Allucinazioni di Parkinson: come possono aiutare i caregiver

0
9

Le persone con malattia di Parkinson a volte vedono, sentono, annusano o provano cose che non sono reali. Qualcuno potrebbe vedere un parente morto nella stanza o sentire la sensazione di insetti che strisciano sulla loro pelle quando non c'è niente.

Questi cambiamenti sensoriali sono chiamati allucinazioni e le allucinazioni visive sono il tipo più comune di allucinazioni nella malattia di Parkinson.

Le allucinazioni sono il sintomo più comune della psicosi di Parkinson, una condizione che si verifica come effetto collaterale dei farmaci usati per trattare la malattia di Parkinson. I deliri, che sono false credenze, non sono comuni nella malattia di Parkinson.

Tra il 20 e il 40 per cento delle persone con malattia di Parkinson avrà allucinazioni a un certo punto della malattia. Più a lungo le persone convivono con il Parkinson, più è probabile che vivano queste esperienze irreali.

I farmaci che le persone prendono per gestire i sintomi del Parkinson giocano un ruolo importante nell'innescare la psicosi. Ogni farmaco usato per trattare questa malattia provoca allucinazioni come effetto collaterale. Questo sintomo di solito migliora una volta che si abbassa il dosaggio o si interrompe l'assunzione del farmaco.

Questi farmaci alterano i livelli di dopamina. La dopamina è una sostanza chimica del cervello che aiuta il corpo a muoversi agevolmente e il cervello a controllare le emozioni.

Sebbene il metabolismo della dopamina difettoso nel cervello a causa della malattia possa causare allucinazioni, i farmaci sono la causa principale. È molto raro che le persone con malattia di Parkinson abbiano questo sintomo se non sono sottoposte a trattamento dopaminergico.

Le allucinazioni possono essere preoccupanti per la persona che le ha e per chiunque sia intorno a loro in quel momento. Ecco perché è importante essere preparati e sapere cosa fare quando accadono.

Puoi dire che la persona amata sta avendo un'allucinazione se parla di vedere, sentire, annusare, sentire o assaggiare qualcosa che non è reale. Esempi inclusi:

  • vedere qualcosa che non c'è, come un membro della famiglia morto nella stanza
  • percepire la presenza di una persona quando non c'è nessuno in giro
  • sentire suoni, come un violino che suona o un cane che abbaia, che nessun altro può sentire
  • sentire qualcosa che non è reale, come gocce di pioggia sulla loro pelle quando non piove
  • pensare che una cosa è un'altra, ad esempio che una pila di bucato è il cane di famiglia
  • assaggiando qualcosa che non è correlato a ciò che hanno mangiato

Vedere le cose come diverse da come sono realmente (un cane invece di una pila di bucato) può avere a che fare con cambiamenti non solo nel cervello ma anche negli occhi.

Le persone con Parkinson hanno un assottigliamento della retina, la parte dell'occhio che trasmette le immagini al cervello per l'elaborazione. Questo assottigliamento può causare un problema tecnico nel modo in cui il cervello interpreta le immagini.

Nelle prime fasi della malattia, la persona amata potrebbe rendersi conto che ciò che sta vivendo non sta realmente accadendo.

Questo si chiama avere intuizione. Poiché la maggior parte dei medici menzionerà la possibilità di allucinazioni come effetto collaterale del farmaco, di solito non è uno shock per qualcuno che le sta vivendo.

Con il progredire della malattia, possono sviluppare demenza associata al morbo di Parkinson o un altro tipo di demenza, come il morbo di Alzheimer. Con la demenza, possono perdere la comprensione e credere che le loro allucinazioni siano reali.

Di solito, la mancanza di comprensione è dovuta alla demenza, piuttosto che allo stesso Parkinson. La demenza è una perdita della capacità di ragionamento e di pensiero che non è rara nelle persone con malattia di Parkinson in stadio avanzato.

Soprattutto, non cercare di convincere la persona amata che ciò che sta vivendo non è reale. Si sentiranno come se stessi raccontando un'esperienza che sembra loro autentica.

Una volta che una persona ha perso l'intuizione, sarà molto difficile convincerla che ciò che sta vivendo non sta accadendo. Cercare di discutere con loro può agitare e persino infuriare la persona. Rendendoli ansiosi potrebbe peggiorare le loro allucinazioni.

Parla invece con la persona in modo gentile e rassicurante. Potresti dire qualcosa del tipo: "Mi risulta che vedi un cane in un angolo della stanza. Andrà tutto bene. Sei al sicuro. " Potresti anche dire che il cane deve essere già andato via.

Ricorda che la persona non può controllare ciò che sta vivendo. Cerca di essere il più comprensivo possibile quando parli con loro.

Un approccio che può aiutare è accendere tutte le luci nella stanza. È più probabile che le allucinazioni si verifichino in aree scarsamente illuminate e ciò può essere causato da cambiamenti legati alla malattia che colpiscono gli occhi.

Quindi, fai in modo che la persona si concentri davvero su ciò che sta vedendo. Ciò potrebbe resettare il loro cervello e aiutarli a vedere cosa c'è effettivamente di fronte a loro.

Se la persona non ha intuizioni, prova a distrarti. Spostali in un'altra stanza. Accendi la TV o gioca a un gioco che gli piace.

Cerca di mantenere la persona amata il più calma possibile. Se diventano molto agitati o violenti, chiama il loro medico o i servizi di emergenza.

Dopo che l'allucinazione è passata, puoi provare a parlare insieme dell'esperienza. Se la persona ha intuizione, potrebbe essere più facile per lei capire e parlare di ciò che è appena accaduto.

Scrivi cosa è successo durante l'allucinazione. Annota l'ora del giorno e cosa stava facendo la persona quando è iniziata.

Prendere appunti ogni volta che accade può aiutarti a identificare i trigger. Potrebbe essere correlato alla tempistica dei farmaci e la persona amata potrebbe provare un senso di sollievo e controllo nel conoscere quel modello.

Chiama il medico della persona amata il prima possibile e fagli sapere dell'allucinazione.

Chiedi cosa puoi fare per evitare che accada di nuovo. Ciò potrebbe includere l'aggiustamento del dosaggio del farmaco o l'aggiunta di un farmaco antipsicotico atipico al regime terapeutico.

La cosa più importante che puoi fare è assicurarti che la persona amata veda il medico. Sono disponibili trattamenti sia per i sintomi motori del Parkinson che per le allucinazioni.

Assicurati che la persona sia sul giusto tipo e dosaggio di farmaci. Alcuni farmaci per il Parkinson causano allucinazioni e altri effetti collaterali. La persona amata potrebbe aver bisogno di un cambio di farmaco per risolvere eventuali effetti collaterali.

Se una modifica del farmaco non aiuta, potrebbe essere necessario assumere un antipsicotico atipico. Questi farmaci possono aiutare a ridurre le allucinazioni e altri sintomi della psicosi di Parkinson.

Un'altra cosa che puoi fare è rendere l'ambiente domestico il più sicuro e ordinato possibile. Tieni accese le luci quando possibile. Rimuovi tutti gli oggetti, come pile di vestiti, che potrebbero scatenare un'allucinazione.

Inoltre, assicurarsi che lo spazio sia sicuro per consentire alla persona di spostarsi se ha problemi di movimento. Metti al sicuro i tappeti sciolti e mantieni tutti i passaggi liberi dal disordine.

Prendersi cura di qualcuno con una condizione progressiva come il morbo di Parkinson può essere difficile. Le allucinazioni aumentano solo lo stress del caregiver, soprattutto se la persona di cui ti prendi cura non ha un'idea di ciò che sta vivendo.

Più comprendi le condizioni della persona amata, più facile sarà prendersi cura di loro. Parla con il loro medico e leggi la malattia di Parkinson in modo da essere meglio equipaggiato per rispondere quando si verificano allucinazioni.

Non dimenticare di prenderti cura anche di te stesso. Fai delle pause regolari dal caregiver per rilassarti e fare le cose che ti piacciono. Prendendoti cura dei tuoi bisogni, avrai più energia da dedicare alla persona amata.

Le allucinazioni sono comuni nelle persone con malattia di Parkinson, soprattutto con il progredire della condizione. Non cercare di parlare alla persona amata di ciò che vede, sente o sente. Sii solidale e rassicurante finché l'allucinazione non passa.

Resta in contatto con il loro medico per assicurarti che la persona amata stia assumendo il farmaco e il dosaggio giusti. Lavora con il loro medico per regolare i farmaci della persona amata in modo che aiuti con i sintomi del movimento senza causare allucinazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui