La controversia sulla vaccinazione e l'autismo MMR

0
21

MMR, che sta per parotite / morbillo / rosolia, è uno dei numerosi vaccini virali vivi (il vaccino contro la varicella e il vaccino contro l'influenza nasale sono altri due). Viene somministrato di routine a 12-15 mesi di età, che è casualmente l'età in cui è probabile che l'autismo diventi evidente per la prima volta.

A differenza del vaccino antinfluenzale e di una serie di altre immunizzazioni infantili, il vaccino contro la parotite / morbillo / rosolia non contiene e non contiene thimerosal, un conservante a base di mercurio.

Hero Images / Getty Images

Nasce una controversia

La preoccupazione per la MMR è iniziata nel 1992 quando il dottor Andrew Wakefield, a quel tempo un gastroenterologo britannico accreditato, ha testato 12 giovani con e senza autismo. Secondo un rapporto basato su quello studio, i risultati hanno scoperto un possibile collegamento tra il virus del morbillo nell'intestino e l'autismo.

I ricercatori della fondazione di Wakefield in Texas chiamata Thoughtful House hanno affermato che:

"Il bambino sviluppa una permeabilità intestinale, i danni ai tessuti peggiorano, il sistema immunitario si indebolisce e iniziano le reazioni autoimmuni. Quindi molti bambini sperimentano un evento catastrofico. O sotto forma di una malattia significativa o di un vaccino con virus vivo. il sistema è sopraffatto e il bambino va rapidamente in discesa.

Alcuni genitori riferiscono un graduale deterioramento, ma molti bambini sembrano sviluppare l'autismo dopo un particolare evento. Vanno in ospedale o ricevono una vaccinazione MMR e non sono mai più gli stessi. L'autismo è il risultato finale di questa serie di reazioni in via di sviluppo ".

Queste affermazioni non sono state supportate da altri studi, compresi quelli che hanno tentato senza successo di replicare questi risultati. Dozzine di studi epidemiologici peer-reviewed non hanno mostrato alcun legame tra MMR e autismo. In effetti, lo studio originale del dottor Wakefield è stato completamente screditato. Dieci dei 12 autori hanno ritirato il loro sostegno dall'articolo.

Il CDC, gli Institutes of Medicine e altri importanti istituti di ricerca hanno esaminato la questione e hanno scoperto che c'era un'enorme quantità di prove che Nessuna connessione tra il vaccino MMR e l'autismo, e quello c'è nessuna prova credibile che esisteva un collegamento.

Ma perché l'autismo?

Alcuni studi hanno suggerito, tuttavia, che i bambini autistici hanno più problemi gastrointestinali.Inoltre, alcune ricerche suggeriscono che un qualche tipo di interazione tra predisposizioni genetiche e problemi ambientali può contribuire all'autismo.

Questi studi, tuttavia, non hanno mostrato un nesso causale tra MMR e autismo. Nel frattempo, molti grandi studi internazionali hanno trovato nessun collegamento di sorta.

Ripercussioni

Nel 2010, Wakefield si è dimesso da Thoughtful House e l'organizzazione ha cambiato il suo nome in The Johnson Center for Child Health and Development. Ciò è avvenuto quasi immediatamente dopo Wakefield è stato privato della sua licenza medica nel Regno Unito per violazioni etiche.

Tutti questi eventi, studi e annunci, tuttavia, non hanno messo fine alla convinzione che esista un legame tra vaccini e autismo. Persino i focolai di morbillo sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti a seguito della sospensione dei vaccini non hanno cambiato idea.

Ci sono stati anche suggerimenti che la ricerca condotta dalle agenzie governative sia stata viziata o che le prove siano state nascoste al pubblico. Alcuni oppositori della MMR affermano che i ricercatori che lavorano per NIH e CDC provengono e tornano da grandi aziende farmaceutiche – e loro e le loro aziende hanno una grande quantità di denaro a rischio.

La continua convinzione in una connessione autismo / MMR è stata ulteriormente stimolata da varie celebrità, guidate da Jenny McCarthy, e da organizzazioni costruite attorno all'eredità di Wakefield. Sebbene queste organizzazioni siano ancora esistenti, sono molto meno attive di quanto non fossero intorno alla metà degli anni 2000.

È interessante notare, tuttavia, che la loro causa è stata adottata da alcune persone e gruppi ben istruiti e benestanti per i quali si ritiene che un ambiente "pulito" (privo di sostanze chimiche) sia un biglietto per una buona salute per se stessi e per i propri figli.

Una parola da Verywell

Nonostante la ricerca in corso e le teorie emergenti, poco è completamente compreso sulla causa o le cause dell'autismo stesso. Una combinazione di fattori ambientali e predisposizioni genetiche può effettivamente svolgere un ruolo significativo. Ma il peso schiacciante delle prove scientifiche ci dice che i vaccini come l'MMR non sono i colpevoli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui