Secondo uno studio, i cervi rossi tendono a diventare introversi man mano che invecchiano

59

Una recente analisi sui social network di femmine di cervo selvatico sull’isola scozzese di Rum rivela che i cervi più anziani tendono a vivere una vita solitaria mentre invecchiano.

Secondo la Mammal Society, il cervo rosso, la più grande specie di cervo in Scozia, vive tipicamente in gruppi fino a 40 individui tutto l’anno in habitat di collina aperta. In particolare, le femmine vivono separate dai maschi e tendono a dominare gli habitat erbosi.

La vita sociale dei cervi

(Foto: Zahrin Lukman/Unsplash)

I ricercatori delle Università di Oxford ed Edimburgo, che fanno parte di un team multidisciplinare, hanno scoperto che i cervi selvatici perdono le loro abilità sociali con l’età, secondo Discover Magazine.

Abbiamo scoperto che i social network dei cervi si contraggono man mano che invecchiano e iniziano a uscire con meno persone, secondo l’autore principale dello studio, il dottor Greg Albery del Dipartimento di Biologia dell’Università di Oxford.

Le persone anziane che continuano a vivere in aree più remote e interagiscono con un minor numero di altri cervi in ​​queste aree più sparse sembrano essere le cause principali di questo invecchiamento sociale.

È utile per gli studi su molte specie diverse, compreso l’uomo, per sviluppare una comprensione generale di come le persone cambiano il loro comportamento sociale mentre invecchiano.

Tale ricerca si aggiunge alla nostra comprensione degli effetti della senescenza sull’invecchiamento delle persone, offrendo anche nuove prospettive su come la struttura e la funzione della società possono cambiare con l’invecchiamento della popolazione.

Il team ha utilizzato tecniche di analisi dei social network all’avanguardia su un considerevole set di dati che copre 46 anni e include oltre 200.000 dati di osservazione del censimento di oltre 3500 femmine di cervo nel corso della loro vita.

Leggi di più: Texas Deer lotta per far crescere le corna a causa del caldo estremo

Interazione di cervi femminili

Le femmine di cervo interagiscono con un minor numero di altri animali nelle loro gamme domestiche man mano che invecchiano. Inoltre, si trasferiscono in regioni meno popolate del loro habitat, secondo ScienceDaily.

Le femmine più anziane sono state comunemente trovate con aree domestiche più piccole, più lontane dal centro della popolazione, in regioni a densità inferiore e con pascoli di qualità inferiore, oltre a diventare meno centrali nella rete sociale.

L’importanza dei set di dati a lungo termine è dimostrata da questa nuova prova dell’invecchiamento sociale in natura. Secondo Josh Firth, autore senior dello studio e professore di biologia all’Università di Oxford, monitorando molte persone contemporaneamente per tutta la loro vita, possono riconoscere come e perché le loro associazioni sociali con gli altri cambiano nel tempo.

Sebbene ricerche precedenti avessero suggerito che gli animali selvatici più anziani di altre specie potessero essere socialmente meno attivi rispetto agli animali più giovani, in precedenza è stato difficile determinare se ciò fosse dovuto a cambiamenti demografici o perché individui più socievoli fossero morti prima.

Il dottor Albery ha continuato dicendo che sono stati in grado di districare le possibili cause di questi declini del comportamento sociale legati all’età e di dimostrare come il comportamento delle persone cambia nel corso della loro vita combinando i social network con i dati sulla posizione spaziale.

Sebbene ricerche precedenti abbiano suggerito che gli animali selvatici più anziani di altre specie saranno meno attivi socialmente rispetto agli animali più giovani, in precedenza è stato difficile determinare se ciò fosse dovuto a cambiamenti demografici o perché individui più socievoli sono morti prima.

Utilizzando questo ampio set di dati, tuttavia, la nuova ricerca dimostra che l’invecchiamento sociale si verifica a livello individuale, dove le persone diventano consapevolmente meno socievoli per tutta la vita.

Articolo correlato: Popolazioni eccessive di cervi che inibiscono la sopravvivenza delle piante della foresta nativa

© 2022 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.