Montessori a casa: una guida pratica

0
72

C’è un sacco di buzz tra i genitori su Montessori e sull’approccio all’educazione e alla genitorialità del metodo guidato dai bambini.

In effetti, le idee di Maria Montessori sullo sviluppo della prima infanzia esistono da più di un secolo. In altre parole, le sue idee non sono una novità e – semmai – hanno dimostrato più volte di avere successo nell’infondere importanti capacità pratiche di vita in classe e oltre.

Ecco di più sul metodo Montessori e su come puoi incorporare i suoi principi nel tuo ambiente domestico già oggi.

Fondamentalmente, Montessori consiste nel permettere ai bambini di esplorare il mondo che li circonda alle loro condizioni.

Lo stile di istruzione mira a ispirare i bambini ad essere auto-motivati ​​in tutte le aree del loro sviluppo. Ciò include le loro capacità cognitive, ovviamente, ma filtra anche nella loro crescita sociale, fisica ed emotiva.

Ci sono alcune caratteristiche chiave di questo metodo:

  • Utilizzo di materiali Montessori. Se sei mai entrato in una classe o in una casa incentrata su Montessori, potresti notare che hanno giocattoli e materiali didattici simili. I giocattoli di solito si concentrano sulla padronanza di una particolare abilità che è appropriata per il particolare stadio di sviluppo di un bambino.
  • Mantenere le cose dirette ai bambini. I bambini hanno la libertà di scegliere su quali cose vogliono lavorare. I sostenitori di questo metodo affermano che questo aspetto determina una motivazione interiore e un’attenzione più sostenuta ai compiti.
  • Consentire un lavoro ininterrotto. I bambini sono lasciati a concentrarsi per tutto il tempo che desiderano sui loro compiti e giocare. C’è anche un’enfasi sulla “libera scelta” e sul lavoro al proprio ritmo, per quanto veloce o lento possa essere.

A casa, gran parte del focus di Montessori è sulla partecipazione a cose come le faccende domestiche, l’igiene personale, il mangiare e la cucina e tutte le altre routine necessarie per vivere.

I bambini assumono un ruolo attivo in giovane età nel prendersi cura di se stessi. In questo modo, sono in grado di promuovere un acuto senso di indipendenza, autonomia e fiducia.

Quando pensi a Montessori, vuoi pensare incentrato sui bambini. Gli elementi di cui avrai bisogno per avere successo includono elementi che consentono a un bambino di partecipare pienamente alle molte routine con poco o nessun aiuto da parte tua come genitore.

Kylie D’Alton, che scrive il popolare blog How We Montessori, spiega che avere un tavolino e un set di sedie offre ai bambini un luogo accessibile e multiuso per lavorare e mangiare in modo indipendente.

Inoltre, posizionare diversi gradini in casa può aiutare i bambini a fare cose come usare il lavandino, accendere gli interruttori della luce e accedere a scaffalature fuori portata.

Altri elementi utili includono:

  • Grembiuli. Prova a procurarti diversi grembiuli per scopi diversi, come la cucina, l’arte o il giardinaggio.
  • Piccoli bicchieri, utensili, ecc. Avere versioni piccole di oggetti di uso quotidiano, come i piatti, consente ai bambini di afferrarli meglio e, quindi, di trovare successo nell’usarli da soli. Gli utensili in vero vetro e metallo sono preferiti alle loro controparti in plastica.
  • Brocca piccola. Ancora una volta, questo va con la categoria sopra, ma potresti non pensare a tuo figlio che versa acqua, latte o succo in modo indipendente – possono!
  • Piccoli vassoi. Questi possono essere usati per riporre giocattoli e materiali didattici o per trasportare oggetti da un luogo all’altro.
  • Scopa e paletta. D’Alton spiega che i bambini possono imparare a partecipare alle faccende domestiche, come spazzare, anche in giovane età. Avere piccoli strumenti accessibili al loro livello lo rende possibile.

Quando esponi gli oggetti, cerca di tenerli su scaffali aperti che siano all’altezza degli occhi per tuo figlio. Ciò consentirà a tuo figlio di vedere cosa è disponibile in modo da poterlo utilizzare facilmente e riporlo in seguito.

Correlati: 17 modi creativi per mangiare più verdure

Molti genitori danno ai loro figli una cucina gioco per divertimento. Con Montessori, i genitori sono incoraggiati a portare il loro bambino nella vera cucina e ad apprendere abilità reali, come il taglio.

Ad esempio, potresti usare coltelli sicuri per i bambini per incoraggiare i bambini ad aiutare in cucina. Tuo figlio può lavorare sulle capacità motorie grossolane e fini tagliando frutta o verdura in cucina e aiutando anche a preparare un pasto.

Oltre a ciò, prendi in considerazione l’idea di allestire un’area della cucina specifica per bambini, come un tavolino e delle sedie, dove i tuoi bambini possono procurarsi acqua e spuntini.

D’Alton fa un ulteriore passo avanti e ha allestito un armadio per gli snack per il suo bambino. Include cose come piatti, tazze e tovaglioli, oltre a frutta fresca e altri snack salutari all’interno di piccoli contenitori ermetici. Tutti gli articoli sono alloggiati in un armadio basso per un accesso facile e indipendente.

Potresti anche prendere in considerazione l’idea di ottenere qualcosa chiamato torre di apprendimento. Questo è essenzialmente uno sgabello con una grande piattaforma che consente a un bambino di raggiungere l’altezza del controsoffitto e dedicarsi alla cucina o ad altre attività in cucina, come lavare i piatti.

Acquista la tua cucina Montessori

Il bagno è un luogo di molte routine quotidiane a cui i bambini possono partecipare. Uno sgabello al lavandino consente ai bambini di lavarsi facilmente le mani, lavarsi i denti e accedere allo specchio per spazzolare i capelli e prepararsi in altro modo.

Secondo la blogger Nicole Kavanaugh di The Kavanaugh Report, il vasino è chiamato vasino in “lingua Montessori”. La differenza chiave qui è che l’apprendimento vasino significa che i bambini sono coinvolti nel processo e che non è totalmente diretto dagli adulti.

I bambini spesso indossano pannolini di stoffa o mutande in modo che possano sentire quando sono bagnati o sporchi. Una volta che stanno camminando, sono incoraggiati a sedersi sul vasino al risveglio e dopo i pasti e i sonnellini.

Kavanaugh mette un piccolo cesto di libri al livello del vasino della famiglia. Ha anche ganci a un livello basso in modo che gli asciugamani siano sempre a portata di mano.

Un altro modo intelligente in cui incoraggia l’indipendenza è posizionare i vassoi con gli articoli da toeletta dei suoi figli (dentifricio, spazzolino da denti, pettine, spazzola, ecc.) Nell’armadietto del trucco. Ciò consente loro di accedere a questi elementi senza bisogno di chiedere ai genitori

Correlati: Suggerimenti per il vasino: forniture, abilità e segreti per il successo

Potresti essere sorpreso di apprendere che molte famiglie che seguono Montessori non usano le culle, anche quando i loro bambini sono piccoli. Invece, usano quello che viene chiamato un letto da terra.

Un letto sul pavimento può essere semplice come posizionare un materasso rigido su un pavimento in un punto sicuro, oppure possono essere più divertenti, come letti a forma di casa. L’idea alla base è che offre a bambini e neonati la libertà di esplorare il loro ambiente senza dipendere da un genitore che li faccia alzare e alzarsi dal letto.

Naturalmente, questo significa che il resto della stanza dovrebbe essere adeguatamente a prova di bambino. Potresti saltare i mobili di grandi dimensioni, come le cassettiere, o semplicemente assicurarti che siano ben ancorati.

Parlando di vestiti, vestirsi è un’altra attività in cui i bambini hanno spazio per l’espressione di sé e la scelta. Per aiutare in questo, potresti prendere in considerazione la creazione di un’area spogliatoio designata, come un piccolo armadio con grucce basse che il tuo piccolo può raggiungere. Meglio ancora, potresti provare un cestino sul pavimento con dentro degli indumenti piegati.

Alcune famiglie scelgono di includere uno scaffale basso o dei cubbies con alcuni semplici giocattoli con cui i bambini possono giocare e da 4 a 6 libri. Potresti anche montare uno specchio infrangibile orizzontalmente lungo il fondo del muro in modo che tuo figlio possa guardare il loro riflesso e le loro espressioni.

Cerca di mantenere la camera da letto ordinata in modo che non sia eccessivamente stimolante. Le famiglie Montessori tendono anche a scegliere colori piuttosto tenui per le camere da letto per mantenere l’ambiente il più calmo possibile.

Acquista la tua camera da letto Montessori

Le sale giochi Montessori sono piuttosto semplici, ma questo non significa che non si possano avere molti tipi diversi di giocattoli. Invece di tenerli fuori tutti in una volta, tuttavia, potresti considerare di ruotarli ogni 1 o 2 settimane.

Lo stesso vale per i libri. In questo modo, tuo figlio non è sovrastimolato ma ha accesso a una gamma di articoli che potrebbero suscitare il suo interesse.

Ancora una volta, l’obiettivo è mantenere le cose basse e facilmente accessibili a tuo figlio. Si preferiscono scaffali bassi o contenitori a cubo in modo che i bambini possano prendere le cose (e metterle via) da soli.

E invece di nascondere oggetti in grandi bidoni o cestini cubi, potresti provare a posizionare ogni giocattolo specifico su un vassoio in modo che i tuoi bambini possano vedere le cose senza troppe ricerche.

I giocattoli realizzati con materiali naturali sono preferiti anche dalle persone che praticano Montessori. In particolare, però, vedrai molto legno.

Zahra Kassam, CEO dell’azienda di giocattoli Montessori Monti Kids, spiega che questo materiale è preferito perché è adatto allo sviluppo, ha una bella estetica, è ecologico ed è sicuro dal punto di vista della salute.

Noterai che i giocattoli Montessori sono semplici (aperti, non richiedono batterie) ma invitano alla sperimentazione appropriata allo stadio di sviluppo attuale del tuo bambino.

Quando cerchi i giocattoli, considera quelli che i bambini possono manipolare per sviluppare le loro capacità motorie, il tutto usando la loro creatività.

Correlati: 6 tipi di gioco importanti per lo sviluppo di tuo figlio

In teoria, queste idee suonano piuttosto meravigliose. Un bambino di 2 anni che prende l’iniziativa per lavarsi i denti e i capelli? Un bambino di 3 anni che sa servirsi uno spuntino? Grande! In pratica, tuttavia, può intimidire quando si cerca di incorporare per la prima volta questi principi Montessori nella vita di tutti i giorni.

Considera questi suggerimenti:

Fai del tuo meglio per osservare e guidare

Puoi essere tentato di dire a tuo figlio cosa fare, ma modellare è un metodo migliore e più delicato. Già che ci sei, osserva tuo figlio mentre si avvicina al mondo e osserva i suoi progressi. Osservando, puoi scoprire cosa vuole imparare tuo figlio e trovare modi per sostenere tale apprendimento.

Dai a tuo figlio la libertà di scelta

Le aule Montessori sono piuttosto aperte. Gli insegnanti forniscono i materiali, ma i bambini dirigono il proprio processo di apprendimento. A casa, questo significa offrire molti materiali in modo semplice e lasciare che i bambini imparino facendo.

Concedi a tuo figlio del tempo senza interruzioni

Fai del tuo meglio per non preoccuparti se tuo figlio rimane indietro. Alcuni bambini svolgono subito determinati compiti, mentre altri potrebbero aver bisogno di maggiori indicazioni. Assicurati di tenere conto degli errori che, lungo la strada, si trasformano in lezioni verso la padronanza.

Tienilo fresco

Dovrai mantenere la tua casa e i tuoi oggetti semplificati e organizzati, ma questo non significa stantio e noioso. Ruota i giocattoli di tuo figlio con le stagioni o i suoi interessi. Potresti considerare di tenere alcuni contenitori per la rotazione nel tuo garage, soffitta o un armadio vuoto.

Resisti alle ricompense

Un’altra caratteristica di Montessori è la motivazione intrinseca, non la ricompensa estrinseca (adesivi, caramelle, premi). Prova a usare la lode verbale (con moderazione) e, invece, incoraggia tuo figlio a godere di quella sensazione interiore di gioia che deriva da un lavoro ben fatto.

Disciplina in modo positivo

Resisti alle urla e prova a chiedere come si sente tuo figlio. Funziona particolarmente bene con i bambini di età compresa tra 3 e 6 anni. Da lì, riconosci i sentimenti di tuo figlio, chiedi loro come potrebbero risolvere il loro problema e poi discuti i modi per affrontare situazioni simili in futuro.

Correlati: Natura vs. educazione: quanta influenza hanno i genitori?

In caso di dubbio, lascia che tuo figlio partecipi. All’inizio può sembrare spaventoso, quindi fai dei piccoli passi se devi.

Ricorda: Montessori significa che tuo figlio esplora e sperimenta il mondo che lo circonda. Quindi, lascia che cucinino, puliscano, si vestano da soli e facciano tutto ciò che mostrano interesse a fare. Tutte le attività sono opportunità di apprendimento.

A condizione che un ambiente sia al sicuro dai pericoli, non c’è davvero nulla da perdere e tutto da guadagnare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui