La nuova app di autocontrollo del seno collega gli utenti direttamente con i medici

84

Punti chiave

  • La Keep A Breast Foundation sta lanciando un nuovo strumento di autoesame del seno per i giovani.
  • La nuova app consente agli utenti di connettersi virtualmente con i medici di Carbon Health per discutere di eventuali anomalie del seno.
  • La diagnosi precoce del cancro al seno salva vite umane facilitando diagnosi e trattamenti più rapidi.

La Keep A Breast Foundation lancia oggi una nuova app per l'autoesame del seno, offrendo agli utenti la possibilità di connettersi virtualmente con un medico in pochi minuti se riscontrano un'anomalia al seno.

Mentre le app di autoesame del seno non sono una novità, l'app Keep A Breast è la prima ad avere una componente di telemedicina integrata grazie a una partnership con Carbon Health. L'obiettivo, dice la fondazione, è aiutare a trasformare la paura e l'incertezza in azioni.

"Volevamo essere in grado di colmare questa lacuna per dare alle persone l'accesso all'assistenza sanitaria il prima possibile", dice a Verywell Shaney jo Darden, fondatore della Keep A Breast Foundation, riconoscendo che trovare un nodulo al seno è "un momento così spaventoso. "

Secondo Darden, i medici di Carbon Health sono particolarmente esperti in questioni di salute delle donne. Saranno in grado di assistere con tutti i passaggi successivi necessari, come scrivere referenze per imaging come mammografie o ecografie. Sebbene l'app Keep A Breast stessa sia gratuita, una consulenza con Carbon Health verrà fatturata per l'assicurazione. Per quelli senza assicurazione, una visita costerà $ 69.

Perché lo screening del cancro al seno è importante per i giovani

Darden ha creato la Keep A Breast Foundation 20 anni fa dopo aver perso un'amica a causa di un cancro al seno a 33 anni. Il suo obiettivo: sensibilizzare i giovani sul cancro al seno.

Le donne di età inferiore ai 45 anni rappresentano circa l'11% di tutti i nuovi casi di cancro al seno negli Stati Uniti.

"Tutto quello che ho ricercato era per donne anziane e sembrava così appropriato", dice. "Non c'era nessuno in quel momento che parlava di diagnosi precoce. Stavano solo cercando una cura o una ricerca farmacologica ".

Secondo Aashini Master, DO, un oncologo certificato dal consiglio presso la UCLA Health e il consulente della Keep A Breast Foundation, la diagnosi precoce ha enormi vantaggi.

"Molto semplicemente, prima viene diagnosticato il cancro al seno, maggiore è la possibilità di una cura", dice a Verywell.

Cosa significa per te

Sebbene la maggior parte delle persone non riceva una mammografia fino ai 40 anni, non è mai troppo presto per iniziare a pensare alla prevenzione del cancro al seno. La maggior parte dei noduli nelle donne in premenopausa sono benigni. Ma nel caso in cui un nodulo sia cancerogeno, la diagnosi precoce tramite autocontrollo è fondamentale. Quando il cancro viene identificato nella fase iniziale o localizzata, il tasso di sopravvivenza relativa a 5 anni è del 99%.

L'autoesame del seno: semplice, ma potente

Il 40% delle donne a cui è stato diagnosticato un cancro al seno scopre per la prima volta un nodulo o un'anomalia accidentalmente o tramite la visita di un medico. L'app Keep A Breast guida gli utenti attraverso un semplice processo illustrato in cinque fasi per rendere la ricerca di un nodulo meno di un sorpresa.

"Il seno di ogni donna è diverso e durante il mese subisce cambiamenti legati agli ormoni", afferma Master. “È importante che le donne sappiano cosa è normale per loro in modo che possano sapere quando qualcosa è anormale. Di solito istruisco i miei pazienti a contattarmi se sentono una massa solida che non si risolve da sola entro due settimane ".

L'app incoraggia gli utenti a eseguire l'autoesame mensile del seno una settimana dopo la fine del ciclo mestruale per tenere conto di eventuali cambiamenti puramente ormonali.

"È importante ricordare che il rischio di cancro al seno nelle donne in premenopausa rimane raro, quindi la maggior parte dei noduli al seno sono in modo schiacciante benigni", dice Master.

Tuttavia, Darden dice che non dovresti ignorare le preoccupazioni solo perché sei giovane.

"È la tua salute ed è il tuo corpo. Hai il diritto a tutte le informazioni e le opzioni disponibili", dice. "Se senti che qualcosa non va, fidati del tuo intuito e non lasciarlo scivolare."

Capire il tuo rischio

Solo il 5-10% dei geni del cancro al seno è ereditario, ma le donne con una forte storia familiare di cancro al seno potrebbero prendere in considerazione l'idea di vedere uno specialista per creare un piano di screening personalizzato che vada oltre l'autocontrollo mensile, afferma il Maestro. Ciò può comportare l'alternanza tra una mammografia e una risonanza magnetica ogni sei mesi, anche prima dei 40 anni.