Definizione, motivi, rischi e altro

0
62

A questo punto, probabilmente hai scoperto che ci sono molti modi per far nascere il tuo bambino. Alcune persone partoriscono negli ospedali o nei centri di nascita. Altri scelgono di farlo a casa con un'ostetrica che assiste. E alcuni potrebbero finire per offrire uno stile a sorpresa in auto, a casa o altrove.

Il parto non assistito è un'altra opzione che alcune persone scelgono. Sebbene possa sembrare simile agli scenari a sorpresa, in realtà è abbastanza pianificato e intenzionale.

Ecco cosa devi sapere sul parto senza assistenza, perché alcune persone lo scelgono, quali sono i rischi e se è legale o meno negli Stati Uniti.

Il parto non assistito (UC) va anche sotto il nome di freebirth o DIY birth. Nella sua definizione più elementare, l'UC partorisce intenzionalmente a casa senza un medico, un'ostetrica o un altro professionista sanitario qualificato.

Nel 2017, 1 su 62 nascite negli Stati Uniti è avvenuta al di fuori di un ospedale, pari all'1,61% delle nascite. Questi includevano nascite in centri di parto, a casa (sia pianificate che non pianificate) e alcune in luoghi "altri" o non dichiarati.

Anche se non ci sono numeri esatti per quante di queste consegne sono state parti volontariamente non assistite, i dati indicano che nel 2007, fino al 33% di tutti i parti in casa negli Stati Uniti non erano assistiti. Erano 8.708 nascite non assistite da un medico o da un'ostetrica.

Il parto senza assistenza medica avviene in scenari di sorpresa o di emergenza, ovviamente. Ma circa due terzi di queste nascite non assistite sono state segnalate come "pianificate".

Secondo l'American College of Obstetrics and Gynecology (ACOG), circa 35.000 nascite avvengono a casa ogni anno e di queste, circa un quarto non sono pianificate o non assistite.

I motivi per cui le persone incinte possono scegliere un parto senza assistenza sono profondamente personali. Alcuni hanno radici in brutte esperienze precedenti con medici o ospedali o preoccupazioni sulla sicurezza dei genitori che nascono.

Altri potrebbero essere spinti dal desiderio di eliminare gli interventi, come l'induzione o il taglio cesareo. Alcune persone sono interessate alla nascita libera a causa dell'alto costo delle cure durante la gravidanza e il parto. E alcuni vogliono semplicemente eliminare l'aspetto clinico dall'esperienza del parto.

Coloro che scelgono UC possono o meno scegliere di ricevere cure prenatali regolari durante la gravidanza. Anche in questo caso, il fatto che chiedano consulenza medica, test o informazioni è spesso correlato alle ragioni personali per cui scelgono il parto senza assistenza.

Qualunque sia il caso, l'obiettivo finale di un parto senza assistenza è lo stesso: che la persona incinta guidi da sé i processi di parto e parto, come meglio crede.

È importante capire che la maggior parte dei medici non consiglia la nascita libera. La dottoressa Vyta Senikas, ex vice presidente della Society of Obstetricians and Gynecologists of Canada, ha affermato che "il parto non assistito non è sicuro – punto."

L'ACOG condivide la sua guida secondo cui ci sono alcune situazioni in cui qualsiasi tipo di parto in casa, inclusa la CU, è particolarmente pericoloso. Includono cattiva rappresentazione fetale (culatta, ad esempio), gestazione multipla (gemelli, terzine) o un precedente parto cesareo.

ACOG riconosce che ogni individuo ha il diritto di prendere una decisione informata sulla consegna, ma sottolinea l'importanza di capire chi è un buon candidato e di garantire la disponibilità di fornitori certificati in caso di emergenza.

E le doule?

Forse ti starai anche chiedendo come si inseriscono le doule di nascita nell'equazione. Se non hai familiarità, le doule sono persone competenti per il sostegno alle nascite.

Alcuni genitori in attesa scelgono di impiegare una doula per aiutarli fisicamente ed emotivamente attraverso i rigori del travaglio e del parto. Doulas non esegue procedure cliniche o mediche.

L'organizzazione di certificazione Doula DONA International non proibisce ai suoi membri di partecipare a nascite libere.

Invece, osserva DONA International, spetta a ciascuna doula prendere la decisione se partecipare o meno. Incoraggiano i loro membri a considerare le questioni legali e mediche che possono sorgere a seguito di un parto non assistito.

Sii chiaro con le tue intenzioni quando guardi in una doula in modo che conoscano il tuo piano di nascita. Per alcuni, partecipare a un parto libero può invalidare la copertura assicurativa di responsabilità.

Una doula non sostituisce in alcun modo un'ostetrica o un altro professionista sanitario. Assicurati di chiedere alla tua doula di spiegarti il ​​loro ambito di pratica.

Se stai cercando supporto medico, valuta la possibilità di trovare un'ostetrica o un medico.

Laura Shanley, consulente per la nascita e autrice del libro "Unassisted Childbirth", sostiene che la nascita è di natura emotiva, spirituale e persino sessuale.

“L'atto stesso di osservare [birth] lo cambia ", dice. Per questo motivo, molti che partoriscono possono vedere il principale vantaggio dell'UC come la libertà da regole, giudizio, paura e altri aspetti dell'esperienza del parto.

Possibili vantaggi dell'UC:

  • Fornisce privacy alla persona che partorisce. Mentre la tendenza negli ospedali e in altri ambienti di nascita sembra favorire anche molte persone, spesso estranee, alcune persone preferiscono un ambiente più intimo e personale durante il parto. Alcuni optano addirittura per un parto da solista, lavorando e partorendo completamente da soli.
  • Consente il controllo sui visitatori. D'altra parte, alcuni desiderano che la nascita sia una celebrazione più ampia. Ci sono spesso dei limiti su chi può essere nella stanza durante e dopo il parto. Le nascite non assistite possono includere assolutamente chiunque sia scelto dalla famiglia in qualsiasi fase del processo.
  • Autorizza la persona che partorisce. Senza un medico o un'ostetrica, la persona in travaglio decide come affrontare la nascita. Sono in grado di decidere quando e come spingere, quale posizione assumere e dove fare tutto. Shanley spiega che coloro che ha intervistato descrivono il parto libero come "l'esperienza più appagante della loro vita".
  • Affronta i precedenti traumi alla nascita e le paure riguardanti l'assistenza. Uno studio del 2017 ha scoperto un tema di fondo della paura espresso da coloro che scelgono l'UC. Questa paura circonda sia i cattivi risultati che i conflitti sui piani di nascita. Il parto al di fuori dell'ambiente ospedaliero e senza personale medico può alleviare queste paure.
  • Consente metodi di aumento / riduzione del dolore non convenzionali Shanley spiega che alcune coppie scelgono di fare sesso durante il travaglio come un modo per stimolare le contrazioni. La stimolazione sessuale inonda il corpo di ossitocina, che è l'ormone principale del lavoro. L'ossitocina stimola le contrazioni uterine. La sua forma sintetica, Pitocin, viene spesso utilizzata per indurre o aumentare le contrazioni del travaglio in ambiente ospedaliero. Gli studi dimostrano che l'ossitocina può anche fornire sollievo dal dolore.
  • Non costa nulla. Rapporti recenti mostrano che le nascite in ospedale possono costare oltre $ 4.500, anche con l'assicurazione medica. A parte alcune forniture poco costose, il parto senza assistenza è essenzialmente gratuito.

Vale la pena riconoscere che esiste un'altra opzione che può offrire la maggior parte di questi stessi vantaggi. Il parto in casa assistito da ostetriche offre alle persone un'esperienza di parto con basso intervento di potenziamento in un ambiente familiare.

Ok, quindi le persone probabilmente non vogliono fare sesso davanti alle loro ostetriche, e generalmente non è gratuito, ma per il resto offre gli stessi vantaggi di un parto incustodito.

Inoltre, hai l'ulteriore vantaggio di avere a portata di mano un professionista medico qualificato che ha le competenze e le attrezzature necessarie per affrontare molte complicazioni mediche che potrebbero sorgere.

Il rischio più grande di un parto senza assistenza è la morte del bambino, della madre o di entrambi. Anche se le stime variano, dal 10 al 40% dei parti in casa richiedono il trasferimento in ospedale a causa di complicazioni.

E non tutte le complicazioni sono accompagnate da segnali di pericolo evidenti a un occhio inesperto.

Un modo per ridurre il rischio di avere complicazioni che potrebbero portare a un esito negativo è far assistere a un parto un'ostetrica o un altro professionista medico.

In questo modo, se c'è uno scenario di emergenza, avrai sul posto una persona esperta dal punto di vista medico con la formazione e gli strumenti per rispondere.

Altrimenti, è una buona idea essere in comunicazione con un ginecologo e avere un piano di emergenza in atto in caso di necessità.

Chi non è un buon candidato per il parto in casa?

Anche se questo non è un elenco esaustivo, l'American College of Nurse-Midwives osserva che non sei un buon candidato per un parto in casa se:

  • Hai già sperimentato un feto morto, un taglio cesareo, una distocia di spalla che ha provocato lesioni o una grave emorragia postpartum.
  • Hai un'infezione da herpes attiva, preeclampsia o diabete gestazionale che richiede farmaci.
  • Stai vivendo un travaglio pretermine.
  • Ti aspetti multipli.
  • Il tuo bambino è podalico o trasversale.
  • Ci sono prove di anomalie fetali che richiedono una valutazione immediata.

Non ci sono leggi che vietano specificamente il parto non assistito negli Stati Uniti, sebbene ci siano alcuni stati che hanno leggi che regolano i parti in casa e le ostetriche.

Stati diversi possono avere requisiti diversi. Ad esempio, alcuni stati richiedono che il bambino venga portato da un medico o da un'ostetrica dopo la nascita per ottenere un certificato di nascita.

La legalità è anche un po 'oscura, se si considera che alcune nascite di bambini non assistite potrebbero essere state un incidente o un'emergenza, o segnalate come tali, intenzionalmente o meno.

Indipendentemente da ciò, è una buona idea cercare le regole per il parto fuori da un ospedale oa casa nel tuo stato.

Ricorda: la maggior parte dei medici, ostetriche e associazioni ostetriche non consigliano la nascita libera, specialmente in determinate situazioni, come se hai avuto un precedente cesareo o ti aspetti multipli.

Prendi in considerazione la tua salute personale e le circostanze uniche prima di elaborare il tuo piano.

Nozioni di base

L'assistenza prenatale può identificare e affrontare qualsiasi problema di salute che possa influire sulla sicurezza di un parto in casa.

Se il costo è un problema, potresti essere in grado di trovare servizi a basso costo o gratuiti tramite centri sanitari comunitari o gruppi come Planned Parenthood. La gravidanza può anche qualificarti per un'assicurazione a basso costo attraverso il tuo stato.

Lavorare con un'ostetrica può essere un'opzione da considerare se si desidera ridurre al minimo le visite cliniche e gli interventi al parto.

Molte ostetriche offrono visite a casa tua e lavoreranno con te come partner con l'obiettivo di un parto sano a casa con un intervento minimo.

Emergenze

Prepararsi al parto a casa significa capire quando potrebbe essere necessario chiamare un medico in caso di emergenza. Anche se il tuo desiderio è per un parto senza assistenza, un piano di emergenza è importante.

Vuoi avere questo tipo di piano in atto ben prima di iniziare il travaglio in modo da non doverti arrampicare nel bel mezzo di una crisi di salute.

Il tuo piano potrebbe includere cose come:

  • Quando chiamare i soccorsi. (Chiediti a che punto oa causa di quale tipo di complicazione considereresti la tua situazione un'emergenza.)
  • Quale ospedale è più vicino a te o – in alternativa – quale ospedale preferiresti utilizzare se necessario.
  • Informazioni di contatto per il tuo medico o l'ostetrica (a condizione che tu abbia ricevuto cure di routine per tutta la gravidanza).
  • Quale mezzo di trasporto intendi utilizzare (se la tua complicazione non è emergente).
  • Qualsiasi istruzione se è necessario organizzare la cura di altri bambini a casa se vieni trasportato in ospedale.

Sebbene gli ospedali e i centri di nascita siano spesso considerati i luoghi più sicuri per partorire, hai il diritto di scegliere come e dove portare il tuo bambino in questo mondo. La libertà di scelta è importante, soprattutto se hai avuto brutte esperienze in ambito medico.

Detto questo, prenditi del tempo per considerare la tua salute, la tua storia di gravidanza e altre situazioni uniche mentre si applicano al tuo desiderio di un parto senza assistenza.

Considera l'idea di scrivere i pro e i contro quando si applicano a te e alla tua situazione. La ricerca di alternative può aiutarti a sentirti più responsabilizzato indipendentemente dall'impostazione e dal fornitore che alla fine scegli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui