Conosci lo gnu africano, perché si muovono in grandi gruppi?

130

Le fototrappole ti avvicinano al mondo naturale segreto e sono un importante strumento di conservazione per studiare la fauna selvatica. Questa settimana incontriamo un animale che prende parte a una delle migrazioni più sorprendenti della Terra: lo gnu africano.

Gli gnu, o gnu, sono uno dei più grandi pascolatori delle savane africane. Queste antilopi sono più famose per il loro caratteristico muso lungo, collo spesso e corna. Vivono in boscaglia aperta e pianure erbose e dipendono da pascoli a erba corta e fonti d’acqua entro 20 km. La migrazione consente loro di ruotare i pascoli dove questi requisiti variano stagionalmente. Un esempio di tale rotazione è la migrazione del Grande Mara-Serengeti. Gli gnu, accompagnati da zebre, gazzelle di Grant e Thomson, elands e impala, trascorrono la stagione secca sulle praterie del Lago Vittoria e la stagione delle piogge sulle pianure vulcaniche cineree più vicine alla Rift Valley. Durante questo ciclo annuale, le femmine degli gnu iniziano il movimento da un pascolo principale all’altro. Guarda il video per saperne di più su questa specie!

Questo articolo è stato ripubblicato da Mongabay con una licenza Creative Commons. Leggi l’articolo originale. | Autore: Romi Castagnino, scrittore bilingue per Mongabay | Trovala su Twitter e Instagram: @romi_castagnino

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza autorizzazione.