

L’atroce abbandono cui sono stati costretti a subire non può essere giustificata o razionalizzata in alcun modo.

Secondo Jed Painter, il procuratore supervisore dell’unità animali del procuratore distrettuale, Keyes è stata sempre più sopraffatta dagli animali a lei affidati.

Ha continuato dicendo che qualsiasi famiglia con 300 animali avrebbe livelli di ammoniaca mortali.

Leggi di più: Cani e gatti salvati in una casa a Diamond Bar, Los Angeles, a seguito di segnalazioni di accaparramento di animali

Che cos’è esattamente l’accaparramento di animali e come si manifesta?

L’accaparramento di animali è la raccolta di animali che ha superato la capacità di una persona di offrire cure di base. Nutrizione, igiene, alloggio, assistenza veterinaria e socializzazione sono tra i criteri, secondo The Animal Humane Society.

In situazioni estreme, gli animali possono essere confinati in trasportini o gabbie accatastati uno sopra l’altro, circondati dalle loro stesse urine o feci.

Le feci possono anche rivestire pavimenti, mobili e superfici. Gli animali possono soffrire di gravi malattie o problemi di salute.

Possono essere sovranutriti e grassi, oppure potrebbero essere affamati ed emaciati. Negli eventi più estremi, gli animali vengono scoperti morti.

Cani e gatti sono le vittime più tipiche dell’accaparramento di animali, sebbene anche roditori, rettili e altri animali possano essere vittime di una situazione di accaparramento.

L’accaparramento di solito inizia con alcuni animali non sterilizzati.

L’allevamento può diventare incontrollabile se tenuto in spazi ristretti.

Quattro gatti, ad esempio, possono facilmente aumentare fino a diventare centinaia nel corso di pochi anni.

È fondamentale capire che l’accaparramento di animali non è la stessa cosa dell’allevamento mirato. Gli allevatori realizzano un profitto vendendo animali e acquisendo animali.

Gli accumulatori mantengono i loro animali domestici e potrebbero essere terrorizzati dall’idea di darli via, anche se prendersi cura di loro si è rivelato difficile.

Gli agenti umanitari di AHS aprono una media di 25 casi di accaparramento di animali ogni anno. In alcune di queste circostanze, gli animali vengono confiscati dalla proprietà con l’assistenza delle forze dell’ordine, ma nella maggior parte dei casi gli animali vengono consegnati volontariamente all’AHS.

Gli agenti umanitari dell’AHS svolgono un ruolo importante nel salvataggio degli animali da situazioni di accaparramento, ma il loro lavoro non finisce qui.

Un intervento adeguato è fondamentale per evitare le ricadute, che si verificano nel 100% degli accumulatori che non ricevono cure e supporto continuo.

Articolo correlato: Un accaparratore di animali medio in Spagna tiene 50 animali domestici, risultati di un nuovo studio

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.