L'ora legale fa male alla salute?

0
54

Punti chiave

  • L'ora legale va contro il ritmo circadiano del tuo corpo che aiuta a regolare il tuo ciclo sonno-veglia, secondo un crescente corpo di ricerca.
  • Spostare l'orologio di un'ora avanti può comportare gravi rischi per la salute, come ictus e infarto, soprattutto nella settimana successiva al cambio di orario.
  • A seconda del proprio orologio interno, alcune persone sono più vulnerabili rispetto ad altre a problemi legati al cambio di orario.

Quelle lunghe serate estive non fanno bene alla salute, secondo una nuova dichiarazione pubblicata sul Journal of Clinical Sleep Medicine.

Quasi due dozzine di medici e ricercatori dell'American Academy of Sleep Medicine chiedono la fine dell'ora legale, il periodo di tempo da marzo a ottobre in cui gli orologi "balzano avanti". Invece, gli autori, membri del Comitato per la sicurezza pubblica 2019-2020 dell'Accademia e del Consiglio di amministrazione, chiedono un orario standard permanente. La dichiarazione è stata approvata da 20 associazioni, inclusa la World Sleep Society.

Gli autori della dichiarazione sostengono che l'ora standard è più in linea con il ritmo circadiano, l'orologio interno del corpo che aiuta a regolare il ciclo sonno-veglia.

"Abbiamo tutti un orologio interno e il nostro corpo dipende dal suo funzionamento per funzionare normalmente", dice a Verywell l'autore principale Muhammad Adeel Rishi, MD. Rishi è uno specialista in pneumologia, medicina del sonno e terapia intensiva presso il Mayo Clinic Health System di Eau Claire, Wisconsin. "Quell'orologio interno è strettamente connesso al fotoperiodo o al ciclo solare: la quantità di esposizione alla luce che otteniamo e cambia nel corso dell'anno [as Earth rotates around the Sun]. Quelle connessioni esistono da molto tempo e qualsiasi costruzione artificiale causa rischi per la salute. L'ora legale è un costrutto artificiale e stiamo iniziando a capire in che modo ha influito sulla nostra salute ".

Muhammad Adeel Rishi, MD

L'ora legale è un costrutto artificiale e stiamo iniziando a capire in che modo ha influito sulla nostra salute.

– Muhammad Adeel Rishi, MD

Come il cambio di tempo influisce sul corpo

Il tempo come lo conosciamo è un costrutto relativamente recente. Per la maggior parte della storia umana, le persone si sono svegliate, lavorate e dormite secondo il sole, e per una buona ragione: la luce è un potente indizio per la regolazione del ritmo circadiano interno del corpo.

L'ora legale interferisce con il naturale adeguamento stagionale dell'orologio umano a causa sia dell'oscurità mattutina che della luce serale, scrivono gli autori.

"Le alterazioni acute dei tempi dovute alle transizioni da e verso l'ora legale contribuiscono al disallineamento tra l'orologio biologico circadiano e il ciclo luce / buio (o fotoperiodo), provocando non solo gravi interruzioni personali ma significativi rischi per la salute e la sicurezza pubblica", gli autori Scrivi.

In altre parole, regolando il ciclo luce / buio, l'ora legale interferisce con il ciclo naturale di sonno e veglia del corpo e mette a rischio la sua salute.

"[Our circadian rhythm] programma tutto, dal tuo umore agli ormoni secreti nel corpo fino a quando hai sonno e quando ti svegli ", dice Rishi.

“Il sistema si è evoluto nel corso dei millenni in cui il nostro orologio interno è stato strettamente connesso a quando il sole sorge e quando il sole tramonta. Qualsiasi distruzione di tale connessione provoca effetti sulla salute. "

Rischi per la salute associati al cambio di orario

Il passaggio dall'ora legale all'ora legale è stato associato all'aumento di una serie di gravi rischi per la salute del corpo, tra cui:

  • Morbilità cardiovascolare
  • Infarto miocardico
  • Ictus
  • Ricoveri ospedalieri (dovuti al verificarsi di fibrillazione atriale acuta)

“L'acuto [changes] ci vuole circa una settimana, ma ci sono prove emergenti che il corpo potrebbe non adattarsi completamente al cambiamento per tutta la durata dell'ora legale ", dice Rishi, aggiungendo ulteriori ricerche per studiare le conseguenze a lungo termine del cambiamento di orario.

I ricercatori hanno scoperto che qualsiasi cambiamento di orario è stato associato a disturbi del sonno, disturbi dell'umore e suicidio. Un prolungato disallineamento del ritmo circadiano è associato ad un aumentato rischio di obesità, sindrome metabolica, malattie cardiovascolari e depressioni, scrivono gli autori.

Rishi esprime preoccupazione per il disallineamento perché il ritmo circadiano è stato ripetutamente teso nell'ultimo secolo con l'avvento di elettricità, televisori, computer, smartphone, tablet e altre distrazioni che consentono alle persone di rimanere sveglie più tardi e interferire con il naturale processo del sonno del corpo .

“Quella pressione non è mai stata così intensa sulla tua biologia circadiana. Hai quella connessione che è già gravemente stressata e poi a marzo, boom, ci metti un'altra ora ", dice. "Hai più incidenti, più infarti del miocardio e ora ci sono più prove che le persone andranno al pronto soccorso. Un altro documento pubblicato alla riunione dell'AASM ha mostrato un aumento degli errori medici ".

Tuttavia, Rishi dice che non tutti saranno colpiti allo stesso modo.

"Alcune persone sono certamente più vulnerabili di altre", dice. "Un buon esempio potrebbe essere un nottambulo, una persona il cui orologio interno è naturalmente in ritardo, che deve alzarsi presto ogni giorno per andare al lavoro. Quando arriva l'ora legale, questa persona, che stava già lavorando contro il loro ritmo circadiano naturale , è sottoposto a ulteriore sforzo ed è più probabile che abbia problemi. "

Cosa significa per te

È importante riconoscere in che modo il tempo e i cambiamenti stagionali influenzano il tuo corpo. Anche se non puoi sfuggire al tempo, puoi prestare maggiore attenzione a ciò di cui il tuo corpo ha bisogno per mantenere un sano ciclo sonno-veglia.

Storia del cambiamento del tempo

Molte persone probabilmente non mettono in dubbio il cambio stagionale dell'ora, e c'è un malinteso comune sull'ora legale: che l'ora in più di luce diurna sia per gli agricoltori, un residuo della società agraria ancora praticato nella vita moderna. Ma quando la legislazione è stata introdotta nel 20 ° secolo, molti agricoltori hanno protestato contro il cambio di orario perché significava fare più lavoro mattutino al buio.

Durante la prima guerra mondiale, nel tentativo di risparmiare carburante per produrre elettricità, la Germania e l'Austria adottarono l'ora legale. Molti altri paesi europei hanno seguito l'esempio. Gli Stati Uniti adottarono la pratica come parte dello Standard Time Act del 1918, che stabilì anche i fusi orari. L'adozione dell'ora legale è variata dopo la fine della prima guerra mondiale.

Negli Stati Uniti, l'ora legale è stata resa legge come parte dell'Avancement of Time or Changeover Dates Act del 1973. Il Congresso ha esteso la durata dell'ora legale attraverso l'Energy Policy Act del 2005. Si osserva a partire dalle 2 del mattino della seconda domenica Marzo e termina alle 2 del mattino la prima domenica di novembre.

Un appello al cambiamento

L'ora legale continua a essere osservata, soprattutto nei paesi del Nord America e in Europa.

Ma nel marzo 2019, l'Unione europea ha votato per porre fine al passaggio obbligatorio all'ora legale entro il 2021. Quel voto serve come base per le discussioni con i paesi dell'Unione europea per determinare una legge finale.

Negli Stati Uniti, la legge federale richiede il rispetto dell'ora legale, ma gli stati possono ottenere l'approvazione per rinunciare. Le Hawaii e parti dell'Arizona sono esenti dall'ora legale insieme ai territori di Porto Rico, Samoa americane, Guam e Isole Vergini. Diversi legislatori a livello statale e federale hanno introdotto una legislazione per eliminare i cambiamenti dell'ora primaverile e autunnale, sia per l'adozione permanente dell'ora legale che dell'ora solare.

A luglio, un sondaggio dell'American Association of Sleep Medicine su oltre 2.000 adulti statunitensi ha rilevato che il 63% sostiene l'eliminazione dei cambi di orario stagionali a favore di un orario nazionale, fisso, tutto l'anno e l'11% si oppone.

"Penso che a molte persone non piacciano gli interruttori orari stagionali perché in termini di vita quotidiana, le persone lo percepiscono", dice Rishi.