Che aspetto ha una cavità? Sintomi e quando vedere un dentista

0
45

Non vuoi mai sentire un dentista dire che hai una carie. Una cavità è essenzialmente un buco in uno dei tuoi denti, causato dalla carie che si verifica nel tempo. Potresti anche non sapere di avere una carie fino a quando alcuni sintomi non diventano impossibili da ignorare.

Sfortunatamente, una volta che hai una carie, avrai bisogno di un dentista per affrontarla. Per evitare la necessità di un'otturazione, ti consigliamo di prenderti cura dei tuoi denti e fare attenzione ai primi segni che qualcosa potrebbe essere sbagliato.

A volte, una cavità molto piccola è impossibile da rilevare da solo. Un dentista dovrebbe sondare il tuo dente o persino fare una radiografia dei tuoi denti per trovarlo. Ad un certo punto, una cavità inizierà a farsi conoscere. Ecco alcuni sintomi comuni di una cavità in via di sviluppo.

Mal di denti

Il tuo dente potrebbe pulsare o farti male e potresti ritrovarti a premere la lingua contro di esso. Il dolore può diventare particolarmente acuto quando mangi qualcosa di caldo, freddo o molto dolce.

Sensibilità

Stai scoprendo che uno dei tuoi denti è molto più sensibile ai cambiamenti di temperatura di quanto non lo fosse in passato. Quando bevi qualcosa di caldo o freddo, potresti sussultare.

Macchie scolorite o scure su un dente

Potrebbe essere una macchia bianca sul dente, oppure una macchia scura o scolorita. In ogni caso, non corrisponde al resto del tuo dente ed è un segno che qualcosa non va.

Buco nel dente

Potrebbe essere un minuscolo buco. Oppure potrebbe essere un buco più grande o una crepa che puoi sentire con la lingua. Se riesci a individuare un buco nel tuo dente, stai guardando dei lavori dentali all'orizzonte.

Gengive o sanguinamento delle gengive

Le gengive possono apparire ruvide, arrossate o gonfie, soprattutto vicino alla linea dei denti. Potrebbe anche esserci del sanguinamento dalle gengive.

Alito cattivo

L'alitosi potrebbe essere solo il risultato delle cipolle che hai mangiato a pranzo. Ma l'alito cattivo che non va via, anche dopo aver lavato i denti o usato il collutorio, potrebbe significare essere un segno di una carie. L'alitosi persistente è spesso un segno di malattie gengivali.

Eventuali residui di cibo lasciati nei denti possono mescolarsi con i batteri in bocca e iniziare a formare un sottile rivestimento appiccicoso chiamato placca. Può anche formarsi sui denti vicino al margine gengivale e causare lo sviluppo di gengiviti.

La gengivite, che è l'infiammazione delle gengive, è una causa nota di carie e carie. Potresti iniziare a notare che una sezione del margine gengivale sta diventando un po 'tenera o che un dente inizia a far male un po'. Questi segni potrebbero essere il tuo corpo che ti avverte che una cavità sta iniziando a svilupparsi.

Potresti notare una piccola macchia bianca sul tuo dente, che è un segno che il tuo dente sta perdendo importanti minerali che lo mantengono forte e sano. Questo processo è chiamato demineralizzazione.

Potresti non avere alcun sintomo, motivo per cui è importante abbracciare anche gli sforzi di prevenzione.

Non puoi invertire o curare una cavità, di per sé. Ma puoi fermare il problema della carie e possibilmente invertirlo se la carie è nello smalto.

Se i tuoi denti stanno perdendo minerali, puoi prendere provvedimenti per fermare quel processo in modo che lo smalto dei denti possa rafforzarsi e tornare in salute prima che si sviluppi una carie.

Ciò include in genere assicurarsi di rimuovere eventuali detriti, comprese le particelle di cibo, che potrebbero rimanere sui denti dopo aver mangiato o bevuto bevande zuccherate.

In generale, dovresti vedere un dentista per le cure dentistiche di routine su base regolare. Questo può variare a seconda delle tue esigenze e dei tuoi denti. L'American Dental Association raccomanda di programmare visite regolari con un dentista per gli esami dentali di routine. Potrebbe essere una o due volte all'anno.

Non dovresti aspettare fino al prossimo appuntamento se riscontri problemi.

Rivolgiti al tuo dentista ogni volta che noti un cambiamento alle gengive o a uno qualsiasi dei tuoi denti, in particolare se è coinvolto dolore o gonfiore. Quindi, se le tue gengive sono gonfie e sanguinano o uno dei tuoi denti inizia a far male, vale la pena chiamare un dentista.

Ti starai chiedendo cosa cercano i dentisti quando scrutano i raggi X dei denti.

Potrebbero essere alla ricerca di una conferma dell'esistenza di una cavità in uno o più denti. In genere, una cavità si presenta su una radiografia come una macchia più scura o un'ombra su un dente. Nel frattempo, un'otturazione tipica si presenta come un punto molto più luminoso sul dente.

Ora alcune buone notizie: la prevenzione funziona davvero. Puoi fermare la perdita di minerali nei tuoi denti e reintegrare quei minerali, così non sarai a rischio di sviluppare carie e carie in futuro. Questo è un processo chiamato remineralizzazione.

Probabilmente conosci già un modo per prevenire lo sviluppo di carie: lavarti i denti due volte al giorno.

Usando un dentifricio al fluoro, puoi spazzolare via i detriti e i batteri che formano la placca sui denti e sul margine gengivale. Quando ti lavi i denti con un dentifricio al fluoro, stai anche aiutando lo smalto sui denti a ripararsi e rimineralizzarsi.

La ricerca ha dimostrato che l'uso di un dentifricio ad alto contenuto di fluoro aiuta anche più del dentifricio senza fluoro.

Alcune delle altre strategie che possono aiutarti a prevenire lo sviluppo di carie:

Inoltre, la ricerca in corso suggerisce che potrebbero esserci altri modi per rimineralizzare i denti mentre la carie è ancora limitata allo smalto.

Visita il tuo dentista per controlli regolari, soprattutto se noti dolore o gonfiore.

Se un dentista rileva una carie o una carie su uno dei tuoi denti, lavorerà con te per discutere il modo migliore di procedere, che in genere sarà un'otturazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui