Scoperte strane creature durante la perforazione del ghiaccio antartico – Scienziati

42

15 febbraio 2021 14:20 EST

Gli scienziati, durante la loro ricerca, hanno trovato strani animali mentre perforavano una piattaforma di ghiaccio antartica per campionare i sedimenti. Niente è facile al campeggio nel mezzo della piattaforma di ghiaccio Filchner-Ronne, a cinque ore di volo dalla stazione antartica più vicina.

James Smith, geologo del sondaggio antartico britannico ha dovuto sopportare quasi tre mesi di temperature gelide, mangiare cibo umido e dormire in una tenda anche se era l'estate meridionale. La scienza stessa era fastidiosa: per indagare sulla storia della piattaforma galleggiante, Smith ha dovuto prelevare un campione di sedimenti del fondo marino rinchiusi sotto mezzo miglio di ghiaccio.

(Foto: Simon Migaj)

James Smith e i suoi collaboratori

Per raggiungere il sedimento del fondo marino, James Smith ei suoi colleghi hanno sciolto 20 tonnellate di neve per scoprire 20.000 litri di acqua calda, che hanno pompato attraverso un tubo incassato in un pozzo. Per perforare finalmente lo scaffale, hanno trascorso 20 ore a sciogliersi nel ghiaccio centimetro dopo centimetro. Quindi, hanno trasportato uno strumento per raccogliere il campione del sedimento, accoppiato a una videocamera GoPro ma è tornato vuoto.

Smith e colleghi hanno provato di nuovo, ma è tornato vuoto. E ogni round dello strumento ha richiesto un'ora. Più tardi nella notte, Smith ha guardato il filmato di ciò su cui stavano lavorando e ha visto un problema visibile.

Il video mostra 3000 piedi di ghiaccio blu-verde, che si chiude inaspettatamente e successivamente si apre nell'acqua di mare scura. La videocamera GoPro si sposta per altri 1600 piedi fino a quando il fondale marino non viene finalmente visualizzato. Era buio, ma Smith cercava per lo più sedimenti di colore chiaro. La telecamera l'ha colpita con un tonfo e si è rivelata una roccia. La telecamera lo scansiona, mostrando qualcosa che i geologi non hanno visto o non hanno visto affatto. In effetti, era qualcosa di incredibile:

LEGGI ANCHE: Avvertimento: il ghiaccio più spesso dell'Artico ora preoccupa gli esperti che mai

(Foto: Pixabay)

Il posto sbagliato e quello giusto

È un posto sbagliato per raccogliere i sedimenti del fondo marino, ma il posto giusto per trovare la vita in un ambiente che non sembra sostenerlo molto. Un collega di Smith, Huw Graffiths del sondaggio antartico britannico, ha guardato il video e ha notato uno strato di batteri noto come tappeto microbico.

La roccia che Smith aveva accidentalmente incontrato è il bordo più vicino della piattaforma dove finisce il ghiaccio e inizia l'oceano aperto. Huw Griffiths, autore principale della nuova ricerca, dice "Non è la roccia dall'aspetto più eccitante, se non sai dove si trova", come pubblicato sulla rivista Frontiers in Marine Science.

Possiamo dire che questi animali vivono nell'oscurità totale, il che va bene. Ma gli animali che esistono sul fondo del mare profondo devono avere una fornitura costante di cibo. Griffiths ei suoi colleghi non hanno esemplari, quindi non possono prevedere quanti anni hanno questi animali. I ricercatori non possono anche dire se la roccia è un'aberrazione, ma la roccia è stata seminata di vita molto tempo fa.

ARTICOLO CORRELATO: Per ulteriori notizie, aggiornamenti su creature animali e argomenti simili, non dimenticare di seguire Nature World News!

Il ghiaccio più antico

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.