Bambino di 2 anni che non parla ma balbetta: dovresti preoccuparti?

71

I bambini piccoli sono piccoli esseri occupati. Camminano, parlano ed esplorano il mondo che li circonda con affascinante curiosità.

Potresti notare che lo sviluppo di tuo figlio procede al suo ritmo unico. E va bene, almeno la maggior parte delle volte. Tuttavia, se sei preoccupato che tuo figlio di 2 anni non parli tanto quanto i suoi coetanei, o che stiano ancora balbettando invece di dire parole vere, è una preoccupazione valida.

Capire cosa è appropriato dal punto di vista dello sviluppo a questa età può aiutarti a sapere se il tuo bambino è sulla buona strada. Ulteriori informazioni sui traguardi, su cosa tenere d'occhio e su come cercare aiuto per potenziali problemi.

Correlati: tappe linguistiche da 1 a 2 anni

Entro i 2 anni, le pietre miliari per la parola e il linguaggio includono un vocabolario di 50 o più parole, anche se non sono pronunciate perfettamente o comprese da estranei. Il tuo bambino può anche chiamare i loro cibi preferiti con i loro nomi corretti ed emettere vari versi di animali – moo, baa, cluck, oink – quando richiesto.

Emergono anche frasi di due parole (ad es. "Voglio cibo"), così come l'uso di pronomi come "mio", dal secondo compleanno di tuo figlio.

Tra i 2 ei 3 anni, tuo figlio potrebbe conoscere tra 200 e 1.000 parole. Questo è un grande salto nel vocabolario! Possono iniziare a capire e parlare di concetti spaziali, come "attivo" o "dentro". Dimostrano anche una migliore comprensione dei pronomi e conoscono le parole per descrivere persone, luoghi e cose, inclusi "felice" o "triste" e "grande" o "piccolo".

Altre pietre miliari includono:

  • utilizzando frasi di due o tre parole (ad es. "Voglio di più" o "Lo vedo")
  • parlare in modo più chiaro in modo che i caregiver possano capire
  • rispondere a semplici domande
  • utilizzando più pronomi, come "io", "tu" o "io"
  • aggiungendo un'inflessione appropriata alle domande (ad esempio, "il mio turno?")
  • iniziare a usare parole plurali aggiungendo "s" alle parole di tutti i giorni, come "giocattoli" o "scarpe"
  • iniziare a usare il passato per i verbi, come "camminato" o "saltato"

È importante notare che i bambini di questa età possono ancora tralasciare le estremità delle parole. Potrebbero anche non parlare in un modo totalmente compreso dagli estranei. Quando hanno 2 anni, tu o altri tutori potete capire solo circa il 50% delle parole pronunciate da vostro figlio.

Quando tuo figlio si avvicina all'età di 3 anni, il suo modo di parlare può essere compreso abbastanza bene dalle persone della tua famiglia o da altre persone che si prendono cura di lui regolarmente.

Correlati: il mio bambino ha un ritardo nel linguaggio?

Potresti aver sentito che i ritardi nel linguaggio sono associati all'autismo. Questo è vero, ma i ritardi possono esistere anche da soli. In generale, i bambini con ritardi nel linguaggio isolati tendono a raggiungere le loro pietre miliari in altre aree di sviluppo, ma non nella parola o nel linguaggio.

Ad esempio, tuo figlio potrebbe avere difficoltà a parlare ma risponde quando viene chiamato il suo nome o può usare altri modi per comunicare, come scuotere la testa sì o no, usare il linguaggio dei segni o vocalizzi. Tuo figlio potrebbe non avere un vocabolario ampio, ma può seguire indicazioni appropriate all'età o utilizzare abilità sociali adeguate all'età.

I bambini con disturbo dello spettro autistico (ASD) possono avere ritardi nel linguaggio, così come difficoltà a comunicare in generale. Ad esempio, potresti notare che tuo figlio non risponde al suo nome o non segue le indicazioni. Il tuo bambino non può puntare verso oggetti o usare altri gesti.

