Trovare ispirazione da un lupo a tre zampe

268

Era la fine dello scorso novembre e il signor Goodbar era bloccato al muro di confine nel New Mexico. Per cinque giorni ha camminato avanti e indietro lungo il muro alla ricerca di un’apertura per entrare in Messico. Rinunciando, il signor Goodbar si diresse a nord-ovest, lontano dal confine. Vedete, il signor Goodbar non ha potuto usare i porti di ingresso per attraversare il Messico perché è un lupo grigio messicano, uno dei mammiferi più a rischio del Nord America. È nato nello zoo della contea di Sedgwick in Kansas e rilasciato in natura nel 2020.

Un mese dopo la sua escursione fallita, durante il conteggio annuale della popolazione aerea, gli ufficiali della fauna selvatica hanno individuato il signor Goodbar, ma è stato ferito, colpito a una gamba. Gli ufficiali lo hanno tranquillizzato dal loro elicottero e lo hanno portato allo zoo di Albuquerque BioPark per un intervento chirurgico d’urgenza. Per salvare la vita del signor Goodbar, i veterinari non hanno avuto altra scelta che amputargli una gamba. Mr. Goodbar si è ripreso rapidamente ed è stato rilasciato di nuovo in libertà il 9 febbraio con solo tre gambe. È noto che i lupi a tre zampe non solo sopravvivono, ma si riproducono con successo, contribuendo alla diversità genetica fondamentale nella popolazione selvaggia.

Immagine

ABQ BioPark

Il signor Goodbar si riprende dopo un intervento chirurgico presso la clinica veterinaria ABQ BioPark.

I lupi grigi messicani, o lobo in spagnolo, sono protetti dall’Endangered Species Act (ESA) e la tragica sparatoria del signor Goodbar è sotto indagine federale. La pena massima per la violazione dell’ESA è un anno di carcere e una multa di $ 50.000.

La storia del signor Goodbar è un altro esempio di resilienza animale di fronte alle minacce causate dall’uomo. Tra l’inizio e la metà del XX secolo, il governo degli Stati Uniti ha sterminato i lupi negli Stati Uniti occidentali per conto dell’industria del bestiame. Sull’orlo dell’estinzione, gli ultimi sette lupi grigi messicani selvatici sono stati catturati e allevati con successo in cattività e i loro discendenti sono stati reintrodotti negli Stati Uniti nel 1998 e in Messico nel 2011.

Oggi, quasi 200 lupi grigi messicani vivono negli Stati Uniti e circa 40 in Messico. Ma l’intolleranza, le strade, la consanguineità e la mancanza di diversità genetica continuano a minacciare la popolazione selvatica. Le popolazioni di lupi del Messico e degli Stati Uniti devono mescolarsi liberamente oltre confine e scambiare materiale genetico per sopravvivere a lungo termine.

Immagine

Centro di conservazione del lupo

La fauna selvatica – lupi, giaguari, pronghorn, lepri e altri animali – in cerca di risorse, compagni e un posto da chiamare casa si è spostata a nord ea sud tra l’attuale Messico e gli Stati Uniti per millenni. Ma i muri di confine costruiti sotto l’amministrazione Trump hanno interrotto la connettività della fauna selvatica su scala continentale. I difensori chiedono la rimozione di parti di queste mura e il ripristino di tratti prioritari delle terre di confine, compreso il punto in cui è stato fermato il signor Goodbar.

Il signor Goodbar non è stato il primo. All’inizio del 2017, due lupi dal Messico sono entrati negli Stati Uniti. Uno ha attraversato dove il signor Goodbar in seguito non ha potuto, quindi è tornato in Messico. Due mesi dopo, un altro lupo attraversò l’Arizona, chiamato Sonora dai bambini delle scuole locali. L’US Fish and Wildlife Service l’ha catturata per un possibile conflitto con un’operazione di allevamento e lei rimane in cattività. Sonoroa è la madre del signor Goodbar.

La costruzione del muro di confine ha devastato la fauna selvatica e le comunità umane lungo il confine. Questa costruzione frettolosa e questo danno insensato sono consentiti dalla “autorità di rinuncia” nel REAL ID Act del 2005, una disposizione che conferisce al Segretario per la sicurezza interna l’autorità incontrollata di rinunciare a tutte le leggi per costruire un muro al confine tra Stati Uniti e Messico.

Immagine

Matt Clark

È stato utilizzato dozzine di volte per aggirare leggi come l’Endangered Species Act, il Clean Air Act e il National Environmental Policy Act in una ricerca per la costruzione rapida di muri di confine. Defenders sta sostenendo gli sforzi del Congresso per impedire che questa autorità venga utilizzata per accelerare la costruzione del muro di confine attuale e futuro. Uno di questi sforzi è HR 4848, un disegno di legge sponsorizzato dalla Rep. Kathleen Rice (DNY), che abrogherebbe permanentemente l’autorità di rinuncia nel REAL ID Act. Il ramo esecutivo non dovrebbe avere l’autorità unilaterale per eliminare le leggi che proteggono intere comunità ed ecosistemi ovunque negli Stati Uniti

Mr. Goodbar, il lupo a tre zampe, è vivo e vaga per le terre selvagge del New Mexico. È tenace e si nutre nonostante le probabilità. Ma potrebbe non trovare mai una compagna o un nuovo territorio se non può attraversare liberamente il confine tra Stati Uniti e Messico.

Per garantire il pieno recupero del lupo grigio messicano, Defenders collabora con la comunità di allevatori e altri residenti nel paese del lupo grigio messicano, tracciando un percorso per la convivenza pacifica. Sosteniamo piani di gestione e recupero basati sulla scienza e aiutiamo i sostenitori del lupo a garantire che le loro opinioni siano ascoltate dai responsabili politici. Continuiamo ad essere ispirati da Mr. Goodbar e chiediamo al Congresso di abrogare l’autorità di deroga nel REAL ID Act. Per favore, prenditi un momento per far sapere ai tuoi rappresentanti che vuoi che l’autorità di deroga nel Real ID Act sia abrogata.