Chi non dovrebbe sottoporsi a vaccinazioni antinfluenzali

0
19

Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) raccomanda che praticamente tutti ricevano un vaccino antinfluenzale. Tuttavia, ci sono alcuni gruppi di persone per i quali questo non è consigliato, o che almeno hanno bisogno di discutere i pro e i contro con i loro operatori sanitari. Per queste persone, il vaccino può comportare rischi significativi e persino essere pericoloso per la vita.

Dato che il vaccino antinfluenzale è il metodo più efficace per prevenire l'infezione, è importante sapere se rientri veramente in un gruppo per il quale la vaccinazione non è consigliata e, in caso contrario, impegnarsi a sottoporsi a vaccinazione antinfluenzale ciascuno anno per la tua protezione e quella di chi ti circonda.

Controindicazioni

Le seguenti persone non dovrebbero ricevere un vaccino antinfluenzale:

  • Neonati di età inferiore a 6 mesi: i bambini non hanno ancora un sistema immunitario pienamente funzionante in grado di produrre la risposta desiderata dal vaccino.
  • Coloro che hanno avuto una precedente reazione allergica pericolosa per la vita al vaccino antinfluenzale o ai suoi componenti (come gelatina o antibiotici)
  • Chiunque abbia la febbre molto alta o che sia stato recentemente ricoverato in ospedale al momento della vaccinazione (la vaccinazione successiva può essere appropriata).

Possibili controindicazioni

Se si verifica una delle seguenti condizioni o circostanze, discutere i pro ei contro del vaccino antinfluenzale con il proprio medico prima di ottenerlo:

Assicurati anche di dire al tuo medico se ti senti male al momento dell'appuntamento per il vaccino antinfluenzale e quali sintomi hai. Potrebbe essere consigliato di posticipare la vaccinazione.

Il vaccino antinfluenzale è considerato sicuro per quasi tutti gli altri, ma se hai dubbi o domande, discutine con il tuo medico.

Altre preoccupazioni per la salute

Se stai gestendo una condizione di salute cronica o sei comunque preoccupato per la tua salute generale, potresti chiederti se il vaccino antinfluenzale è giusto per te.

A meno che non rientri nelle categorie di cui sopra per le quali la vaccinazione antinfluenzale è / può essere controindicata, potresti essere una delle persone che ha più bisogno del vaccino antinfluenzale.

Se ti trovi in ​​un gruppo ad alto rischio, ottenere il vaccino contro l'influenza stagionale è importante in quanto potresti sviluppare una grave complicanza da un attacco di influenza.

Le condizioni e i gruppi ad alto rischio includono:

  • Anziani e anziani: Invecchiando, il tuo sistema immunitario si indebolisce ed è meno in grado di montare una difesa contro il virus dell'influenza, mettendoti a rischio di gravi complicazioni. La maggior parte dei ricoveri e dei decessi per influenza stagionale sono quelli di età pari o superiore a 65 anni.
  • Bambini: I bambini di età inferiore a 5 anni, e in particolare quelli di età inferiore a 2 anni, rientrano nel gruppo ad alto rischio di complicanze influenzali. Ciò si traduce in ben 25.000 ricoveri in una stagione influenzale per i bambini sotto i 5 anni e oltre 150 decessi. I bambini con condizioni neurologiche sono ancora più a rischio.
  • Asma: Anche se hai l'asma ben controllato, hai vie respiratorie sensibili e il virus dell'influenza può provocare un grave attacco d'asma o una polmonite. È il fattore più comune nei bambini ricoverati in ospedale per l'influenza e un fattore principale nei ricoveri degli adulti per l'influenza.
  • Cardiopatia: Quasi la metà degli adulti ricoverati in ospedale per complicanze influenzali nella stagione influenzale dal 2018 al 2019 aveva malattie cardiache. Avere malattie cardiache aumenta il rischio di complicanze influenzali e l'influenza aumenta il rischio di avere un infarto o un ictus.
  • Gravidanza: Durante la gravidanza e subito dopo il parto, il tuo sistema immunitario è stato alterato in modi che portano ad un aumento del rischio di complicanze influenzali. Inoltre, se hai la febbre alta dall'influenza, può danneggiare il feto in via di sviluppo.
  • Cancro: Sei a maggior rischio di complicanze influenzali se hai attualmente un cancro o sei stato trattato in passato per leucemia o linfoma. È più probabile che tu abbia un sistema immunitario indebolito a causa dei trattamenti contro il cancro o degli effetti del cancro stesso.
  • Persone in strutture di assistenza a lungo termine, case di cura e hospice: Le persone in queste strutture sono a maggior rischio di complicanze influenzali e l'influenza è nota per diffondersi facilmente attraverso queste strutture.

Vaccinare per gli altri

Mentre ad alcune persone viene consigliato dal punto di vista medico di non sottoporsi a vaccinazione antinfluenzale, altri scelgono di non ottenerne uno per motivi personali come la paura degli aghi o preoccupazioni infondate su ingredienti come il thimerosal. Alcuni scelgono di non farsi vaccinare contro l'influenza semplicemente perché credono che "non si ammalano mai" o che sono abbastanza sani da riprendersi facilmente se vengono infettati.

È vero che i vaccini antinfluenzali non forniscono una protezione al 100% dall'influenza a tutti coloro che ne ricevono uno. La maggior parte degli anni, il vaccino antinfluenzale è efficace dal 40% al 60%, tuttavia, nonostante il suo tasso di prevenzione relativamente basso, è ancora l'opzione migliore per proteggersi dall'influenza.

Ricorda che ottenere il vaccino antinfluenzale aiuta anche a proteggere chi ti circonda, il che è particolarmente importante per le persone ad alto rischio di complicanze e per coloro per i quali il vaccino antinfluenzale è controindicato.

Tra coloro che sono particolarmente raccomandati per ottenere un vaccino antinfluenzale non solo a proprio vantaggio, ma la protezione che può fornire a coloro con cui interagiscono sono gli operatori sanitari dei neonati, gli adulti di età superiore ai 65 anni, i malati di cancro o chiunque altro in un gruppo ad alto rischio .

Anche coloro che lavorano in ambienti di grandi gruppi (scuole, asili nido, case di cura, ospedali, ecc.) Dovrebbero essere sicuri di farsi vaccinare.

Rimanere in salute durante la stagione influenzale

Se non sei in grado di ottenere un vaccino antinfluenzale (e anche se lo sei), raddoppia altre strategie di prevenzione che possono fare molto per aiutarti a stare bene:

  • Lavati le mani: Oltre a prendere un vaccino antinfluenzale, lavarsi le mani frequentemente è l'unica cosa più efficace che puoi fare per prevenire l'influenza e rimanere in buona salute. Assicurati di farlo correttamente, in modo da ottenere il massimo beneficio e ottenere effettivamente i germi dalle tue mani.
  • Evita il più possibile di toccarti il ​​viso: Se tocchi il viso, gli occhi, il naso o la bocca dopo aver toccato qualcosa che contiene germi (maniglia, tastiera del computer, telefono, un'altra persona, ecc.), Stai introducendo quei germi nel tuo corpo.
  • Evita i malati: Per quanto sia realistico, mantieni le distanze se qualcuno intorno a te mostra sintomi di raffreddore o influenza.

Se noti sintomi che pensi possano essere causati dall'influenza, parla subito con il tuo medico, specialmente se sei ad alto rischio di complicazioni influenzali o vivi con qualcuno che lo è. Farmaci antivirali può essere prescritto per ridurre la gravità dei sintomi e la durata della malattia, nonché per ridurre la possibilità di trasmetterlo a qualcun altro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui