Perché il mio bambino non sta ingrassando?

0
15

Stai guardando il bambino sorridente e roly-poly sulla scatola del pannolino e ti chiedi come farà il tuo neonato ad arrivarci, soprattutto perché in realtà ha perso peso dalla nascita.

Prima di andare nel panico, ascolta questo: è normale che un neonato sano, a termine, allattato al seno perda dal 7 all’8% (o un po ‘di più) del proprio peso alla nascita nei primi giorni.

Quando raggiungono le 2 settimane di età, la maggior parte dei neonati avrà riguadagnato il peso alla nascita. Entro la fine del primo anno avrebbero dovuto triplicare il loro peso.

A volte, però, un bambino potrebbe non aumentare di peso come previsto. Scopri di più sul motivo per cui il tuo bambino potrebbe non aumentare di peso e su come affrontare il problema e incoraggiare un aumento di peso sano.

È una raffica di poppate, cambi di pannolini e notti intere. All’improvviso, hai superato il limite di 2 settimane e sei preoccupato che il tuo bambino non stia aumentando di peso. E adesso?

Per aumentare di peso, l’apporto calorico totale del tuo bambino deve essere maggiore del suo dispendio calorico. Ci sono tre ragioni per cui l’ambito aumento di peso potrebbe non accadere:

  • non stanno assumendo abbastanza calorie
  • non assorbono le calorie che assumono
  • stanno bruciando troppe calorie

Non assumere abbastanza calorie

I bambini sani, a termine, allattati al seno in genere allattano al seno ogni 2-3 ore. I bambini nutriti con latte artificiale hanno bisogno di 1,5-2 once di latte artificiale circa ogni 3 ore. Man mano che la pancia cresce, il tempo tra le poppate aumenta, ma alcuni bambini potrebbero non ricevere le calorie di cui hanno bisogno. Perché no?

  • Bambino assonnato. I neonati possono essere assonnati, quindi se ti ritrovi a cercare di svegliare il tuo bambino o a lottare per tenerlo sveglio, ricorri a solleticargli delicatamente i piedi, togliendo coperte o fasce o aprendo il pannolino. Sessioni di allattamento brevi o poco frequenti possono anche significare che il tuo bambino non assumerà abbastanza calorie.
  • Curva di apprendimento. I bambini devono imparare a coordinare la suzione, la respirazione e la deglutizione. Alcuni potrebbero impiegare un po ‘più di tempo di altri per ottenere tutto.
  • Problemi di blocco. Sia tu che il tuo bambino contribuite a una chiusura di successo. Da parte tua, fai attenzione all’ingorgo, che può rendere difficile l’attaccamento. Da parte del tuo bambino, assicurati che si attacchi profondamente. Per allattare bene, il più possibile della parte inferiore della tua areola deve essere nella bocca del tuo bambino. Se stai lottando per ottenere un buon latch, lavora con un consulente per l’allattamento per escludere eventuali problemi, come una cravatta per la lingua o per il labbro.
  • Avvio di solidi. I pediatri consigliano di iniziare i cibi solidi dopo i 6 mesi di età, quando un bambino sta mostrando la prontezza. Anche dopo aver iniziato i cibi solidi, la maggior parte delle calorie proverrà dal latte materno o dalla formula per la durata del primo anno. A volte ci può essere una pausa nell’aumento di peso quando si iniziano i solidi. Assicurati che il tuo bambino riceva ancora latte materno o latte artificiale anche dopo aver iniziato a prendere cibi solidi.

Non assorbe le calorie che assorbono

Alcuni bambini potrebbero assumere abbastanza calorie, ma non assorbirle. Ecco perché potrebbe accadere:

  • Riflusso. Il reflusso gastroesofageo (GERD) potrebbe indurre il tuo bambino a sputare frequentemente quello che sembra essere l’intero contenuto del loro stomaco. Il momento e la quantità di sputi possono influire sulla loro capacità di assorbire abbastanza calorie durante una poppata.
  • Allergie e sensibilità alimentari. Una piccola percentuale di bambini ha un’allergia o un’intolleranza alimentare. Cerca immediatamente assistenza medica se sospetti un’allergia. Glutine e latticini possono essere difficili da digerire per il tuo bambino sensibile al cibo e possono irritare il loro intestino, causando diarrea. Se stai allattando al seno e il tuo bambino soffre di sensibilità, considera la possibilità di monitorare la tua dieta per valutare se un cambiamento nella dieta può fermare la diarrea. Se il tuo bambino è alimentato con latte artificiale, prova a cambiare la formula.
  • Celiachia. I primi segni di celiachia potrebbero manifestarsi subito dopo l’inizio di cibi solidi come i cereali. Questa allergia al glutine e il mal di stomaco e la diarrea che l’accompagnano rendono difficile l’assorbimento di nutrienti sufficienti.
  • Ittero. La ricerca ha dimostrato che i bambini con ittero grave hanno maggiori probabilità di perdere peso.

Bruciano troppe calorie

Alcuni bambini hanno bisogno di calorie extra perché metabolizzano rapidamente le calorie che assumono.

  • Bambini prematuri. I bambini nati prima delle 37 settimane hanno bisogno di più calorie rispetto ai bambini a termine. Tuttavia, poiché il loro cervello non è completamente sviluppato, potrebbero mancare alcune delle funzioni neurologiche necessarie per mangiare bene. Continua a lavorare sull’allattamento al seno: diventerà più facile man mano che si sviluppano. Puoi discutere se è necessaria un’alimentazione supplementare con i tuoi fornitori.
  • Difficoltà respiratorie. I bambini con difficoltà respiratorie hanno bisogno di più calorie per compensare lo sforzo extra di cui hanno bisogno per sforzarsi e promuovere la crescita dei tessuti.
  • Cardiopatia. La ricerca mostra che i bambini con alcune malattie cardiache consumano il 40% in più di energia. Se associati a una perdita di appetito, possono lottare per aumentare di peso.

Cercare di capire se il tuo bambino sta ingrassando abbastanza può essere preoccupante. Hai abbastanza cose a cui pensare ogni giorno come genitore di un neonato senza stressarti su ogni poppata.

Il primo passo per sbarazzarsi di questa preoccupazione è assicurarsi di portare il bambino ai controlli regolari con il proprio medico.

Monitoraggio della loro curva di crescita

Il tuo pediatra utilizzerà grafici di crescita specifici per tuo figlio. Ragazzi e ragazze aumentano di peso a velocità diverse, così come i bambini allattati al seno e con latte artificiale. I neonati sani allattati al seno in genere aumentano di peso più lentamente rispetto ai bambini allattati con latte artificiale nel primo anno di vita.

Tieni presente che le tabelle di crescita utilizzate dal pediatra dovrebbero essere in linea con se stai allattando o offrendo latte artificiale.

Se stai allattando al seno, il tuo bambino dovrebbe essere misurato rispetto alle tabelle standard di crescita dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), poiché queste tabelle riflettono la crescita per i bambini allattati al seno.

Al contrario, i grafici di riferimento della crescita dei Centers for Disease Control (CDC) riflettono il modello di crescita di tutti i neonati indipendentemente dal metodo di alimentazione.

Monitorare il loro apporto calorico

Le bottiglie sono dotate di pennarelli che indicano quante once stai dando al tuo piccolo, ma non è l’unico modo per misurare l’assunzione. Puoi capire se il tuo bambino sta assumendo il latte materno osservando come succhia e deglutisce.

In genere, eseguono succhi brevi e rapidi per incoraggiare la delusione e poi rallentano fino a circa un risucchio al secondo quando si verifica il rilascio. Guarda la loro gola alzarsi e abbassarsi mentre deglutiscono. Non sei ancora sicuro? Fai un controllo del pannolino. Se il tuo bambino ha 6 o più pannolini bagnati in 24 ore, sei in buona forma.

Alcuni consulenti per l’allattamento possono aiutarti a pesare il tuo bambino prima e dopo l’allattamento. Il test di pesatura è approvato dall’OMS e può darti un’idea di ciò che il tuo bambino sta assumendo durante la poppata.

Mancata crescita

Neonati e bambini crescono a ritmi diversi. Anche i geni giocano un ruolo: è probabile che i genitori snelli abbiano figli magri. Ma se un bambino mostra una continua carenza di crescita, può diventare denutrito. Il tuo pediatra potrebbe diagnosticare questo come mancanza di crescita.

Prevenire e trattare la mancanza di crescita è importante. Quando i bambini non aumentano di peso sufficiente, la loro crescita e il loro sviluppo complessivi ne risentiranno. Potrebbero non diventare alti come dovrebbero e abilità come camminare potrebbero subire ritardi. Anche la loro funzione cognitiva può essere influenzata.

I bambini hanno bisogno di assumere abbastanza calorie per imparare e svilupparsi correttamente. Pertanto, i bambini a cui è stato diagnosticato un ritardo di crescita necessitano di una continua supervisione medica per affrontare questo problema. Puoi lavorare con un dietologo, un terapista o altri fornitori per affrontare l’aumento di peso e altre preoccupazioni.

Fortunatamente, ci sono molte cose che puoi fare per aiutare il tuo bambino ad aumentare di peso.

Il primo passo è escludere eventuali complicazioni che potrebbero impedire al tuo bambino di assumere le calorie di cui ha bisogno. Rivolgiti al tuo pediatra se il tuo bambino sembra avere difficoltà a deglutire, vomita tra una poppata e l’altra, sembra avere un’allergia alimentare o ha reflusso o diarrea.

Fatto? Considera l’idea di provare quanto segue:

Aumentare la tua produzione di latte

Se ritieni che la tua scorta di latte non sia sufficiente a soddisfare le esigenze del tuo bambino, non preoccuparti: ci sono strategie per aumentarla.

Tieni semplicemente il tuo bambino vicino, allatta ogni ora o due e riposati. Il tuo meraviglioso corpo risponderà alla crescente domanda aumentando la produzione.

Inoltre, assicurati di assumere i tuoi integratori postnatali. In alternativa, la ricerca mostra che fieno greco, finocchio, cardo mariano e datteri possono aiutare ad aumentare la produzione di latte.

Aumentare l’apporto calorico del bambino

Per i bambini allattati al seno, assicurati che il tuo bambino riceva il tuo latte posteriore. Ha un contenuto di grassi più elevato rispetto al primo latte, quindi assicurati di incoraggiare il tuo bambino a finire il latte nel seno che offri per primo.

Per i bambini nutriti con latte artificiale, parla con il tuo fornitore del conteggio delle calorie della tua formula. A volte suggeriscono di cambiare il tipo di formula o il rapporto tra formula in polvere e acqua. Assicurati di farlo sotto la guida di un professionista sanitario, poiché usare troppa o non abbastanza acqua durante la miscelazione della formula può essere pericoloso.

Inoltre, puoi integrare l’apporto calorico del tuo bambino con il tuo latte o la tua formula. Se prevedi di continuare l’allattamento al seno, la migliore pratica è offrire il seno prima di offrire il biberon.

Se pensi che il tuo bambino non stia aumentando di peso, non preoccuparti da solo. Consulta il tuo medico e segui i suoi consigli. Entro breve tempo dovresti vedere una differenza.

Ricorda che i bambini sono disponibili in tutte le forme e dimensioni e finché il tuo piccolo segue la propria curva di crescita, non devi preoccuparti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui