Uno sguardo ai primi 100 giorni

0
4

Dobbiamo proteggere la salute pubblica e prevenire le pandemie rafforzando gli sforzi per combattere il traffico di specie selvatiche.

L'American Rescue Plan, firmato dal presidente Biden il 12 marzo 2021, investe 105 milioni di dollari per aiutare il servizio statunitense per la pesca e la fauna selvatica e i suoi partner ad affrontare gli impatti legati alla pandemia sulla fauna selvatica. I fondi sosterranno il lavoro per prevenire future pandemie combattendo il traffico di specie selvatiche e affrontando le malattie della fauna selvatica che potrebbero avere un impatto sulla salute e sul benessere delle comunità in tutta la nazione e in tutto il mondo.

Dobbiamo promuovere la giustizia e l'equità razziali, comprese le collaborazioni rafforzate con le tribù e le comunità svantaggiate.

L'anno scorso, l'omicidio di George Floyd ha riacceso un movimento per i diritti civili, mandando il paese a una profonda resa dei conti sulla razza. A quel tempo, la campagna del candidato presidenziale Biden ha rilasciato un piano completo per affrontare le disparità razziali e da quando è entrato in carica, il presidente Biden ha promesso di rendere l'equità razziale centrale in ogni elemento della sua agenda, dalla sua risposta alla pandemia di coronavirus al luogo in cui sono costruite le infrastrutture. come vengono elaborate le politiche climatiche.

La storica selezione di Deb Haaland per ricoprire la carica critica di Segretario degli Interni, la prima donna nativa americana a ricoprire un incarico di gabinetto, è stata un segnale molto visibile che l'azione federale sulle questioni di conservazione sarà collegata con l'azione sulla giustizia ambientale per le tribù. e comunità svantaggiate. Andando avanti, faremo la nostra parte per garantire che le iniziative di conservazione emergenti del presidente Biden seguano un processo pubblico trasparente e inclusivo, promuovano un accesso equo alla natura, rispettino l'obbligo di consultare le tribù sulle questioni che le riguardano e promuovano la giustizia ambientale.

Bob Wick / BLM

Dobbiamo ricostruire l'economia rimettendo le persone al lavoro e investendo nella conservazione.

Un tema chiave dei messaggi sul clima del presidente Biden è che risolvere la crisi significherà "lavoro, lavoro, lavoro". La sua proposta di legge sulle infrastrutture farebbe importanti investimenti in infrastrutture verdi, ripristino degli habitat, distribuzione di energia pulita e resilienza climatica, oltre a cose tradizionali come strade e ponti. È incoraggiante vedere un'enfasi sulla riqualificazione e sugli investimenti nelle comunità che in precedenza dipendevano dall'occupazione nell'industria dei combustibili fossili per creare posti di lavoro verdi ben retribuiti. E il nuovo Civilian Climate Corps del presidente Biden intende reclutare ancora più persone per affrontare il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità a testa alta, mobilitando la prossima generazione di lavoratori per la conservazione, il restauro e la resilienza.

Dobbiamo rimettere a fuoco il sistema federale di gestione del territorio sulla conservazione.

Il lavoro è sospeso per l'amministrazione Biden per sostenere la protezione degli habitat sui terreni federali. Ma il primo giorno, come parte degli ordini esecutivi sull'ambiente e la crisi climatica, il presidente Biden ha ordinato al segretario degli interni di rivedere i tre monumenti nazionali ridotti sotto l'amministrazione Trump. Il ripristino dei confini legali ristabilirà le protezioni per numerose specie di fauna selvatica a rischio e per le sacre terre tribali.

I primi ordini esecutivi di Biden includevano l'imposizione di una moratoria temporanea su tutte le attività del governo federale relative alla perforazione nell'Arctic National Wildlife Refuge, la sospensione di nuovi contratti di locazione di petrolio e gas naturale su terreni pubblici o acque offshore e la fissazione di un obiettivo nazionale per conservare almeno il 30% delle nostre terre e acque entro il 2030 ("30×30"). A seguito dell'importante azione preliminare di Arctic Refuge, la Casa Bianca deve ora sollecitare il Congresso a garantire la legislazione per abrogare il programma di leasing di petrolio e gas della pianura costiera. Deve anche lavorare per implementare il 30×30 in modo da realizzare appieno il suo potenziale di conservazione della biodiversità attraverso azioni che includano la crescita strategica del National Wildlife Refuge System.

Tom Koerner / FWS

Per quanto riguarda il muro di confine, finora, una serie di ordini esecutivi volti a annullare gran parte del danno ambientale degli ultimi quattro anni causato dal muro è stato un inizio incoraggiante, ma la politica complicata e le realtà che circondano questi problemi hanno contribuito a ritardi significativi nel processo decisionale riguardante il muro. In consultazione con le comunità, i governi tribali, gli scienziati e altri esperti ambientali e le parti interessate, l'amministrazione dovrebbe avviare un processo per porre rimedio ai devastanti danni ambientali e sociali causati dal muro, inclusa la rimozione o la violazione per ripristinare la connettività ecologica negli habitat critici.

Dobbiamo ricostruire il governo federale, ripristinando la trasparenza, la responsabilità, l'integrità e lo Stato di diritto.

Il presidente Biden ha rilasciato dichiarazioni e emesso ordini esecutivi e memorandum presidenziali che definiscono il tono della trasparenza, della responsabilità e dello stato di diritto. Ha anche segnalato che la scienza e il coinvolgimento delle parti interessate assumeranno un ruolo più centrale nel processo decisionale. Le informazioni sul cambiamento climatico sono tornate a un posto di rilievo su molti siti web di agenzie. Ma le agenzie di tutto il governo federale, dall'Agenzia per la protezione dell'ambiente all'Ufficio per la gestione del territorio al Dipartimento di Stato, hanno tutte subito un esodo di personale esperto e dedicato in carriera negli ultimi anni e la ricostruzione di tali agenzie è un progetto che richiederà più di 100 persone. giorni.

Megan Joyce / Difensori della fauna selvatica

Per l'amministrazione Biden, questo è solo l'inizio e la strada da percorrere è ancora lunga. Defenders of Wildlife continuerà ad applaudire l'amministrazione Biden quando fa la cosa giusta per la fauna selvatica, oltre a ritenerli responsabili quando le azioni falliscono.