Cistifellea e consumo di alcol: cosa sapere

0
94

La tua cistifellea è un piccolo organo a forma di pera situato nella parte superiore destra dell'addome. Insieme al fegato e al pancreas, la cistifellea fa parte del sistema biliare.

Il tuo sistema biliare si concentra sulla produzione, conservazione e rilascio della bile, un liquido importante per la digestione dei grassi. La funzione specifica della tua cistifellea è immagazzinare la bile fino a quando non deve essere rilasciata nel tuo intestino tenue.

Probabilmente sai che il consumo di alcol può influire sul tuo fegato. Ma ti sei mai chiesto se l'alcol può anche avere un impatto sulla tua cistifellea?

Diamo un'occhiata a ciò che si sa sugli effetti dell'alcol sulla cistifellea, cos'altro può causare problemi alla cistifellea e come mantenere sana la cistifellea.

Il consumo di alcol è un noto fattore di rischio per molte condizioni di salute. Tuttavia, la ricerca ha indicato che il consumo moderato di alcol può effettivamente aiutare a prevenire i calcoli biliari.

I calcoli biliari sono depositi di una sostanza, spesso colesterolo, che si indurisce e si accumula nella cistifellea. Sono comuni e colpiscono dal 10 al 15% delle persone negli Stati Uniti.

Cosa dice la ricerca?

Un'analisi del 2019 pubblicata sulla rivista Gut and Liver ha esaminato i risultati di 24 studi sull'uso di alcol e sul rischio di calcoli biliari. I ricercatori hanno scoperto che il consumo di alcol era associato a un ridotto rischio di calcoli biliari.

Non è noto come esattamente l'alcol riduca il rischio di calcoli biliari. Una teoria è che il consumo di alcol aumenta la velocità con cui la cistifellea si svuota. Ciò ridurrebbe la quantità di bile che rimane nella cistifellea, riducendo il rischio di formazione di calcoli.

Tuttavia, la ricerca non ha supportato questa scoperta. Invece, i ricercatori non hanno osservato alcuna differenza nello svuotamento della cistifellea tra bevitori e non bevitori o hanno scoperto che l'alcol rallenta effettivamente lo svuotamento della cistifellea.

Altre idee su come l'alcol riduce il rischio di calcoli biliari sono legate al colesterolo, di cui sono costituiti molti calcoli biliari. Ad esempio, è possibile che il consumo di alcol possa portare ad abbassare i livelli di colesterolo nella bile.

Abbiamo menzionato il consumo moderato di alcol sopra, ma cosa significa esattamente?

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) definiscono il consumo moderato di alcol come:

  • 1 bevanda al giorno per le donne
  • 2 drink al giorno per gli uomini

La quantità considerata come una bevanda varia in base al tipo di alcol che stai consumando. Una bevanda standard è definita come:

  • 12 once di birra (5% di gradazione alcolica)
  • 8 once di liquore al malto (7% di alcol)
  • 5 once di vino (12% di gradazione alcolica)
  • 1,5 once di liquore (40% di alcol)

Mentre il consumo moderato di alcol può ridurre il rischio di calcoli biliari, bere troppo alcol può avere un impatto negativo sulla tua salute in diversi modi.

Il bere eccessivo può essere associato a cose come il binge drinking, il bere pesante e il disturbo da uso di alcol.

Binge drinking e heavy drinking possono sembrare simili, ma hanno definizioni diverse:

  • Sbronzarsi: 4 o più drink nella stessa occasione per le donne o 5 o più drink nella stessa occasione per gli uomini
  • Bere pesantemente: binge drinking 5 o più giorni nell'ultimo mese

Partecipare a frequenti abbuffate o alcolici può aumentare il rischio di sviluppare un disturbo da uso di alcol. L'eccessivo consumo di alcol è anche associato ad un aumentato rischio di:

Se ritieni che tu o una persona cara abbia una dipendenza dall'alcol, ci sono molte risorse a cui puoi rivolgerti per chiedere aiuto e sostegno. Questi includono:

  • Il tuo medico di base. Se hai dubbi sul tuo consumo di alcol, fissa un appuntamento con il tuo medico di base. Possono offrire indicazioni e potenziali opzioni di trattamento.
  • Abuso di sostanze e amministrazione dei servizi di salute mentale (SAMHSA). La linea di assistenza nazionale SAMHSA (1-800-662-4357) è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. È gratuito e riservato e può fornirti referral ai centri di cura.
  • Navigatore trattamento alcol. Gestita dall'Istituto nazionale per l'abuso di alcol e l'alcolismo (NIAAA), questa risorsa può aiutarti a trovare i programmi e i fornitori di cure giusti.
  • Alcolisti Anonimi (AA). AA è un gruppo di sostegno che può aiutarti nel tuo viaggio per smettere di bere. Ci sono gruppi di sostegno AA in tutto il paese. Visita il sito web di AA per cercare un gruppo vicino a te.
  • Al-Anon. Al-Anon è un gruppo di sostegno per la famiglia e gli amici delle persone con disturbo da uso di alcol. Come con AA, ci sono molti gruppi Al-Anon in tutto il paese. Vai al sito web di Al-Anon per trovare un gruppo che si riunisce nella tua zona.

Diamo uno sguardo più da vicino ad alcuni dei problemi più comuni della cistifellea e cosa può metterti a rischio per ciascuno di essi.

Calcoli biliari

I calcoli biliari sono oggetti duri che possono svilupparsi nella cistifellea. Sono spesso costituiti da colesterolo o bilirubina e possono variare in termini di dimensioni e numero. Si ritiene che i calcoli biliari si formino quando la bile contiene una quantità eccessiva di una di queste sostanze.

Molte volte, i calcoli biliari non causano sintomi. Tuttavia, quando bloccano i dotti del sistema biliare, possono causare dolore nella parte superiore destra dell'addome. Questo dolore si verifica spesso dopo un pasto.

Ci sono molti fattori di rischio per lo sviluppo di calcoli biliari. Alcuni sono fuori dal tuo controllo, mentre altri sono legati a condizioni di base o abitudini di vita.

Potresti essere a maggior rischio di sviluppare calcoli biliari se:

La presenza di calcoli biliari a volte può portare a complicazioni all'interno del sistema biliare, in particolare quando bloccano il flusso della bile. Discuteremo alcune di queste condizioni di seguito.

Colecistite

La colecistite è una condizione in cui si infiamma la cistifellea. Ciò accade più spesso quando un calcolo biliari blocca uno dei dotti biliari, provocando il backup della bile nella cistifellea. Può anche accadere a causa di escrescenze come polipi o tumori.

Il dolore dovuto alla colecistite è spesso più grave e prolungato di quanto non lo sia con i calcoli biliari. Altri sintomi possono includere febbre, nausea e vomito.

Malattia della cistifellea senza calcoli

Questa condizione è talvolta chiamata anche malattia della colecisti acuta. Questo è quando l'infiammazione della cistifellea si verifica senza la presenza di calcoli biliari. I sintomi sono simili a quelli della colecistite.

La malattia della colecisti senza calcoli è spesso osservata in persone che hanno subito gravi traumi fisici o ustioni o che hanno una condizione autoimmune come il lupus. Anche un intervento chirurgico al cuore o all'addome può essere un fattore di rischio per questa malattia.

Coledocolitiasi

La coledocolitiasi si verifica quando un calcoli biliari blocca il dotto biliare comune, il tubo che trasporta la bile dal fegato all'intestino tenue. Un blocco in quest'area può causare l'accumulo di bile nel fegato.

La coledocolitiasi provoca dolore nella parte superiore destra dell'addome. Altri sintomi possono includere:

Polipi della cistifellea

I polipi sono escrescenze che possono verificarsi nella tua cistifellea. La maggior parte dei polipi della cistifellea è benigna (non cancerosa). In rari casi, possono essere maligni (cancerosi). Poco si sa sui fattori di rischio per lo sviluppo di polipi della cistifellea.

Un polipo della cistifellea potrebbe non causare alcun sintomo. Tuttavia, se blocca un condotto, può causare sintomi come dolore, nausea e vomito.

Puoi adottare diversi passaggi per mantenere la tua cistifellea sana e funzionante:

  • Aumenta l'assunzione di fibre. Gli alimenti ricchi di fibre includono cereali integrali e frutta e verdura fresca.
  • Mangia più grassi sani. Gli alimenti ricchi di grassi sani includono pesce, noci, olio d'oliva e avocado.
  • Riduci alcuni cibi. Riduci l'assunzione di cibi ad alto contenuto di grassi saturi, zuccheri e carboidrati raffinati.
  • Diventa attivo quando puoi. L'esercizio fisico regolare è benefico per la salute generale. Può anche aiutarti a mantenere un peso moderato e prevenire i calcoli biliari.
  • Se necessario, perdere peso in modo sicuro e lento. Se hai un peso corporeo elevato e il tuo medico ti consiglia di dimagrire, cerca di farlo gradualmente. Il tuo medico può aiutarti a trovare un approccio sicuro.

La ricerca ha scoperto che il consumo moderato di alcol può aiutare a ridurre il rischio di calcoli biliari, sebbene i ricercatori non siano sicuri di come ciò avvenga.

Mentre bere con moderazione può ridurre il rischio di calcoli biliari, il consumo eccessivo di alcol può aumentare il rischio di molte condizioni di salute.

Se ritieni che tu o una persona cara abusate di alcol, ci sono molte risorse disponibili per aiutare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui