10 vantaggi di giocare a scacchi: più potenziali svantaggi

28

Il gioco degli scacchi è amato in tutto il mondo. Da Amsterdam a Zhengzhou, le persone si riuniscono nei salotti, nei pub, nelle piazze e nelle biblioteche per abbinare l’ingegno sull’amata scacchiera.

Perché le persone sono disposte a dedicare tanto tempo al gioco? È indubbiamente il fatto che gli scacchi implicano un’intensa sfida intellettuale che fa molto bene alla salute della tua mente.

Continua a leggere per imparare quello che sappiamo sui vantaggi del gioco degli scacchi.

I giocatori di scacchi esperti imparano ad anticipare le mosse successive di un avversario. Per prevedere cosa farà un’altra persona in seguito, un giocatore deve sviluppare la capacità di adottare il punto di vista di un’altra persona e dedurre quale azione è probabile che intraprenda.

Gli scienziati comportamentali chiamano questa capacità di vedere da un altro punto di vista la “teoria della mente”. È un’abilità essenziale per esercitare l’empatia e costruire relazioni sociali sane. Uno studio del 2019 ha scoperto che gli scacchi sviluppano questa capacità di prendere prospettiva nei bambini che praticano il gioco.

Potrebbe non essere sorprendente apprendere che i giocatori di scacchi esperti hanno forti capacità di memoria. Dopotutto, il gioco implica la memorizzazione di numerose combinazioni di mosse e dei loro potenziali risultati.

È anche interessante notare che i giocatori di scacchi esperti mostrano prestazioni più elevate in relazione a un particolare tipo di ricordo: la memoria uditiva. Questa è la capacità di ricordare ciò che hai imparato attraverso l’udito.

In un esperimento, i ricercatori hanno confrontato la capacità di richiamo di giocatori di scacchi esperti con quella di persone senza esperienza di gioco. Hanno scoperto che i giocatori di scacchi erano significativamente più bravi nel ricordare elenchi di parole che avevano sentito rispetto a persone che non avevano mai giocato a scacchi.

I giocatori di scacchi esperti hanno anche una capacità superiore alla media di ricordare e riconoscere rapidamente schemi visivi, che i ricercatori ritengono derivino dalla memorizzazione di posizioni di scacchi complesse.

Le persone con molta esperienza nel gioco degli scacchi hanno capacità di pensiero altamente sviluppate in due aree (oltre alle capacità di memoria):

  • Intelligenza fluida. Questa è la capacità di considerare nuovi tipi di problemi e utilizzare il ragionamento per risolverli.
  • Velocità di elaborazione. Questa è la capacità di comprendere rapidamente i compiti e rispondere in modo efficiente alle sfide.

Una meta-analisi del 2017 ha mostrato che entrambe queste forme di intelligenza erano presenti nei maestri di scacchi.

Il flusso è un senso profondamente gratificante di coinvolgimento totale, in cui stai operando al massimo livello di prestazioni in un compito impegnativo. Gli atleti, gli artisti e gli artisti descrivono spesso l’entrare in una sorta di distorsione temporale, in cui sono così completamente concentrati sul compito da svolgere che la loro consapevolezza di qualsiasi cosa al di là della performance sembra scomparire.

I ricercatori che studiano l’attività cerebrale hanno notato che le onde theta sono aumentate negli elettroencefalogrammi (EEG) presi quando le persone sono in uno stato di flusso. Gli studi hanno dimostrato gli stessi alti livelli di onde theta nelle scansioni cerebrali di giocatori di scacchi esperti durante partite di scacchi sempre più difficili.

I ricercatori di una scuola in India hanno testato le capacità di pensiero creativo di due gruppi di studenti. Un gruppo è stato addestrato a giocare a scacchi e l’altro no.

I test chiedevano agli studenti di trovare usi alternativi per oggetti comuni e di interpretare modelli e significati in forme astratte. Gli studenti che hanno giocato a scacchi hanno ottenuto punteggi più alti nei test. I ricercatori hanno concluso che gli scacchi hanno aumentato la capacità degli studenti di esercitare il pensiero divergente e creativo.

Le partite a scacchi sono note per lunghi periodi di silenziosa contemplazione, durante i quali i giocatori prendono in considerazione ogni mossa. I giocatori passano il tempo ad anticipare le risposte dei loro avversari e tentare di prevedere ogni eventualità.

Quell’abitudine mentale – attenta contemplazione e pianificazione – è uno dei benefici per la salute cognitiva del gioco degli scacchi.

Gli scienziati comportamentali hanno sottoposto a due gruppi di persone il test della Torre di Londra, un test di funzionamento cognitivo che coinvolge pioli e perline, e hanno misurato le loro capacità di pianificazione. Il gruppo che giocava regolarmente a scacchi ha dimostrato capacità di pianificazione significativamente migliori rispetto al gruppo che non giocava a scacchi. Inoltre, le persone nel gruppo di scacchi hanno trascorso molto più tempo a prendere decisioni durante il test.

Alcuni consulenti e terapisti giocano a scacchi con i clienti come mezzo per aumentare la consapevolezza di sé e costruire relazioni terapeutiche più efficaci.

Considerati una strategia di terapia creativa, gli scacchi ti consentono di vedere le tue reazioni allo stress e alle sfide man mano che si presentano nel corso di una partita. Il tuo terapista è presente per aiutarti a valutare le tue risposte e saperne di più sul motivo per cui rispondi ai problemi nel modo in cui lo fai.

In una revisione della ricerca del 2019, gli scienziati hanno scoperto che la complessa flessibilità mentale richiesta dagli scacchi potrebbe aiutare a proteggere le persone anziane dalla demenza.

I ricercatori hanno trovato prove che il gioco, che sfida la memoria, il calcolo, le capacità visuo-spaziali e le capacità di pensiero critico, può aiutare a ridurre il declino cognitivo e posticipare gli effetti della demenza con l’avanzare dell’età.

In uno studio del 2016 che ha coinvolto 100 bambini in età scolare con disturbo da deficit di attenzione e iperattività, i ricercatori hanno incluso il gioco regolare degli scacchi in un approccio terapeutico multiforme.

Gli studenti che hanno partecipato a questo metodo di trattamento hanno sperimentato una diminuzione del 41% sia della disattenzione che dell’eccessiva attività dopo il corso del trattamento.

Non ci sono stati studi su larga scala per supportare l’uso di app di scacchi per aiutare a ridurre i sintomi degli attacchi di panico. In un caso di studio del 2017, un individuo che ha subito attacchi di panico è stato in grado di utilizzare un’app di scacchi su un telefono per aumentare il senso di calma e impedire che un attacco di panico progredisse.

La chiave del successo era trovare il giusto livello di sfida per occupare la sua attenzione e distrarre da sentimenti spiacevoli. Per questo utente, i livelli di difficoltà da 2 a 4 fornivano la giusta quantità di coinvolgimento.

Gli studi dimostrano che gli scacchi migliorano lo sviluppo di queste abilità nei bambini:

  • capacità di risolvere i problemi
  • abilità sociali e di costruzione di relazioni
  • capacità di pensiero

Vuoi ispirare uno studente a provare gli scacchi?

I film Magnus, Brooklyn Castle e The Queen of Katwe sono tutti protagonisti di giovani che raggiungono la grandezza nel mondo degli scacchi competitivi.

Come per qualsiasi hobby o attività, potrebbero esserci alcuni inconvenienti nel giocare a scacchi. Ecco alcune cose da sapere se stai pensando agli scacchi come un passatempo.

Giocare a scacchi può essere stressante

I giocatori di scacchi competitivi provano molta ansia per le loro prestazioni durante le partite. Alcuni hanno persino descritto il gioco come una tortura mentale. Lo stress sulle classifiche competitive o sulle prestazioni può persino interferire con un sonno sano.

I ricercatori hanno analizzato la variabilità della frequenza cardiaca nei giocatori di scacchi che erano impegnati nella risoluzione di problemi scacchistici difficili. La variabilità della frequenza cardiaca è un indicatore dell’aumento dell’attività e dello stress del sistema nervoso simpatico.

Nei giocatori esperti e qualificati, la variabilità della frequenza cardiaca non è cambiata anche quando i problemi sono diventati più difficili, ma i giocatori meno esperti hanno avuto un calo della variabilità della frequenza cardiaca. I ricercatori pensano che questo cambiamento sia correlato all’aumento dello stress dovuto alla sfida cognitiva dei problemi degli scacchi.

Giocare a scacchi potrebbe non aumentare molto le prestazioni del test

Se sei uno dei tanti genitori ed educatori che addestrano gli studenti a scacchi nella speranza che il gioco migliori le prestazioni su test standardizzati che includono matematica e risoluzione dei problemi, potresti rimanere deluso dai guadagni.

Diversi studi hanno dimostrato che mentre giocare a scacchi migliora le capacità cognitive, di memoria e matematiche, non si traduce necessariamente in punteggi dei test più alti. La ricerca ha prodotto risultati contrastanti sugli effetti del gioco degli scacchi sui punteggi dei test.

Diventare un esperto di scacchi richiede un notevole investimento di tempo

Devi esercitarti, deliberatamente e spesso da solo, per raccogliere i frutti del gioco degli scacchi.

I giocatori che eccellono nel gioco e che sperimentano i guadagni mentali che il gioco può stimolare, investono ore di studio nel corso degli anni. Sebbene ci siano dei prodigi, la maggior parte delle persone impiega molti anni per padroneggiare il gioco.

Gli scacchi hanno molti vantaggi cognitivi, inclusa la capacità di migliorare il tuo:

  • intelligenza
  • empatia
  • memoria
  • capacità di pianificazione e risoluzione dei problemi
  • capacità creative

Gli scacchi possono anche aiutare con i sintomi o la gravità di diverse condizioni di salute, tra cui demenza, ADHD e attacchi di panico. Inoltre, giocare a questo gioco stimolante può aiutarti a trovare un senso di flusso o migliorare l’efficacia delle tue sessioni di terapia.

Se stai considerando gli scacchi come un hobby, dovresti sapere che può essere dispendioso in termini di tempo e stressante, soprattutto se hai intenzione di padroneggiare il gioco o competere nei tornei. Se questi inconvenienti superano i potenziali benefici per la salute cognitiva è qualcosa che dovrai determinare da solo. È la tua mossa.