Il tuo allenatore non dovrebbe dare consigli nutrizionali

0
4

La prossima volta che il tuo personal trainer prova a venderti una nuova polvere proteica o un programma dietetico, metti in pausa: non dovresti accettare consigli nutrizionali da un trainer se non ha la licenza adeguata. Sebbene i suggerimenti di un formatore possano arrivare con le migliori intenzioni, la consulenza nutrizionale e la pianificazione personalizzata dei pasti dovrebbero essere lasciate ai professionisti.

"I formatori interessati all'utilizzo di strumenti nutrizionali sono soggetti agli statuti delle leggi nutrizionali pertinenti per il loro stato", secondo l'American Nutrition Association. "In uno stato con un campo di applicazione esclusivo della legge sulla nutrizione, è illegale per un personal trainer/allenatore di fitness senza una licenza nutrizionale/dietetica utilizzare strumenti nutrizionali nel loro lavoro a meno che la guida nutrizionale del professionista non sia coperta da un'esenzione alla nutrizione/ legge sulla licenza dietetica”.

Le leggi variano a seconda dello stato. Ad esempio, in Tennessee, un preparatore atletico o un allenatore non può legalmente fornire consulenza nutrizionale se non dispone di una licenza adeguata. In Arizona, tuttavia, non esiste alcun ricorso legale per fornire consulenza nutrizionale senza una licenza.

Detto questo, del tuo personal trainer senza licenza ti offre una barretta proteica, è improbabile che affrontino un ricorso legale. I formatori possono parlare con i loro clienti della nutrizione di base senza una licenza specifica: devono solo conoscere i propri limiti, afferma Lindsay Ogden, personal trainer certificato, coach nutrizionale e responsabile della formazione di programmi per piccoli gruppi presso Life Time.

Storie correlate

"Nella maggior parte dei luoghi, i formatori possono parlare in generale di nutrizione per supportare ampi obiettivi di salute e fitness per clienti altrimenti sani", afferma Ogden. "I dietologi registrati ottengono una laurea e superano un esame di abilitazione che li qualifica per offrire terapia nutrizionale medica, curando condizioni mediche come il diabete o l'obesità. A meno che tu non sia un dietista registrato, è meglio evitare di trattare, prescrivere e diagnosticare. In alcuni afferma, anche dare a qualcuno un piano alimentare è considerato "prescrizione" e non consentito a meno che tu non sia un RD."

Il tuo allenatore potrebbe incoraggiarti a bere un po' d'acqua dopo l'allenamento, e va bene così. Ma diciamo, ad esempio, che ti consigliano di adottare una dieta a base vegetale per aiutare a trattare le condizioni di salute di base, non è così.

Invece di andare stato per stato per imparare le regole, la soluzione migliore è assumere un personal trainer o un preparatore atletico che sia anche formalmente istruito su dieta e nutrizione. Dopotutto, il cibo è vitale per una forma fisica sana: è letteralmente carburante per il corpo che influenza direttamente le prestazioni e il recupero.

"I migliori professionisti del fitness cercano certificazioni per istruirsi e aiutare a guidare i clienti", afferma Ogden. "Se il tuo trainer non è un RD o un noach nutrizionale certificato, ti consiglierei di cercarlo separatamente dalle tue sessioni di allenamento."

Michelle Gottfried, MS, CNS, nutrizionista capo presso il Nutritional Genomics Institute, concorda con Ogden che formatori e dietologi possono lavorare in tandem per supportare meglio i loro clienti.

"Poiché la nutrizione coinvolge la biochimica del corpo, è importante che se un trainer sta dando consigli nutrizionali… su una dieta o un integratore specifico, abbia le lezioni appropriate in biochimica", afferma Gottfried. "Se un nutrizionista prescrive esercizi specifici oltre alle raccomandazioni generali, ha le credenziali appropriate per essere in grado di consigliare a un cliente il modo migliore per fare quel particolare esercizio in modo che non si feriscano. Avere qualcuno che ha l'istruzione appropriata in entrambi è ideale."

La prossima volta che sarai sul mercato per un personal trainer, assicurati che il loro curriculum includa certificazioni dietetiche. Oppure chiedi consiglio nutrizionale a un altro esperto che può lavorare con il tuo preparatore atletico non certificato. Mantenere formatori e nutrizionisti nelle proprie corsie ha lo scopo di aiutarti a ottenere i migliori risultati.

Oh ciao! Sembri una persona che ama gli allenamenti gratuiti, gli sconti per i marchi cult del benessere e i contenuti esclusivi Well+Good. Iscriviti a Well+, la nostra community online di esperti di benessere, e sblocca subito i tuoi premi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui