5 consigli per la salute mentale per le persone con emicrania cronica

0
58

Dolore atroce alla testa, vertigini, sensibilità alla luce e al suono, disturbi visivi, intorpidimento, formicolio e incapacità di pensare chiaramente: questa è solo un'idea di come è stata l'emicrania cronica per me.

Ed è stato un compagno quasi costante per quasi 3 decenni.

Per ricevere una diagnosi di emicrania cronica, una persona deve sperimentare 15 o più giorni di mal di testa al mese, per 3 mesi, con 8 di quei giorni che presentano caratteristiche di emicrania.

La realtà è che quelli con emicrania cronica avranno sintomi in più giorni che no. E probabilmente, quando un attacco finisce, un altro sta per iniziare.

Questi sintomi inesorabili si sono consumati su di me e occasionalmente sono diventati il ​​centro di quasi tutta la mia attenzione. L'emicrania determina gran parte della nostra vita e determina ciò che possiamo e non possiamo fare o realizzare.

Riprendere parte di quel controllo bilanciando la nostra risposta all'emicrania può essere la chiave per stabilire e mantenere una buona salute mentale.

Le seguenti sono alcune strategie che ho stabilito per impedire che l'emicrania cronica si impossessi della mia salute mentale e del mio benessere.

Non avrei mai pensato di essere un sostenitore della meditazione guidata. Ho un cervello che è come un criceto che corre su una ruota per esercizi: corre sempre e mai fermo.

La meditazione guidata sembrava qualcosa al di là di ciò che il mio cervello iperattivo poteva gestire.

Da allora ho capito che la meditazione è tutta una questione di pratica e non si tratta di essere perfetti. Si tratta semplicemente di reindirizzare me stesso e i miei pensieri vaganti al mio respiro senza giudicare i miei sforzi.

Esistono varie app di meditazione che possono aiutarti a guidarti attraverso meditazioni intenzionali e persino aiutarti a dormire la notte.

Ci viene spesso detto di fare esercizio per aiutare a controllare l'emicrania e per migliorare la salute mentale. Gli esperti non hanno torto: è solo che la parola "esercizio" potrebbe dover essere riformulata.

Penso che la parola "movimento" sia meno intimidatoria per quelli di noi che stanno vivendo i sintomi quotidiani dell'emicrania. Aggiungere più movimento alla nostra vita quotidiana sembra più facile dell'esercizio, che di solito è associato a palestre, programmi organizzati o gare di 5K.

Quando ho iniziato a fare esercizio con l'emicrania cronica, mi stavo trascinando fuori dal letto e camminavo su un tapis roulant a 2 miglia all'ora. Spesso dovrei smetterla per affrontare un attacco di nausea e poi riprenderla.

Non sarei mai stato in grado di farlo se non mi fossi impegnato a raggiungere questo obiettivo di movimento ogni giorno. Era programmato alla stessa ora ogni giorno in modo che potessi spuntarlo dalla mia lista di cose da fare. Ho sicuramente notato un miglioramento nella mia visione generale della vita, anche se ci è voluto un po 'più di tempo per vedere i benefici nella riduzione dei sintomi dell'emicrania.

Iniziare piano e lavorare a un ritmo più veloce ha funzionato per me. Non solo era gestibile, ma mi sentivo di successo e come se stessi controllando questo aspetto della mia vita di emicrania.

Chi ti solleva e ti fa sentire emotivamente più leggero e centrato?

Trascorrere più tempo con queste persone è un semplice suggerimento per la salute mentale a cui pensare, ma può essere un po 'complicato da implementare quando si ha a che fare con l'emicrania cronica.

Trovare un giorno con pochi sintomi in cui puoi stare insieme a un amico di salute mentale può essere difficile. Ma non deve essere sempre una grande giornata fuori. A volte una telefonata o una chat Zoom possono essere proprio ciò di cui abbiamo bisogno per rianimarci e trovare il nostro equilibrio. Essere flessibili è fondamentale.

Riconnettersi con le persone a livello personale ed emotivo può aiutarci a mantenere un equilibrio all'interno della nostra malattia cronica. Ci aiuta a ricordare che non siamo solo la nostra malattia.

La cura di sé è una frase in voga che sentiamo spesso propagandata sui social media. Cosa significa attualmente?

Prendersi cura di sé significa dare la priorità al tempo per te. Non deve essere un bagno con petali di fiori che galleggiano nell'acqua e candele accese tutt'intorno, a meno che non sia la cosa perfetta per la tua cura di te stesso!

La cura di sé potrebbe essere staccare la spina dai social media per un po ', ridare priorità al lavoro e alla vita domestica, leggere un libro, fare un pisolino, portare a spasso il cane, guardare il tuo programma preferito senza interruzioni o dedicare del tempo a un mestiere.

È letteralmente tutto ciò che ti fa sentire in pace e felice. E vali ogni pezzo di quel tempo.

Quando ho un attacco da lieve a moderato e mi sento un po 'sopraffatto, posso distrarmi dal dolore concentrandomi su qualcun altro.

La mia distrazione preferita è cuocere per i miei figli, ma adoro anche preparare loro il gelato.

La parte più difficile di questa tecnica è alzarsi e impegnarsi. Una volta che mi alzo, vengo così coinvolto nel progetto che sento meno dolore e meno sopraffatto dallo stato attuale della mia emicrania. E la felicità e la gratitudine che ricevo in cambio sono un altro stimolo per la mia salute mentale.

Queste strategie sono abbastanza semplici da implementare e possono davvero darti un grande ritorno sul tuo investimento di tempo.

Riprendi un po 'di controllo sull'emicrania e sulla tua salute mentale bilanciando la tua risposta all'emicrania. Inizia in piccolo e scegli una strategia con cui iniziare oggi.

Eileen Zollinger è una delle tre donne proprietarie di Migraine Strong, un sito web di educazione e stile di vita sull'emicrania. Il sito Web e il gruppo di supporto privato di Facebook sono stati avviati dopo aver sperimentato decenni di emicrania con pochissime informazioni sui pazienti disponibili. Voleva creare una comunità educativa e allegra che fosse piena di speranza e risorse. È anche la guida per l'app Migraine Healthline, che ospita chat dal vivo 5 sere a settimana. Puoi trovare Migraine Strong su Instagram, Facebook e Twitter.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui