La consapevolezza può aiutare i malati di cancro a gestire l'ansia, spettacoli di studio

0
86

Punti chiave

  • L'ansia è comune nei malati di cancro e riduce la loro qualità di vita, ma i trattamenti tradizionali per l'ansia non sono sempre comodi o convenienti per le persone con cancro.
  • Una recente revisione della ricerca mostra che gli interventi basati sulla consapevolezza riducono l'ansia e la depressione nei pazienti adulti con cancro fino a 6 mesi dopo il trattamento.
  • Sono necessarie ulteriori ricerche per vedere se la terapia basata sulla consapevolezza potrebbe aiutare i bambini affetti da cancro o se gli effetti positivi potrebbero durare più di 6 mesi.

Secondo una nuova revisione dei ricercatori dell'Università di Manitoba, i malati di cancro potrebbero trarre vantaggio dall'uso della consapevolezza per gestire l'ansia.

L'ansia è comune nelle persone sottoposte a cure contro il cancro. Fino al 19% degli adulti affetti da cancro sperimenta livelli clinici di ansia, il tasso è ancora più alto nei bambini, fino al 27% soffre di ansia.

I risultati della revisione condotta dai ricercatori canadesi, che sono stati pubblicati su Original Investigation il 7 agosto, hanno rivelato che gli interventi basati sulla consapevolezza (MBI) hanno ridotto l'ansia e la depressione nei pazienti adulti con cancro fino a sei mesi dopo il trattamento.

Sebbene nessun bambino sia stato incluso negli studi, i risultati della revisione forniscono un quadro promettente per la ricerca futura sul trattamento dell'ansia correlata al cancro.

Ansia correlata al cancro

L'ansia può ridurre la qualità della vita di un malato di cancro e può anche ridurre l'aderenza al trattamento. Il trattamento tradizionale per l'ansia correlata al cancro include farmaci e terapia cognitivo-comportamentale. Tuttavia, i farmaci non sono un'opzione preferita per molti pazienti e la terapia comportamentale può essere costosa e avere lunghe liste di attesa.

Alcuni operatori sanitari si stanno rivolgendo a terapie complementari, compreso il trattamento basato sulla consapevolezza, per fornire ai malati di cancro modi più accessibili ed economici per gestire la loro ansia.

Cosa significa per te

I trattamenti tradizionali per l'ansia non sono sempre adatti alle persone affette da cancro e ai loro cari. Il trattamento basato sulla consapevolezza potrebbe essere un'opzione più accessibile e conveniente.

Come funziona la consapevolezza

La consapevolezza è una tecnica che aiuta una persona a concentrare la propria attenzione sul momento presente, consentendo loro di diventare consapevoli dei propri sentimenti, pensieri e sensazioni in modo non giudicante.

L'ansia è spesso una proiezione di preoccupazioni future o emozioni passate. La consapevolezza aiuta una persona a regnare in emozioni angoscianti e che causano ansia e ha anche dimostrato di indurre maggiore calma, rilassamento e stabilità psicologica.

Sapna Oberoi, MD

La consapevolezza può essere appresa o praticata a casa anche con app mobili o programmi virtuali in qualsiasi momento.

– Sapna Oberoi, MD

Un vantaggio della consapevolezza rispetto al tradizionale trattamento dell'ansia è che non richiede il contributo di un esperto per funzionare. "La consapevolezza può essere appresa o praticata a casa anche con app mobili o programmi virtuali in qualsiasi momento, con o senza l'aiuto di personale qualificato", dice a Verywell Sapna Oberoi, MD, autore principale del documento di revisione dell'Università del Manitoba.

La consapevolezza si ottiene spesso attraverso il lavoro sul respiro e ripetendo frasi chiamate mantra che aiutano a centrare la mente.

Consapevolezza e ansia da cancro

I ricercatori dell'Università di Manitoba hanno analizzato 28 studi clinici randomizzati che hanno coinvolto 3053 adulti con cancro. La riduzione dello stress basata sulla consapevolezza (MBSR) e la terapia cognitiva basata sulla consapevolezza (MBCT) erano le forme preferite di MBI negli studi.

I risultati della revisione hanno mostrato che la consapevolezza riduceva l'ansia e la depressione e migliorava la qualità della vita correlata alla salute nei malati di cancro. Tuttavia, questi risultati sono stati osservati solo a breve e medio termine (fino a sei mesi); non sono stati osservati benefici a lungo termine.

Oberoi afferma che ciò non significa che gli MBI non siano efficaci.

"Non abbiamo abbastanza pazienti per dire che non funziona a lungo termine", dice Oberoi. Aggiunge che i partecipanti potrebbero dimenticare le abilità che hanno acquisito nel tempo se non vengono rinforzate. "Poiché si tratta di un intervento basato sulle abilità, potrebbero essere necessarie sessioni di richiamo per mantenere le tecniche di consapevolezza apprese."

Sono necessari ulteriori studi per determinare quanto possa essere utile la consapevolezza in diverse popolazioni (come i bambini) e la sua efficacia su periodi più lunghi.

La consapevolezza può giovare alle persone care?

La paura e l'ansia associate al cancro non si limitano ai pazienti: amici intimi e familiari spesso condividono questi sentimenti. Sebbene non intenzionali, le emozioni di coloro che li circondano possono influenzare negativamente una persona a cui è stato diagnosticato un cancro.

Kathrin Milbury, PhD

C'è sicuramente un motivo per credere che la consapevolezza possa essere un'efficace strategia di auto-cura per i caregiver familiari.

Secondo Kathrin Milbury, PhD, professore associato di Scienze comportamentali presso l'MD Anderson Cancer Center dell'Università del Texas, la consapevolezza può anche aiutare i cari di un malato di cancro a farcela.

"Sebbene ci siano un numero significativamente inferiore di studi incentrati sui membri della famiglia, c'è sicuramente un motivo per credere che la consapevolezza possa essere un'efficace strategia di auto-cura per i caregiver familiari", dice Milbury a Verywell.

Altri modi per ridurre l'ansia

Oltre al trattamento principale dell'ansia, ci sono anche molte attività che le persone possono svolgere nella loro vita quotidiana per ridurre l'ansia e la depressione. Milbury suggerisce un'attività fisica regolare, come camminare, fare jogging, correre e andare in bicicletta per circa 150 minuti a settimana.

Alcune persone trovano utile anche l'inserimento nel diario. La scrittura espressiva ha dimostrato di essere particolarmente utile per i malati di cancro con ansia.

Milbury sottolinea anche l'importanza di avere un sistema di supporto. "Anche i pazienti con una forte rete sociale e coloro che usano il coping basato sulla fede tendono a fare meglio", dice.