Esercizio per l’ansia postpartum: prova l’allenamento della forza | Bene+Bene

44

I casi di ansia postpartum sono in aumento dall’inizio del COVID-19. Questo accade quando qualcuno prova una grave ansia dopo essere diventato genitore. “Questi sentimenti ansiosi sono spesso fuori controllo e prendono il sopravvento sui tuoi pensieri”, secondo The Cleveland Clinic. E mentre il sonno, il supporto emotivo e l’aiuto psicologico sono tutti interventi cruciali per mitigare gli effetti dell’ansia postpartum, una nuova ricerca suggerisce che anche l’allenamento della forza può fornire una tregua.

Lo studio non randomizzato, pubblicato su The Health and Fitness Journal of Canada, ha seguito 19 donne a meno di nove mesi dal parto che hanno partecipato a un programma di esercizi di gruppo basato sulla forza bisettimanale creato da Les Mills per un totale di otto settimane. Mentre vale la pena notare che questo studio è estremamente piccolo e abbiamo bisogno di una ricerca più solida sulla salute psicologica per le donne dopo il parto, i risultati hanno iniziato a far luce su quanto possa essere efficace la forma fisica nel migliorare la salute mentale delle nuove mamme.

Alla fine dello studio, i ricercatori hanno identificato due importanti risultati degni di nota tramite un questionario somministrato a tutti i partecipanti. In primo luogo, hanno notato che il regime di esercizio ha ridotto “l’ansia di stato” – che significa ansia transitoria ma altamente emotiva – prima e dopo ogni lezione di esercizio. Successivamente, hanno notato “un miglioramento significativo nel soddisfare i bisogni psicologici di base (competenza) e un miglioramento significativo nella regolazione autonoma (motivazione intrinseca)”, scrivono gli autori dello studio.

Storie correlate

È interessante notare, tuttavia, che non è stato riportato alcun aumento dell’autoefficacia o miglioramenti nella depressione, nello stress percepito o nell'”ansia di tratto”, che è caratterizzata dall’ansia vissuta in molte situazioni.

Tuttavia, vale la pena intascare i risultati positivi se sei una nuova madre (o lo sarai presto), secondo Peggy Loo, PhD, psicologa autorizzata che si è formata con Postpartum Support International. “I risultati non mi sorprendono, specialmente nei primi mesi dopo il parto, quando le madri spesso sperimentano cambiamenti radicali nella vita, nel ruolo e nel corpo”, afferma. “C’è un’enorme quantità di prove a sostegno dell’attività fisica e dell’esercizio fisico come un modo per ridurre l’ansia”.

Secondo il dottor Loo, tre aspetti della ricerca sono fondamentali per comprendere il tipo di supporto di cui le madri appena coniate hanno davvero bisogno. “Ciò che mi ha colpito dello studio è stato il formato di gruppo, che le donne potevano portare i loro bambini e che ciò è accaduto entro i primi nove mesi dopo il parto”, afferma.

“Trascorrere del tempo regolare mirato a investire nel proprio corpo e rafforzarlo può essere molto stimolante e restituire un senso di cura di sé e identità spesso dimenticati nelle attività quotidiane di genitorialità di un bambino”. —Peggy Loo, dottore di ricerca

L’esercizio in sé e per sé è potente perché ci sono ricerche significative che indicano che muovere il tuo corpo può rendere la tua mente un posto più sicuro e più felice. “Trascorrere del tempo regolare mirato a investire nel proprio corpo e rafforzarlo può essere molto stimolante e restituire un senso di cura di sé e identità spesso dimenticati nelle attività quotidiane di genitorialità di un bambino”, afferma. Inoltre, dato che la crisi dell’assistenza all’infanzia ha lasciato migliaia di donne senza un aiuto adeguato, il fatto che la classe offrisse anche questo non può essere trascurato.

“Infine, c’è sempre qualcosa di potente nell’essere con le donne in una fase simile della vita e della genitorialità che può essere rassicurante sul fatto che non sei solo”, afferma il dott. Loo.

Si spera che la ricerca futura approfondisca le radici della grassofobia che può anche contribuire all’ansia postpartum, aggiunge Linda Baggett, PhD, di Well Woman Psychology. “Penso che un fattore di fondamentale importanza che non ho visto menzionato sia il problema del peso stigmatizzazione e grassofobia Qualsiasi enfasi sulla perdita di peso, “perdere peso del bambino” o altri messaggi sul fatto che una corporatura più piccola sia migliore, perpetua lo stigma del peso e la grassofobia, entrambi i quali contribuiscono a un’alimentazione disordinata, all’aumento dei sintomi di ansia e depressione e rendono l’esercizio crea un ambiente ostile, piuttosto che di supporto per chiunque abbia un corpo più grande”, afferma il dott. Baggett.

Il dottor Loo afferma che le nuove mamme possono mettere in atto questa ricerca aggiungendo l’allenamento della forza alle loro routine quotidiane (anche se sono letteralmente solo 10 minuti due volte a settimana). “Penso che il progresso delle opzioni online per quasi tutto ciò che segue Covid sia qualcosa di cui le madri possono davvero trarre vantaggio”, afferma. “Partecipare a un corso di esercizi in streaming online da casa è ora un’opzione. Anche riunire alcune madri per uno Zoom settimanale e condividere uno schermo che riproduce un breve video di yoga può imitare in modo creativo la stessa struttura di questo studio ma con maggiore flessibilità”.

Muoviti con questo allenamento postnatale di 10 minuti: