Come scegliere un medico di base: cose da considerare

0
131

Il tuo medico di base è la tua risorsa di riferimento per le tue esigenze sanitarie. Sono lì per consigliarti, istruirti, esaminarti, curarti e aiutarti a prendere alcune delle decisioni più importanti che potrai mai prendere sulla tua salute e sul tuo benessere.

Ecco perché è così importante trovare un medico di cui ti puoi fidare, qualcuno con cui puoi parlare onestamente e apertamente della tua salute. Ma come si fa a trovare un partner così importante quando si guarda un lungo elenco di nomi sui siti web e nelle directory?

Trovare il medico giusto richiederà, in primo luogo, di articolare ciò che è importante per te in una relazione medico-paziente. Poi, ovviamente, ci sono considerazioni pratiche. Infine, molto dipenderà dalla tua conversazione faccia a faccia o al telefono con il fornitore di cure primarie che hai selezionato.

Ecco alcune domande da considerare per trovare il medico di base che fa per te.

Se hai un’assicurazione sanitaria e prevedi di scegliere un medico in rete per contenere i costi, inizia scoprendo quali medici di base sono coperti dal tuo piano nella tua zona.

Il tuo piano assicurativo potrebbe consentirti di lavorare con un medico di base che non è connesso alla rete, ma a un costo maggiore.

Se non hai un’assicurazione sanitaria e pagherai di tasca tua, potresti parlare con il tuo potenziale medico del costo delle visite ambulatoriali. Conoscere i costi prima di aver bisogno di cure potrebbe aiutarti a pianificare le visite future.

Gli studi hanno dimostrato che il costo è uno dei principali ostacoli all’accesso all’assistenza sanitaria, sia che tu stia cercando cure mediche o mentali.

Un modo per trovare un medico di base che ti piace è chiedere consigli a persone di cui ti fidi. La tua famiglia, i tuoi amici e i tuoi colleghi sono eccellenti fonti di informazioni sui medici di loro gradimento.

Puoi anche rivolgerti a professionisti sanitari alleati per i loro consigli. Farmacisti, optometristi, dentisti, fisioterapisti e altri operatori sanitari potrebbero essere in grado di darti buone informazioni sui medici che stai prendendo in considerazione. Oppure potrebbero essere in grado di offrire altri consigli di medici che dovresti consultare.

Quanto dista lo studio del medico da casa, scuola o ufficio? Quanto sarà facile trovare un parcheggio sicuro ed economico? Se prevedi di utilizzare i mezzi pubblici, quanto tempo impiegherà il viaggio?

Le pratiche di assistenza primaria sono abbondanti in alcune comunità e scarse in altre.

La ricerca mostra che i quartieri a basso reddito tendono ad avere più strutture di “rete di sicurezza” come cliniche sanitarie comunitarie, cliniche pubbliche e pronto soccorso degli ospedali rispetto agli uffici dei medici di base.

Nelle aree prive di sistemi di trasporto pubblico ben sviluppati, l’accesso ai medici di base potrebbe essere fortemente limitato.

È una buona idea chiedere se le procedure di base come i test di laboratorio, i raggi X e gli interventi chirurgici minori vengono eseguiti nella stessa struttura dell’ufficio del medico.

Molti medici di base possono eseguire procedure come queste in ufficio, ma se dovrai spostarti dallo studio del medico a un laboratorio o una struttura di imaging, dovrai scoprire se tali strutture sono facilmente accessibili.

Quali sono gli orari di apertura dello studio medico? Sono disponibili servizi serali, weekend o su chiamata? Quanto tempo ci vuole generalmente per andare dal medico?

E la telemedicina: questo medico offre consigli o valutazioni online? Esiste un centro pazienti online in cui è possibile fissare appuntamenti, richiedere ricariche di prescrizioni, compilare moduli e comunicare con l’ufficio?

Gli studi dimostrano che i pazienti trovano servizi online come questi convenienti, che fanno risparmiare tempo e che danno potere personale.

Medici di famiglia, pediatri, internisti, ostetricia e ginecologia sono tutti considerati fornitori di cure primarie.

Se desideri lavorare con un medico di base che è appositamente formato per affrontare un particolare gruppo demografico o condizione medica, puoi verificare se il medico è certificato in quella zona.

La certificazione del consiglio di amministrazione è un passaggio aggiuntivo che i medici possono intraprendere per verificare di essere esperti in un determinato campo. L’American Board of Medical Specialties mantiene un database consultabile di medici certificati dal consiglio chiamato Certification Matters.

Medicare offre anche uno strumento di confronto dei medici per aiutarti a trovare medici specializzati nel tipo di assistenza di cui hai bisogno.

Se sei assicurato, la tua compagnia di assicurazioni può anche fornire una classifica o un sistema di valutazione in modo da poter individuare facilmente i medici nella tua zona che forniscono un’assistenza eccellente.

Ti impegnerai regolarmente con il personale dell’ufficio. Prendere appuntamenti e riprogrammarli, risolvere problemi di fatturazione, chiedere ricariche: molte delle tue interazioni con il tuo medico di base saranno gestite da questi eroi non celebrati della professione medica.

Quando interagisci con il personale, è cortese e paziente? Rispettano la tua privacy, il tuo nome e le tue scelte pronome, insieme agli altri tuoi confini? Aiutano a facilitare il contatto tra te ei medici?

Alcuni medici praticano da soli e alcuni praticano come parte di un gruppo. È importante sapere se al tuo arrivo vedrai il tuo medico di base, un altro medico del gruppo, un infermiere o un assistente medico.

La qualità delle tue cure potrebbe non essere influenzata, ma la tua soddisfazione complessiva potrebbe diminuire se vedi qualcuno diverso dal tuo normale fornitore.

Quando visiti l’ufficio, dai un’occhiata in giro. La sala d’attesa è pulita, ben tenuta e relativamente calma? L’apparecchiatura medica sembra essere moderna e funziona bene? Le sale per trattamenti sono pulite e private?

Dover aspettare un po ‘in uno studio medico è un’esperienza umana quasi universale, quindi è importante essere sicuri che l’ambiente sia piacevole.

Una recente indagine scientifica ha rilevato che la pulizia e la modernità della pratica hanno avuto un grande impatto sulla soddisfazione generale dei pazienti.

Sei un individuo. La tua età, sesso, esperienze di vita e condizioni mediche hanno influenzato il modo in cui ti senti riguardo al tuo corpo, alla tua salute e alle tue interazioni con gli operatori sanitari.

Mentre pensi a ciò di cui hai bisogno dal tuo medico di base, considera se il medico e lo studio possono soddisfare le tue disabilità o altre esigenze speciali.

Provate ansia o diffidenza in ambito medico perché siete sopravvissuti ad abusi domestici, aggressioni sessuali, abusi sessuali o fisici, razzismo, guerre o traumi di altro tipo? Hai bisogno di un medico che sia informato sulle particolari difficoltà di salute presentate dall’essere transgender o non binario?

Tieni a mente queste domande quando selezioni un fornitore di cure primarie e parla apertamente con un potenziale medico della loro esperienza nell’affrontare questo tipo di sfide.

La considerazione più ovvia è se il medico parla letteralmente la tua lingua. Se la tua prima lingua o la prima lingua del tuo medico non sono la stessa cosa, riuscite a capirvi a vicenda?

Se l’inglese non è la tua prima lingua, valuta la possibilità di cercare un medico di base che possa conversare con te facilmente e comodamente nella tua lingua preferita.

Al di là della lingua stessa, considera quanto segue quando incontri per la prima volta un medico di base:

  • Qual è lo stile di comunicazione del medico?
  • Si sono presi il tempo per ascoltare le tue domande e rispondere con pazienza?
  • Ti sei sentito affrettato?
  • Il medico ha ignorato le tue preoccupazioni o ti ha interrotto frequentemente?
  • Il dottore ti ha spiegato le cose in un modo che tu potresti capire?
  • Ti sentiresti a tuo agio a parlare con loro di problemi di salute personali o sensibili?

La ricerca mostra che esiste una forte correlazione tra lo stile di comunicazione del medico e il senso di soddisfazione del paziente per la propria assistenza sanitaria.

Pensare a questi problemi può aiutarti a preparare un elenco di domande e preoccupazioni da portare con te al tuo primo appuntamento.

Se stai cambiando medico, vorrai anche richiedere che la tua cartella clinica venga inviata al tuo nuovo medico prima della riunione. Se ciò non è immediatamente possibile, annota tutto ciò che puoi ricordare su:

  • qualsiasi procedura medica o chirurgica che hai subito
  • malattie principali e condizioni croniche
  • farmaci che stai attualmente assumendo
  • la storia clinica della tua famiglia

Se sei abituato a pensare ai dottori come a delle autorità, potresti sentirti a disagio oa disagio interrogare potenziali medici. Potrebbe semplificare il processo se ti consideri un partner alla pari che lavora con il medico di base per migliorare la tua salute generale.

Potrebbe essere difficile per te fidarti dei professionisti medici, soprattutto se in passato sei stato maltrattato o discriminato. Va bene se devi provare diversi medici di base prima di trovare il partner giusto.

Quando sei pronto per trovare un medico di base, chiedi in giro. Le persone nella tua famiglia, al tuo lavoro, nella tua scuola, nella comunità e persino sui social media possono condividere le loro esperienze con te.

Considera gli aspetti pratici come:

  • Posizione
  • copertura assicurativa
  • orari e disponibilità
  • accesso alla telemedicina
  • Lingue parlate

Scopri anche il più possibile sulle certificazioni del medico, lo stile di comunicazione e la capacità di soddisfare le tue esigenze speciali.

Dopo aver ridotto l’elenco dei candidati, fissa un appuntamento con il potenziale fornitore per chiedere e rispondere alle domande.

La scelta del fornitore giusto può richiedere tempo e impegno, ma i vantaggi di avere un medico di base di cui ti fidi e con cui ti senti a tuo agio ne varranno la pena a lungo termine.