Com’è fare la lezione di persona

108

L’ho chiamato il mio momento “HUH”. Due o tre volte alla settimana durante i primi sei mesi della pandemia, accedevo alla piattaforma digitale di The Class e passavo 60 minuti a urlare in modo gutturale mentre mi accovacciavo, facevo il ruttino, “facevo il jack” e ballavo, facendo un bel baccano il mio appartamento con due camere da letto.

Sono passati circa due anni da quando ho fatto uno degli allenamenti. Ma all’inizio di questo mese, ho avuto modo di visitare il primo studio di Los Angeles di The Class, aperto a Santa Monica a settembre, il che significa che ho potuto rivisitare un ricordo determinante di quei primi giorni della pandemia, ma IRL, in una stanza piena di donne che respirano, saltano e lo lasciano uscire insieme.

The Class nasce da un’idea di fitness da boutique di danza/cardio/scultura/mistica dell’ex dirigente della moda Taryn Toomey. In una classe, ogni canzone è un segmento di allenamento diverso, in cui farai un’esplosione cardio o una sessione di forza per tutta la durata. Il formato è stranamente meditativo e sembra sia tortuoso che euforico. Gli insegnanti emotivamente sintonizzati usano un linguaggio gentile per attingere ai bisogni del tuo corpo e incoraggiano gli studenti a parlare e a far uscire le loro emozioni con alcune urla primordiali.

The Class è diventato un popolare allenamento per celebrità a New York City a metà degli anni 2010, sia elogiato che preso in giro per il suo approccio fitness-incontra-spiritualità (che all’epoca costava quasi $ 40 a lezione). Ma qualcosa è successo nel marzo 2020, quando i centri fitness fisici di tutto il mondo hanno chiuso: The Class è decollato.

Storie correlate

Per coincidenza, The Class aveva appena lanciato la sua piattaforma digitale nell’ottobre 2019. Ciò lo ha reso uno dei pochi studi all’inizio della pandemia pronti per il boom dello streaming. In un servizio sul successo dell’era COVID della piattaforma, W Magazine lo ha definito un “allenamento pandemico essenziale”.

Non è stata solo la capacità tecnica di The Class di entrare in contatto con gli studenti a catapultarne la popolarità. L’allenamento specifico in sé, incentrato sul rilascio sia fisico che emotivo, era proprio ciò di cui molti di noi avevano bisogno in quel momento.

Ero uno dei devoti. Una mia amica di Brooklyn mi ha raccontato di come fosse diventata parte della sua routine per affrontare la pandemia ed è rimasta scioccata dal fatto che non ne avessi sentito parlare. The Class offriva un abbonamento gratuito di 30 giorni, quindi ci ho provato e, sebbene all’inizio mi sentissi sciocco, l’ho capito abbastanza rapidamente.

Mi ha fatto sentire potente in un momento in cui altrimenti ero così bloccato. Mentre saltavo e urlavo “HUH” a tempo con la musica, mi sentivo come se fossi in grado di far esplodere tutta quella frustrazione ed energia represse. Mentre i miei quadricipiti bruciavano attraverso un segmento di squat esteso, mi è stato ricordato come avrei potuto superare qualcosa anche se era doloroso. Mentre ballavo liberamente, urlavo e urlavo, ho trovato un po ‘di gioia. Valeva l’abbonamento di $ 40 al mese, a picche.

Nel corso del tempo, però, il mio bisogno di The Class è svanito. Le manifestazioni e le rassicurazioni emotive degli insegnanti hanno iniziato a risuonare meno mentre scavavamo nel nostro primo inverno pandemico. Non volevo saltare e connettermi. Volevo correre e sintonizzarmi. Quindi la mia routine di esercizi è cambiata e, dopo circa sei mesi, ho cancellato il mio abbonamento e da allora non ci ho pensato molto.

Ma all’istante, entrando nello studio The Class di Santa Monica, mi sono ricordato dell’energia stregata che amavo, che l’illuminazione serena e l’aria caratteristica piena di salvia hanno solo enfatizzato.

I tappetini erano molto più vicini tra loro di quanto avrei mai immaginato, ma ciò non ha impedito agli studenti di utilizzare ogni centimetro del loro spazio e di gridare, gemere, emettere potenti “HUH”, proprio come facevo quando ero a casa da solo nel mio soggiorno. Anch’io ho cominciato a farlo uscire.

Indossavo anche una nuova tutina The Class x FreePeople Movement, di cui ero un po ‘a disagio quando ho lasciato la mia casa. Ma nello studio buio, mi sentivo sicuro, come se il mio corpo fosse fatto per muoversi. Non ricordo cosa abbia detto l’insegnante, Jaycee Gossett, che l’abbia spinto, ma mentre sedevamo per un momento a riprendere fiato tra una canzone e l’altra, con la mano sul cuore, ho pensato: “Guarda quanto sei forte e bella”.

Non sapevo di aver bisogno di quel promemoria. Nel 2020, mi sono appoggiato a The Class per stabilizzarmi e rafforzarmi in un periodo in cui il mondo si muoveva sotto i nostri piedi. Ora, il terreno è ancora instabile, ma ci siamo appena abituati a camminare su terreni accidentati. Seguire un corso di persona ha risvegliato la mia memoria di quei primi giorni di pandemia e mi ha permesso di attingere alla realtà che, oh sì, il mondo è ancora spaventoso e imprevedibile. Ma riuscire a saltare e gridare con una comunità mi ha aiutato a sperare che io, che noi, avessimo la forza d’animo per continuare a muoverci e anche a ballare.