L'esordio della SM può essere ritardato di 3 anni dalla gravidanza e dal parto: studio

0
69

Punti chiave

  • La gravidanza sembra ridurre l'insorgenza dei primi sintomi della sclerosi multipla per tre anni.
  • L'effetto protettivo appare più forte nelle gravidanze che attraversano il secondo e il terzo trimestre, quando gli ormoni calmano un sistema immunitario iperattivo.
  • Gli ormoni della gravidanza possono modificare l'espressione dei geni legati al sistema immunitario, proteggendo non solo il feto ma anche riducendo le ricadute della SM.
  • L'insorgenza della SM non è stata ulteriormente ritardata nelle donne con gravidanze multiple.

La gravidanza può ritardare l'insorgenza dei primi sintomi della sclerosi multipla (SM) per più di tre anni, secondo una nuova ricerca della Monash University in Australia.

La SM colpisce tre volte di più le donne rispetto agli uomini e la malattia viene spesso diagnosticata durante l'età fertile di una donna. Le donne con SM possono avere difficoltà nella decisione di creare una famiglia perché non sono sicure di come la loro malattia influenzerebbe la loro gravidanza. Ora, uno studio su oltre 2.500 donne mostra che la gravidanza ha probabilmente un effetto positivo sulla SM.

I risultati, pubblicati su JAMA il 14 settembre, mostrano che l'effetto positivo si verifica con una sola gravidanza e parto. Tuttavia, avere gravidanze multiple e partorire più volte non ha ritardato ulteriormente l'insorgenza dei sintomi.

"Ciò che questo studio ci mostra è che la gravidanza può ritardare l'insorgenza della sindrome clinicamente isolata (CIS), un precursore di una diagnosi di SM, di molti anni", Vilija Jokubaitis, PhD, ricercatore senior presso il dipartimento di neuroscienze della Monash University e autore senior dello studio, dice Verywell.

Lo studio ha esaminato le storie riproduttive di 2.557 donne di età compresa tra 16 e il momento in cui hanno sperimentato la CIS. I ricercatori sono stati in grado di analizzare più di 10 anni di dati di follow-up disponibili nella maggior parte dei casi. I risultati mostrano il ritardo mediano nella diagnosi di CIS; 3,3 anni se incinta, 3,4 anni con un nato vivo. Jokubaitis afferma che non esiste una stima della quantità massima di tempo in cui il CIS potrebbe essere ritardato.

“Tutti nel nostro studio alla fine hanno sviluppato CIS; la gravidanza e il parto non possono ritardare indefinitamente l'insorgenza della malattia ", dice Jokubaitis. "Tuttavia, tre anni in più di vivere senza un primo evento demielinizzante sono un tempo molto lungo."

Cosa fa la SM al tuo corpo

La SM è una malattia cronica che colpisce il sistema nervoso centrale, cioè il cervello e il midollo spinale. I nervi al resto del corpo si diramano dal sistema nervoso centrale per inviare e ricevere messaggi. Se ti bruci un dito o ti tagli il piede, i nervi trasmettono quella notizia al tuo cervello e il tuo cervello invia rapidamente il segnale per allontanare la mano dal calore o sollevare il piede per vedere su cosa hai calpestato. Ma i nervi ti fanno anche battere il cuore e pompare i polmoni. Inviano messaggi di dolore quando si ha un problema con un organo, come un calcolo renale o un'infezione alla vescica.

I nervi normali e sani sono circondati da una proteina chiamata mielina, che forma una guaina protettiva, proprio come l'isolamento attorno ai fili elettrici. Quando l'isolamento attorno ai fili si consuma, i fili esposti possono potenzialmente causare un cortocircuito. La SM è simile in quanto la guaina mielinica consuma un processo chiamato demielinizzazione e il nervo sottostante può potenzialmente avere problemi a inviare e ricevere segnali. Il risultato sono sintomi come intorpidimento, formicolio, sensazioni simili a shock e problemi con la vista, il movimento o l'equilibrio, per citarne alcuni.

"La SM è una condizione autoimmune in cui il sistema immunitario è iperattivo", dice Jokubaitis. Le cellule del sistema immunitario attaccano la proteina della mielina, danneggiando i nervi.

La CIS – un primo episodio di sintomi neurologici che dura almeno 24 ore ed è causato dalla demielinizzazione, secondo la National MS Society – potrebbe essere l'inizio della SM, o potrebbe essere un evento occasionale. Le persone che soffrono di CIS non sapranno se hanno la SM fino a quando un altro episodio neurologico non si verifica almeno un mese dopo e danneggia un secondo punto nel sistema nervoso centrale. E, naturalmente, tutte le altre potenziali cause devono essere escluse.

Effetto della gravidanza sul sistema immunitario

La gravidanza è ben nota per il modo in cui cambia il corpo di una donna all'esterno: seno più grande, pancia in espansione, pelle luminosa. Ma molti cambiamenti avvengono anche all'interno, non ultimo dei quali si verificano nel sistema immunitario.

"La gravidanza è una circostanza unica in cui il corpo di una donna ospita un altro organismo, il feto, che normalmente sarebbe identificato come un invasore straniero e sarebbe attaccato e respinto dal sistema immunitario, come un trapianto di organi non corrispondente," Kathleen Costello, MS, CRNP, MSCN, vicepresidente associato per l'accesso all'assistenza sanitaria presso la National MS Society, dice a Verywell.

Il sistema immunitario attraversa una serie di fasi per garantire una gravidanza di successo, spiega Jokubaitis. "Inizialmente, il sistema immunitario deve essere più infiammatorio per garantire il successo dell'impianto di embrioni", dice.

Una volta che il feto cresce e si sviluppa, il sistema immunitario si attenua per proteggere il feto. "I cambiamenti che il sistema immunitario subisce per garantire una gravidanza di successo significa che, nel complesso, è meno infiammatorio", dice Jokubaitis. "Questo smorzamento per proteggere il feto aiuta anche ad alleviare i sintomi della SM".

Ma mentre il corpo si prepara a partorire, il sistema immunitario diventa nuovamente infiammatorio, dice Jokubaitis. "Potrebbe essere che questi periodi di maggiore attività infiammatoria per garantire il successo della gravidanza potrebbero esacerbare un sistema immunitario già iperattivo e portare a una prima diagnosi di SM in alcune donne", dice. “Nel nostro studio [of more than 2,500 women], abbiamo effettivamente identificato 71 donne, o il 3% dei nostri partecipanti, a cui è stato diagnosticato un CIS durante la gravidanza ".

Prossimi passi

La ricerca continuerà per le donne con SM. "Nel mio laboratorio, stiamo ora cercando di capire i meccanismi biologici esatti che sono alla base di risultati migliori nelle donne con SM durante la gravidanza", dice Jokubaitis. "Sfortunatamente, non è così semplice come un singolo ormone essere responsabile di questo [effect], come hanno dimostrato precedenti studi clinici ".

Gli studi sulle donne in gravidanza con SM potrebbero portare benefici a tutte le persone con SM, con nuove terapie possibili in futuro. "Non sarà così semplice come la terapia ormonale o anche la terapia ormonale combinata", dice Jokubaitis. "Tuttavia, speriamo che comprendendo un po 'meglio la biologia della gravidanza, sia nella SM che nella salute – è incredibile quanto non sappiamo – potremmo essere in grado di identificare nuovi e più specifici target terapeutici e strategie".

Cosa significa per te

Se hai la SM e sei incinta, questo studio offre la speranza di una tregua dai sintomi mentre gli ormoni della gravidanza impediscono al sistema immunitario di essere iperattivo. Sebbene la tregua sia benvenuta, non è permanente, quindi vorrai fare tutto il possibile per arrestare il ritorno o l'aumento dei sintomi dopo il parto. Per fare ciò, puoi iniziare prima di rimanere incinta, parlando con il tuo medico per tenere sotto controllo la tua SM.

"Ci sono alcune prove che la stabilità della malattia prima della gravidanza generalmente equivale a un minor numero di ricadute o nuova attività della malattia dopo il parto", dice Costello.

Come stabilizzare la tua SM? Costello consiglia quanto segue per aiutare a ridurre i sintomi e / o la nuova attività della malattia, che dovresti discutere con il tuo neurologo:

  • Prendi regolarmente una terapia modificante la malattia prima di iniziare una gravidanza
  • Pratica uno stile di vita sano
  • Riprendi una terapia modificante la SM il prima possibile dopo il parto
  • Considera esclusivamente l'allattamento al seno senza integrare con il latte artificiale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui