L'epidemia di brucellosi in Cina non è motivo di preoccupazione negli Stati Uniti, affermano gli esperti

0
49

Punti chiave

  • La brucellosi è un'infezione batterica trasmessa dagli animali all'uomo, ma non tra gli esseri umani.
  • Gli esperti dicono che una recente epidemia in Cina non è motivo di allarme negli Stati Uniti.

Attualmente c'è un focolaio di brucellosi, una malattia causata da un'infezione batterica, in Cina. Le persone potrebbero chiedersi cosa sia e se sono a rischio e se questo si svolgerà come COVID-19. Ma gli esperti dicono che la brucellosi si diffonde in modo molto diverso dal COVID-19.

Gli esperti dicono che non ci sono molti motivi di allarme a causa del basso tasso di trasmissione da uomo a uomo.

"L'epidemia in Cina non dovrebbe aumentare la preoccupazione negli Stati Uniti. La malattia non si diffonde per trasmissione da persona a persona", dice a Verywell Justin Lessler, Phd, professore associato di epidemiologia presso la Johns Hopkins University.

La brucellosi è un'infezione batterica nota anche come febbre di Malta e febbre mediterranea. Brucella abortus, Brucella melitensis e Brucella suis sono ceppi dei batteri che causano la brucellosi, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) degli Stati Uniti.

Le persone contraggono la brucellosi quando entrano in contatto con il bestiame che trasporta la brucella, un tipo di batterio. Le persone possono anche contrarre la brucellosi dall'inalazione di batteri, che è ciò che le autorità ritengono sia successo in Cina. La trasmissione da uomo a uomo è estremamente rara, ma può verificarsi se una madre infetta allatta al seno, afferma il CDC sul suo sito web.

Ci sono circa 100 casi all'anno negli Stati Uniti, e questo è stato il caso per decenni, dice Lessler.

"Per la popolazione generale negli Stati Uniti, il rischio è molto basso", dice a Verywell Amira Albert Roess, PhD, MPH, professore di salute globale ed epidemiologia alla George Mason University. "La trasmissione negli Stati Uniti è tipicamente collegata al contatto con animali selvatici infetti o prodotti di origine animale contaminati, compreso il latte non pastorizzato o la carne cruda. I settori lattiero-caseario e di altri alimenti animali negli Stati Uniti hanno la malattia sotto controllo. fauna selvatica, in particolare a Yellowstone ".

Cosa significa questo per te

La brucellosi è molto diversa da COVID-19 in termini di esiti per i pazienti e le epidemie possono verificarsi ovunque ci sia bestiame.

Sintomi, diagnosi e trattamento della brucellosi

I sintomi della brucellosi includono febbre, mal di testa, affaticamento e dolori muscolari. Alcuni sintomi possono essere di lunga durata o permanenti, come sintomi neurologici, gonfiore degli organi, depressione e artrite, riferisce il CDC.

I medici utilizzano esami del sangue e del midollo osseo per rilevare la brucellosi. Un esame del sangue, ad esempio, funziona rilevando gli anticorpi contro i batteri.

La brucellosi viene comunemente trattata con antibiotici. Il recupero può richiedere da alcune settimane a diversi mesi e la morte si verifica solo in meno del 2% di tutti i casi.

Brucellosi in Cina

La Commissione Sanitaria di Lanzhou ha riferito che 3.245 persone sono risultate positive al batterio brucella al 14 settembre 2020.

L'epidemia ha avuto origine nella fabbrica farmaceutica biologica di Zhongmu Lanzhou. Da fine luglio a fine agosto 2019, la fabbrica produceva brucellosi vaccini per animali. Ma il loro processo di produzione utilizzava disinfettanti e disinfettanti scaduti, quindi il gas di scarico rilasciato conteneva ancora i batteri.

Il gas è fuoriuscito nell'aria, viaggiando dal vento verso l'Istituto di ricerca veterinaria di Lanzhou, dove l'epidemia è stata registrata per la prima volta. Nel novembre del 2019, le persone hanno iniziato a segnalare infezioni. Quasi 200 persone sono state contagiate entro la fine dell'anno, riferisce l'agenzia di stampa Xinhua. Entro gennaio 2020, le autorità hanno revocato le licenze di produzione di vaccini per la fabbrica farmaceutica.

Nozioni di base sui batteri

Mangiare o bere latticini crudi e non pastorizzati è il modo più comune con cui le persone contraggono i batteri. Mucche, capre, pecore e altri animali, compresi i cani, possono essere infettati dal batterio brucella. Le persone non possono contrarre i batteri se mangiano carne cotta da un animale infetto, riferisce il National Park Service.

Negli Stati Uniti, il batterio si trova nei bisonti e negli alci che risiedono nella Greater Yellowstone Area.

Percezioni di infezione

Jürgen A. Richt, Phd, professore e direttore del Kansas State University Center of Excellence for Emerging and Zoonotic Animal Diseases (CEEZAD), dice a Verywell che pensa che sia un peccato che alla Cina ci siano voluti nove mesi per informare il pubblico sul rilascio del batterio .

A causa del nuovo coronavirus, le persone sono attualmente più sensibilizzate alle epidemie di nuovi microbi zoonotici e alla ricomparsa di microbi zoonotici noti come la brucella, afferma Richt.

Roess pensa che gli americani saranno preoccupati per le epidemie di malattie infettive in altri paesi per il prossimo futuro.

"La cosa importante da ricordare sulla brucellosi è che la conosciamo da molto tempo e che abbiamo metodi efficaci per controllarla nella produzione alimentare animale", dice.

In altre parole, non è una nuova malattia come COVID-19.

"[Brucellosis] è un'infezione batterica sistemica rispetto a un virus respiratorio [such as SARS-COV-2, the virus that causes COVID-19], quindi è molto diverso ", afferma Lessler. "Anche se condivide alcuni degli stessi sintomi, generalmente non è una malattia respiratoria".

Lessler è preoccupato per le persone che si concentrano così tanto sui focolai dalla Cina.

"Nuove malattie infettive possono emergere ovunque nel mondo e non vi è alcuna garanzia che la prossima minaccia arriverà dalla Cina", afferma.

Anche nell'età di COVID-19, ci sono altre minacce infettive e la sicurezza dell'approvvigionamento alimentare è fondamentale, aggiunge.

"Dobbiamo essere interessati a combattere le malattie infettive, non importa dove si verificano", dice Lessler.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui