Perché una metrica di salute “Minuti spostati” batte il conteggio dei passi

2

In Well+Good, trascorriamo le nostre giornate parlando e imparando dalle persone più interessanti nel campo del benessere: esperti, leader di pensiero e celebrità. Ora, ti stiamo invitando a partecipare alla conversazione. Benvenuto nel podcast Well+Good, la tua guida per trovare le abitudini e le pratiche adatte alla tua frequenza. Per saperne di più

Nel coraggioso sforzo di costruire abitudini sane, spesso riduciamo gli elementi del nostro stile di vita ai loro equivalenti convenzionali e l’obiettivo di benessere ampiamente accettato di raggiungere 10.000 passi ogni giorno è un ottimo esempio. Sebbene nessun esperto di salute possa confutare i benefici che aumentano la longevità di camminare una quantità sostanziale ogni giorno, la statistica stessa è per lo più arbitraria: è stata sviluppata da un’azienda giapponese negli anni ’60 come strumento di marketing per il suo contapassi e non si basa su una ricerca definitiva . In effetti, un obiettivo di 10.000 passi non tiene conto delle differenze fisiologiche tra le persone e le altre attività fisiche che potrebbero verificarsi in un giorno, per non parlare del fatto che può creare una preoccupazione tutt’altro che salutare per il raggiungimento di quell’obiettivo a qualsiasi costo.

Questa affinità eccessivamente pubblicizzata per il monitoraggio dello stile di vita in termini di numeri particolari – otto ore di sonno a notte, otto bicchieri d’acqua al giorno e sì, 10.000 passi al giorno – è l’argomento dell’episodio più recente di The Well+Good Podcast. Durante la conversazione, Brendon Stubbs, PhD, fisioterapista e docente senior al King’s College, e Amanda Paluch, PhD, chinesiologa e assistente professore presso la School of Public Health & Health Sciences dell’Università del Massachusetts Amherst, condividono alcuni motivi convincenti per allentare su quell’obiettivo di conteggio dei passi e considerando i “minuti spostati” complessivi al giorno come metrica di salute alternativa.

Ascolta l’intera puntata qui:

Storie correlate

Dove il conteggio dei passi è insufficiente come indicatore di uno stile di vita sano:

Vale la pena ribadire ancora una volta che il numero di 10.000 passi in sé potrebbe non avere alcun significato prezioso, in particolare se si considera l’età di chi sta facendo il passo. Nell’episodio, il dottor Paluch cita uno studio del 2019 su quasi 17.000 donne con una media di 72 anni come prova che potremmo richiedere meno passaggi con l’avanzare dell’età; i ricercatori hanno scoperto che i risultati benefici per la salute derivanti dall’aumento dell’attività si sono ridotti a circa 7.500 passaggi per questo gruppo.

“I 10.000 passi non saranno rappresentativi di ogni individuo e varieranno a seconda della popolazione”. —Amanda Paluch, PhD

Al contrario, tuttavia, uno studio del 2020 che ha monitorato i passi di quasi 5.000 persone con un’età media di 56 anni per 10 anni ha riscontrato una mortalità significativamente inferiore nel gruppo che ha compiuto 12.000 passi rispetto ai gruppi di 8.000 e 4.000 passi, suggerendo che noi può, infatti, beneficiare di passaggi ancora maggiori in giovane o di mezza età. “Questo è tutto per dire che 10.000 passi non saranno rappresentativi di ogni individuo e varieranno a seconda della popolazione”, afferma il dott. Paluch.

Data l’irrilevanza del numero esatto, gli esperti concordano sul fatto che preoccuparsi potrebbe farti più male che bene. “Nella mia esperienza, ho conosciuto persone ossessionate dal numero”, afferma il dott. Stubbs. “Ad esempio, si preoccuperanno se ottengono 9.990 passi e pensano di dover uscire e completare i 10 extra. Ma la ricerca dice che se fai 9.990 passi, avrai una giornataccia o morirai prima? Assolutamente no.”

In che modo la metrica di integrità dei “minuti spostati” può colmare le lacune create dal conteggio dei passi:

Poiché la metrica del conteggio dei passi è essenzialmente un proxy per essere attivi, che sappiamo può aiutare a ridurre il tasso di mortalità, una misura dei minuti spostati in generale può essere una metrica di salute più accurata. “Le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomandano di fare da 150 a 300 minuti di attività fisica moderata o vigorosa nel corso di ogni settimana”, afferma il dott. Stubbs. “Sarebbe qualsiasi tipo di movimento in cui stai diventando leggermente senza fiato.”

Seguendo questi termini, puoi cronometrare quel movimento nel modo che ritieni migliore per te, non solo con i passi ma con l’esercizio o anche qualsiasi attività domestica che richieda di non essere sedentario. “A volte, è una giornata davvero impegnativa e ho una casa davvero disordinata”, afferma il dottor Paluch, “quindi prenoto in giro per casa con il mio aspirapolvere per 20 minuti e mi sembra una vittoria”, dice, “e altri giorni, mi muovo perché corro con i miei figli”.

Con qualsiasi tipo di monitoraggio numerico del fitness (passi o minuti spostati, inclusi), la coerenza è più importante del numero esatto e una certa quantità di movimento è sempre meglio di niente. Come prova, il dottor Stubbs cita un piccolo studio giapponese del 2018 su 36 persone che hanno scoperto che solo 10 minuti di pedalata dolce hanno portato a una migliore funzione di memoria basata su scansioni cerebrali dei partecipanti e un test di riconoscimento del modello.

Sappiamo anche che anche solo stare in piedi durante il giorno può avere un profondo effetto sulla salute generale, motivo per cui il Dr. Paluch suggerisce di aumentare lo slancio dell’esercizio a piccoli intervalli. “Fare un po’ un giorno renderà più facile fare un po’ di più il giorno dopo”, dice. E più il movimento si adatta perfettamente alla tua routine regolare, più è probabile che prendi un’abitudine, che è la chiave per raccogliere i frutti del benessere a lungo termine di uno stile di vita attivo, dopo tutto.

Oh ciao! Sembri qualcuno che ama gli allenamenti gratuiti, gli sconti per i marchi di benessere all’avanguardia e i contenuti esclusivi Well+Good. Iscriviti a Well+, la nostra community online di esperti di benessere, e sblocca i tuoi premi all’istante.