Altre caratteristiche dell'autismo includono:

  • Ulteriori problemi di comunicazione. Questi includono la ripetizione di determinate parole o frasi e la perdita di parole o frasi che una volta erano nel loro vocabolario. Potresti anche notare che quando tuo figlio parla, lo fa con un tono di voce robotico, cantato o con un altro tono di voce insolito.
  • Sfide sociali. Nei bambini con autismo, questi includono cose come il contatto visivo limitato e problemi di lettura, come le espressioni facciali o il linguaggio del corpo, tra le altre sfide.
  • Comportamenti ripetitivi. Dondolarsi o sbattere le mani sono altri segni di autismo. Il tuo bambino potrebbe essere estremamente concentrato su determinati interessi, giocare con i suoi giocattoli solo in un modo specifico (ad esempio, allineare bambole o pastelli rotanti), o persino sembrare interessato solo a una parte di un giocattolo specifico, come i pulsanti su un vestito da bambola.

Essere estremamente turbato dall'interruzione di una normale routine è un'altra caratteristica comune dell'ASD.

Resisti all'impulso di autodiagnosticare tuo figlio e sollevare eventuali dubbi con il pediatra di tuo figlio. Alcuni dei comportamenti sopra riportati possono far parte della personalità o dello sviluppo del tuo bambino. Gli esperti dicono che la diagnosi di autismo di un medico all'età di 2 anni può essere "molto affidabile", ma nota che spesso la maggior parte dei bambini impiega più tempo per ottenere una diagnosi finale.

Correlati: quanto presto può essere rilevato l'autismo?

Al di fuori dell'ASD, ci sono una serie di motivi per cui tuo figlio potrebbe subire un ritardo nel parlare o nel linguaggio. Le cause primarie sono quelle che non possono essere attribuite a qualche altra condizione che colpisce tuo figlio.

La parola e la lingua sono due cose diverse. La parola è il modo in cui tuo figlio forma parole e suoni, mentre il linguaggio è il modo in cui tuo figlio applica il significato a quelle parole e comunica. I bambini possono avere problemi a pronunciare le parole, a metterle insieme o ad altri problemi con la parola e il linguaggio.

Alcune cause primarie includono:

  • Disturbo del linguaggio espressivo dello sviluppo (DELD). I bambini con questa condizione hanno difficoltà a esprimersi con la parola, i gesti e la scrittura (sebbene i problemi con la scrittura non siano evidenti con un bambino piccolo). La causa di questo disturbo è sconosciuta.
  • Disturbo del linguaggio ricettivo. Il rovescio della medaglia, i bambini con disturbo del linguaggio ricettivo hanno difficoltà a capire ed elaborare il linguaggio che sentono. Questi bambini possono sentire le parole intorno a loro ma hanno problemi a collegare le parole ai loro significati. Come per il disturbo del linguaggio espressivo, la causa è generalmente sconosciuta.

Altre condizioni secondarie che possono anche causare ritardi nella parola e nel linguaggio. Ciò significa che il ritardo è causato da un'altra condizione che colpisce un'altra parte del corpo o del cervello di tuo figlio. Ad esempio, le orecchie o il palato molle della bocca.

Loro includono:

Correlati: disturbi del linguaggio

Negli Stati Uniti, i bambini hanno diritto a un programma federale gratuito chiamato "intervento precoce" fino all'età di 3 anni. Questo programma copre ogni area dello sviluppo di un bambino, dalle abilità fisiche alle abilità emotive e oltre.

Per quanto riguarda il linguaggio e la parola, audiologi e patologi del linguaggio aiutano i bambini con capacità di comunicazione, tra cui ascolto, conversazione, gestualità e comprensione generale.

Puoi anche metterti in contatto direttamente con il programma di intervento precoce del tuo stato. Chiama semplicemente e dì: "Ho dubbi sullo sviluppo di mio figlio e vorrei che mio figlio venisse valutato per scoprire se è idoneo per i servizi di intervento precoce".

Dopo il primo contatto, tuo figlio verrà valutato da un professionista per scoprire le sue esigenze individuali. Se il tuo bambino è idoneo, può sottoporsi a più test o osservazioni in modo che il team di tuo figlio possa redigere un piano di servizi familiari personalizzato.

Come suggerisce il nome, il piano di ogni bambino sarà adattato alle sue esigenze e ai potenziali trattamenti corrispondenti. In qualità di badante, contribuisci a decidere cosa fa parte del piano di tuo figlio.

Le attività terapeutiche per i più piccoli potrebbero includere:

  • giocare
  • leggere libri per interagire attraverso il linguaggio
  • esercitarsi con suoni e sillabe

Le sessioni possono svolgersi a casa tua o in una scuola vicina, in un asilo nido o in un altro spazio pubblico.

Tu, come genitore, potresti anche essere in grado di aiutare tuo figlio con la logopedia con una formazione adeguata da parte di un patologo del linguaggio. Gli esperti condividono che i bambini mostrano una risposta più varia all'apprendimento dai loro genitori, quindi assicurati di lavorare con professionisti quando elabori il tuo piano definitivo.

Anche discutere di eventuali dubbi che potresti avere con il pediatra di tuo figlio è una buona idea. Possono aiutare con la valutazione, nonché consigliare e aiutare a coordinare eventuali test medici appropriati, come un test dell'udito e potenziali referenze specialistiche.

E dopo i 3 anni?

Tuo figlio ha quasi 3 anni? Prima del loro compleanno, il tuo team di intervento precoce aiuterà a scrivere un piano di transizione per la fase successiva della terapia / supporto. Alcuni stati continuano a offrire un intervento precoce dopo questa età: il tuo team può darti maggiori informazioni sulle specifiche. Per altri, i servizi possono essere disponibili tramite il distretto scolastico locale.

Correlati: che cos'è la logopedia?

Tieni presente che ogni bambino è diverso e ogni piano di trattamento è individuale. Il tuo bambino potrebbe rispondere rapidamente alla terapia (se necessario) o, d'altra parte, potrebbe impiegare un po 'di tempo per prendere confidenza con le cose.

Detto questo, in caso di un discorso isolato e / o di un ritardo del linguaggio non associato a un'altra condizione, il trattamento precoce può essere utile. Gli esperti dell'American Academy of Family Physicians condividono che i bambini di questa categoria in genere hanno un linguaggio normale quando entrano all'asilo.

Uno studio ha seguito chi parlava tardi dai 20 ai 34 mesi fino all'asilo e oltre. È emerso che il 74% del gruppo aveva normali capacità di parlare e di linguaggio prima di arrivare a scuola.

Uno studio più recente ha dimostrato che chi parla tardi può avere problemi più emotivi o comportamentali all'età di 2 anni a causa della non capacità di esprimersi adeguatamente. Tuttavia, nel tempo questi bambini non hanno mostrato differenze significative in queste aree rispetto ai loro coetanei.

Per i ritardi nel linguaggio e nel linguaggio causati da problemi secondari, i progressi di tuo figlio dipenderanno probabilmente dalla causa e dalle terapie di trattamento continuate. Non perdere la speranza. Continua a contattare il pediatra o lo specialista di intervento precoce di tuo figlio per ricevere guida e supporto.

C'è molto che puoi fare a casa per promuovere buone capacità di parola e di linguaggio nei primi anni. Prova a leggere al tuo bambino ogni giorno. Puoi anche cantare canzoni e parlare ad alta voce mentre svolgi i compiti della giornata per far sentire il tuo bambino più parole e frasi.

Se hai ancora dubbi sul fatto che tuo figlio non raggiunga le tappe fondamentali della parola o della lingua, consulta il tuo pediatra. Non hai bisogno di un rinvio per i servizi di intervento precoce, ma il medico di tuo figlio potrebbe essere in grado di indicarti la giusta direzione per chiedere aiuto. La chiave è identificare potenziali problemi e ottenere supporto il prima possibile.

E non preoccuparti se non sei sicuro che la tua famiglia abbia bisogno di servizi. Lascia quella parte ai professionisti e continua a difendere tuo figlio.