Ho seguito un regime di esercizi delle zone blu per un mese

61

Una volta, se mi avessi chiesto cosa consideravo un allenamento, mi sarei limitato a snocciolare sessioni e lezioni di ginnastica tradizionali dai miei studi di fitness boutique preferiti. Pensa ad allenamenti ad alta intensità come: Orangetheory, Barry’s, [solidcore], e Peloton (solo per citarne alcuni). Ma questo è stato prima di conoscere le Blue Zones e le persone più longeve del mondo che risiedono al loro interno. Considerando che le persone in questi hotspot della longevità in genere vivono da 10 a 12 anni in più rispetto a qualsiasi altra parte del mondo, vale la pena esaminare le loro pratiche di stile di vita come le loro abitudini alimentari, nonché i loro regimi di esercizio nelle zone blu.

Ho deciso di dare il via alla mia esplorazione di Blue Zones concentrandomi sulla prima delle loro nove abitudini di vita: muovermi in modo naturale. Dopotutto, per quanto le classi HIIT, gli sprint e il sollevamento pesi possano aumentare le endorfine, le persone nelle zone blu non fanno affidamento su palestre, sollevamento pesi o corse veloci. Invece, muovono i loro corpi come facevano i nostri antenati: in giardino, a casa e durante le passeggiate casuali per la città, con il minor numero di progressi tecnologici possibile.

Essendo una persona che ama la routine, ho deciso che avrei adottato un regime di esercizi Blue Zones, mantenendo anche il mio programma di fitness regolare. (Le vecchie abitudini sono dure a morire, ok?) Tuttavia, ho scoperto che il mio corpo e la mia mente hanno risposto positivamente all’inclusione di allenamenti più semplici e radicati.

Adozione di un regime di esercizi nelle zone blu

Per l’attività fisica, le persone nelle zone blu piantano giardini, si prendono cura dei loro paesaggi, fanno lavori manuali e camminano molto. In quanto tale, e considerando che mi sono trasferito di recente nella mia prima casa con un cortile tutto suo, invece di assumere una squadra di manutenzione per occuparsene, ho deciso di assumermela da solo.

Storie correlate

E invece di lasciare che il mio cucciolo, Cash, giochi nel cortile sul retro al posto di passeggiate adeguate, farei almeno una (ma preferibilmente due) passeggiate lunghe un miglio al giorno. Inoltre, dal momento che avevo già un viaggio in programma, e sapendo che mio padre e la sua ragazza adorano camminare, ho pensato che camminare invece di Ubering (per la maggior parte) per New Orleans sarebbe stato un ottimo modo per incarnare ulteriormente l’esercizio delle zone blu abitudini.

Giardinaggio

Avevo alcune attività di cui volevo occuparmi che si adattavano perfettamente agli ideali delle zone blu, dato che richiedevano piegarsi, accovacciarsi, sollevare e sudare per essere completate. Nel mio cortile ho un cespuglio di farfalle circondato da un grande letto soggetto a erbacce, oltre a un letto più grande pieno di una varietà di fiori di campo. Ho anche notato che dietro una delle mie siepi anteriori cresceva una vite pelosa rossa dall’aspetto arrabbiato con foglie dalla forma strana e cominciava a sbirciare la testa.

Ora, tieni presente che non so quasi nulla di piante e giardinaggio, motivo per cui sono sempre stato d’accordo con l’assumere qualcun altro per occuparsene. Ma tenendo a mente le zone blu e desiderando sinceramente sviluppare conoscenze nella categoria, ho scaricato PictureThis (un’app incredibile che ti consente di scattare foto di piante, che può quindi diagnosticare in pochi secondi) e mi sono messo al lavoro.

Sorprendentemente, la vite rossa non era una specie di pianta velenosa da non toccare, quindi ho indossato un paio di guanti e ho iniziato a sradicarla. Nel processo, ho scoperto che era nidificato lungo quasi l’intera lunghezza dell’arbusto, quindi ho dovuto gattonare e girarci dietro per portarlo alla luce. Una volta fatto, è stato a dir poco soddisfacente. Le erbacce erano molto più facili da rimuovere, richiedevano solo di inginocchiarsi e accovacciarsi costantemente mentre lo facevano.

Nel mio cortile, ho un cortile all’interno di un cortile che chiamiamo “The Poop Deck”, un posto dove Cash può fare i suoi affari senza sporcare l’intero cortile di mine. Il problema era che quando mi sono trasferito qui, questa zona era trasandata e ricoperta di vegetazione. Ma sapendo che avevo un’azienda in arrivo per fertilizzare l’erba, ho pensato che fosse il momento perfetto per intraprendere il progetto. (Per fortuna, i miei genitori hanno aiutato.) Per dargli il lifting di cui aveva bisogno, ho dovuto potare un albero, diserbare l’intera area di 15 piedi quadrati e coprirlo con 22 sacchi di pacciame (che mio nipote ed io abbiamo portato giù e intorno dal vialetto anteriore). Stava bruciando e stavo gocciolando sudore, ma il risultato finale è stato bello, ne è valsa la pena.

A passeggio

Da quando ho salvato Cash nel febbraio 2021, ho deciso di portarlo a fare passeggiate regolari. Anche se di solito sono abbastanza bravo a farne almeno una al giorno, mentirei se dicessi che non ci sono momenti in cui le scadenze e/o il tempo hanno fatto passare in secondo piano la gita quotidiana. Sapendo che le persone nelle Blue Zones prosperano camminando regolarmente, tuttavia, ho deciso di dare la priorità alle nostre gite nel quartiere nell’ultimo mese.

Personalmente, trovo che fare regolarmente passeggiate mattutine e serali aiuti a creare uno stato d’animo calmo e positivo, che è stato super benefico sia per migliorare le mie prestazioni mattutine che per rilassarmi alla fine della giornata. E si scopre che non va bene solo per me, ma anche per Cash. Mentre anche solo una passeggiata di un miglio al giorno riduce notevolmente la sua energia interna, le passeggiate di due miglia lo rendono il più docile possibile, il che è fantastico considerando che è un Jack Russell-Chihuahua di 11 libbre con un, basta dire, lato esuberante.

Anche camminare non era fantastico solo a casa. Mio padre, la sua ragazza e io adoravamo girare a piedi per New Orleans. Abbiamo alloggiato nell’Arts District e abbiamo camminato per miglia tra lì, il quartiere francese e il Garden District. In tutto, abbiamo camminato per circa 10 miglia (in scarpe da ginnastica e sandali) in un fine settimana. Anche se non è il massimo, come amante di Uber, è sicuramente più di quanto io cammini normalmente in una città sconosciuta e non metropolitana. (Ovviamente, ogni volta che viaggio a New York o in altre metropoli, le miglia si accumulano davvero, il che significa che in poche settimane sarò in grado di mettere ulteriormente in pratica la mia abitudine di Blue Zones mentre visito Hoboken, New Jersey e New York.)

E questo è tutto ciò che c’era da fare. Con quei pochi aggiustamenti, ho iniziato a capire la magia di vivere come qualcuno nelle Blue Zones.

Le più grandi lezioni dal mio esperimento di esercizi Blue Zones

Mentre così tante tendenze di salute e fitness sono impegnative o ingannevoli, le abitudini di vita di Blue Zones, in particolare il movimento naturale, riguardano la semplificazione delle routine e il ritorno alle origini in modi che facciano prosperare il corpo e la mente. E io per primo posso attestare quanto mi sono sentito bene mentre mi allenavo come le persone più longeve del mondo. Tanto che ho intenzione di continuare così.

Non solo credermi sulla parola, però. Il medico di famiglia certificato dal consiglio, Laura Purdy, MD, afferma che vivere (e muoversi) come quelli nelle zone blu potrebbe essere solo il segreto per sbloccare la tua migliore salute. “Ci sono diversi vantaggi nello stile di vita delle zone blu”, mi dice il dottor Purdy. “Ad esempio, queste parti del mondo sono note per avere una minore incidenza di obesità e malattie cardiache. Ha senso che vivere uno stile di vita di attività moderata sia un ottimo modo per prevenire l’obesità e tutte le sue comorbidità, comprese le malattie cardiache”, afferma.

Un altro esempio è che con l’invecchiamento del corpo, dice il dottor Purdy, più una persona è attiva e più usa i muscoli, maggiore sarà la qualità della vita che avrà. “L’esercizio fisico è protettivo per l’artrite e lo sviluppo della forza muscolare e della resistenza aiuta a prevenire incidenti come cadute e fragilità”, aggiunge

Inoltre, il dottor Purdy sottolinea che l’adozione di un regime di allenamento e di uno stile di vita Blue Zones porta a una vita complessivamente meno sedentaria, perché invece di muoversi per circa un’ora al giorno (come fanno tante persone quando si dedicano esclusivamente a palestre e centri fitness ), i residenti di Blue Zones incorporano il movimento durante l’intera giornata.

“Credo che questo sia parte del motivo per cui le persone in queste parti del mondo, gratuitamente, vivono fino a 100 anni o più: mantengono i loro corpi e le loro menti attive e impegnate”, spiega il dottor Purdy. “Inoltre, queste culture sono avvantaggiate da queste scelte di vita in quanto i bambini delle generazioni future sono in grado di avere un modello di come appare uno stile di vita sano di mangiare con moderazione e fare esercizio fisico frequentemente, ma non intenzionalmente. Quindi, a differenza di ciò che vediamo qui negli Stati Uniti e in altre culture, dove il tasso di obesità è in rapido aumento, queste culture mostrano una tendenza verso la longevità e la salute”.

Così il gioco è fatto. In ogni caso, continua a sudare nei modi che ami di più, ma magari dedica qualche passeggiata e un po’ di tempo a prenderti cura della terra sotto i tuoi piedi mentre ci sei.