Spot and Nibble: Primi 2 pesci Eagle Ray femmina che stranamente partoriscono senza maschi

39

23 gennaio 2021 04:06 EST

Gli scienziati sono ancora sconcertati da un bizzarro evento che Madre Natura ha lanciato al mondo. La comunità scientifica è ancora sbalordita dalla notizia di 2 femmine di razza che hanno dato alla luce cuccioli senza un maschio di razza.

Le 2 femmine di pesce, Spot e Nibble, del tipo Eagle Ray, sono attualmente esposte all'acquario SEA Life Kelly Tarlton di Auckland, in Nuova Zelanda.

(Foto: W W)

Gli scienziati sono ancora sconcertati da un fenomeno inspiegabile

Entrambi i pesci Eagle ray hanno partorito cuccioli alla vigilia di Capodanno. Tuttavia, non sono stati con nessun pesce razza maschio per almeno 2 anni, che è la causa principale dello stupore.

La comunità scientifica sta lanciando diverse teorie cercando di spiegare cosa potrebbe essere successo.

Alcuni scienziati dicono addirittura che quello che è successo è un semplice caso di riproduzione asessuata. Ma sembra che nessuno possa davvero confermare questa teoria, molti ipotizzano che questo possa cambiare in seguito.

Il curatore del museo, Andrew Christie, ritiene che i raggi femminili possano aver immagazzinato una pozza di sperma dal loro ultimo incontro con un pesce raggio maschio. Questa potrebbe essere l'unica spiegazione di come hanno partorito le 2 femmine.

La conservazione dello sperma è un evento relativamente comune in diverse specie di pesci, pipistrelli, tartarughe e insetti. Questa è una forma di assicurazione nel caso in cui le creature non riescano a trovare un partner maschio in natura.

Si pensa spesso che lo sperma possa essere trattenuto per un anno o anche fino a 2 anni, sempre pronto a dispiegarsi rapidamente all'ovulazione. Altre teorie vengono ancora spacciate per spiegare questo strano e straordinario evento.

Il Guardian ha menzionato un modellatore della pesca al NIWA (National Institute of Water and Atmospheric Research), Adele Dutilloy, ha spiegato che ciò a cui hanno assistito con il pesce raggio non era altro che un caso di quella che viene chiamata "Parthenogenesis".

Partenogenesi – cioè la nascita verginale è un processo molto naturale attraverso il quale le uova si sviluppano in embrioni senza essere fecondate dagli spermatozoi.

Secondo Dutilloy, la conservazione dello sperma nei raggi è un fenomeno raro. Tuttavia, concorda sul fatto che è prevalente in alcune specie che non incontrano le loro controparti maschili per molto tempo.

LEGGI ANCHE – Il sistema da giardino alimentato da acquario funziona con feci di pesce

(Foto: Jordy Meow)

Alcuni animali possono immagazzinare lo sperma, dice Dutilloy

Appena all'inizio di questo mese, Dutillow è stato in grado di scoprire le prime prove della conservazione dello sperma in alcune specie di squali di acque profonde.

Quest'ultimo doveva sfruttare appieno l'occasione o le opportunità a causa del pericolo che ne derivava. È d'accordo sul fatto che l'accoppiamento degli squali sia un processo fisico molto aggressivo.

Secondo Dutilloy, la scoperta della conservazione dello sperma negli animali marini si aggiunge alla conoscenza scientifica. Fornisce anche informazioni su quante specie raramente viste che molti credono siano a rischio profondo maturano e alla fine si riproducono.

La comprensione di questo fenomeno fornisce agli scienziati un'idea molto migliore di quanto siano resistenti queste creature.Questo particolare esempio sembra suggerire che questo sia il primo caso di nascita documentato in Eagle Rays.

Nel 2018, un raggio di aquila avvistato di 11 anni chiamato affettuosamente Freckle si è riprodotto asessualmente nel SEA LIFE Sydney Aquarium di Sydney. Questo particolare raggio non ha incontrato nessun maschio per quasi 10 anni.

Nel frattempo, i cuccioli di Spot e Nibble non sono in mostra nell'acquario poiché rimangono piccoli e molto vulnerabili a pesci molto più grandi.

ARTICOLO CORRELATO – Anche i pesci cantano come gli uccelli, lo scienziato registra i pesci solisti che cantano in coro

Per ulteriori notizie, aggiornamenti sugli animali acquatici e storie simili, non dimenticare di seguire Nature World News!

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza permesso.