Sostenitrice in primo piano: Dawn Blomgren

198

Il lavoro di Animal Equality a favore degli animali d’allevamento è reso possibile grazie alla generosità dei nostri straordinari sostenitori. Qui incontriamo Dawn e scopriamo come fare il meglio attraverso le donazioni, il suo amore per la danza latina e perché sostiene Animal Equality. Grazie, Alba!

Dawn con il suo cane da salvataggio, Honey.

Come sei venuto a conoscenza di Animal Equality e cosa ti ha ispirato a diventare un sostenitore?
Tempo fa ho letto un’analisi di Animal Charity Evaluators su quanti animali sono stati salvati per ogni dollaro donato alle organizzazioni per il benessere degli animali. Animal Equality era uno dei primi elencati.

Come e quando sei venuto a conoscenza per la prima volta dei problemi dell’allevamento intensivo?
Sfortunatamente, quando le persone fanno la spesa al supermercato, me compreso in passato, non sono collegate alla realtà di ciò che questi animali hanno subito perché è rimasto così nascosto. Almeno 20 anni fa o più ho visto alcuni video di maiali in situazioni di allevamento intensivo. È stato così inquietante da guardare perché sono animali speciali e intelligenti. Ho anche visto polli tenuti in condizioni terribili. I miei eroi sono le persone che ottengono questi video. Detesto le leggi che impediscono l’accesso a queste fattorie.

Raccontaci come sei arrivato a essere coinvolto nella protezione degli animali.
Ho riflettuto molto su dove avrei potuto fare di più con le mie donazioni. Questa è un’analisi molto soggettiva perché ci sono così tante buone organizzazioni da supportare. Il mio obiettivo divenne presto quello di alleviare i più sofferenti e l’allevamento intensivo con miliardi di animali in condizioni disumane divenne la mia principale preoccupazione. Questi animali non possono difendersi da soli e sono alla mercé degli umani che si prendono cura di loro.

Qual è il tuo ristorante, piatto o cibo a base vegetale preferito e perché?
Il mio cibo a base vegetale preferito è il falafel, quindi tendo a cercare i ristoranti mediorientali. Un nuovo caffè mediorientale – Café Ceres – ha appena aperto di fronte a me e la loro pita di falafel è favolosa. A casa, a volte sbriciolo un po’ i falafel e li metto sull’insalata.

Raccontaci qualcosa di te che la gente sarà sorpresa di sentire!
18 anni fa, ho deciso di tornare a ballare. Le mie principali destinazioni di viaggio sono i paesi dell’America Latina, quindi perché non imparare un ballo che potrei fare durante i miei viaggi. Ho imparato lentamente i balli latini di salsa, bachata e merengue. Poi mi sono innamorato della salsa cubana. Non sono una persona che va in palestra, quindi trovo il mio esercizio in altri modi. Quando ballo mi alleno senza pensare che sia esercizio.

Unisciti a Dawn e ad altri che salvano animali tutto l’anno visitando animalequality.org/animallies