Dopo un attacco di cuore, una migliore assistenza sanitaria mentale può salvare vite umane

0
58

Punti chiave

  • I ricercatori hanno scoperto che le persone con tratti di personalità ostili che hanno avuto un attacco di cuore hanno maggiori probabilità di morire se hanno un secondo attacco di cuore.
  • I comportamenti ostili includono l'essere sarcastici, cinici, risentiti, impazienti o irritabili.
  • Gli esperti raccomandano che le esigenze di salute mentale di tutti i pazienti con infarto siano affrontate come parte della loro cura di follow-up.

I ricercatori hanno scoperto che i pazienti con attacco di cuore che mostrano determinati tratti della personalità, tra cui sarcasmo, pessimismo, risentimento, impazienza e irritabilità, sono a maggior rischio di morire per un secondo attacco di cuore.

Per condurre il loro studio, che è stato pubblicato il 14 settembre sull'European Journal of Cardiovascular Nursing, i ricercatori hanno seguito 2.321 pazienti con infarto per i primi 24 mesi successivi al loro evento cardiaco. Hanno valutato la disposizione del paziente utilizzando la Multiple Adjective Affect Checklist (MAACL ).

Di tutti i soggetti inclusi, il 57% è stato considerato "ostile", secondo il MAACL.

Dopo aver controllato per sesso, età, istruzione, stato civile, diabete, ipertensione e fumo, i ricercatori hanno concluso che, sebbene l'ostilità non aumentasse il rischio di un secondo infarto, prevedeva tassi di morte più elevati per i pazienti che lo facevano.

"Un attacco di cuore non è solo un evento occasionale", dice a Verywell Jagdish Khubchandani, PhD, professore di sanità pubblica presso la New Mexico State University. "Qualsiasi malattia cronica richiede una gestione continua. Non importa quanto bene tratti il ​​problema iniziale, devi anche includere la cura dei bisogni emotivi del paziente".

In che modo una degenza ospedaliera può influire sulla salute mentale

Per le persone che sono state ricoverate in ospedale, molti fattori contribuiscono a un declino della loro salute mentale ed emotiva, dice Khubchandani. Ad esempio, i pazienti possono sperimentare un trauma, un senso di benessere perso e una grave privazione del sonno, che altera la cognizione.

Il fenomeno non è unico per i pazienti con infarto. È anche visto in pazienti con altre condizioni, come l'ictus.

Fattori di rischio aggiuntivi per il declino del benessere mentale

I sopravvissuti ad un attacco di cuore che sono depressi o ansiosi hanno meno probabilità di mangiare correttamente o fare esercizio fisico, dice Khubchandani. Spesso non dispongono di forti sistemi di supporto e sono più propensi a ricorrere all'alcol o alle droghe per far fronte a sentimenti negativi.

"C'è una mancanza di un approccio globale alla salute cardiaca", dice Khubchandani, suggerendo che lo screening della salute mentale dovrebbe essere una parte del trattamento. "Abbiamo la capacità di diagnosticare la malattia mentale in pochi minuti utilizzando strumenti semplici".

Ritorno alle attività precedenti dopo un attacco di cuore

I pazienti che devono tornare a un ambiente di lavoro stressante dopo un infarto hanno particolarmente bisogno di supporto emotivo. "Si stanno abituando a una vita normale", afferma Khubchandani, coautore di uno studio del 2014 pubblicato sul Journal of Community Health che ha mostrato come le molestie sul posto di lavoro possono avere un impatto negativo sui risultati di salute, in particolare sui risultati cardiovascolari.

"I datori di lavoro hanno una grande responsabilità nell'assicurarsi che queste persone abbiano abbastanza aiuto", dice Khubchandani. "Molti offrono servizi di consulenza e programmi di assistenza ai dipendenti. L'idea è quella di poter selezionare e trovare quelle persone che sono a rischio per problemi di salute".

Khubchandani afferma che "yoga, migliori tecniche di comunicazione, screening precoce per problemi di salute mentale e progettazione di un corso di terapia su misura per il paziente", sono tutte strategie che possono aiutare i pazienti all'indomani di una crisi medica.

Cosa significa per te

La cura della salute mentale è importante per tutti, ma potrebbe essere ancora più importante se hai avuto un attacco di cuore.

Se non si dispone già di un fornitore di servizi di salute mentale, chiedere al proprio cardiologo o al fornitore di cure primarie un rinvio. Se sei iscritto alla riabilitazione cardiaca, puoi parlare con infermieri, fisiologi o altri professionisti che stanno monitorando i tuoi progressi.

Esistono trattamenti efficaci per la depressione, l'ansia e lo stress. Queste misure possono migliorare notevolmente la qualità e la durata della tua vita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui