Prevenzione del morbillo

0
39

L’unico modo per prevenire il morbillo è ottenere il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia (MMR).

Un vaccino MMR fornisce circa il 93% di protezione contro il morbillo. Una seconda dose di richiamo, che ha iniziato ad essere raccomandata nel 1990, aiuta a migliorare l’efficacia del vaccino contro il morbillo a oltre il 97%.

Sebbene sia sempre importante assicurarsi che tu ei tuoi familiari siate aggiornati sulle loro vaccinazioni, è particolarmente importante, in particolare quando si tratta di morbillo, farlo prima di viaggiare fuori dagli Stati Uniti.

I casi di morbillo negli Stati Uniti sono diminuiti di oltre il 99% da quando il programma di vaccinazione contro il morbillo è iniziato nel 1963. In tutto il mondo, la vaccinazione contro il morbillo attraverso il Global Vaccine Action Plan ha portato a una riduzione dell’84% delle morti per morbillo dal 2000, sebbene la malattia è ancora una preoccupazione in molti paesi del mondo (in via di sviluppo e non).

Vaccinazione

Naturalmente, il modo migliore per evitare il morbillo è avere l’immunità a questa malattia altamente contagiosa ottenendo il vaccino MPR.

Poiché i bambini sono normalmente vaccinati contro il morbillo con il vaccino MMR quando hanno 12-15 mesi (prima dose) e di nuovo tra 4 e 6 anni (dose di richiamo), tieni presente che ciò significa che i bambini sono a rischio di morbillo prima di ottenere il loro primo vaccino MMR e che anche i bambini piccoli e in età prescolare sono a rischio di morbillo perché sono solo parzialmente immuni dopo aver ricevuto il loro primo vaccino MMR.

Chi dovrebbe essere vaccinato

Il vaccino MMR è consigliato a tutti i bambini. Il primo vaccino dovrebbe essere somministrato tra i 12 ei 15 mesi e il secondo tra i 4 ei 6 anni, appena prima dell’ingresso all’asilo. Un bambino che si recherà all’estero prima di essere vaccinato dovrebbe essere visto dal suo pediatra per ottenere un vaccino precoce.

Gli adulti che non sono stati vaccinati devono ricevere almeno una dose. Coloro che lavorano nel settore sanitario o in un ambiente scolastico o universitario sono a maggior rischio di esposizione e dovrebbero assumere due dosi entro 28 giorni l’una dall’altra.

Se stai pianificando una gravidanza, dovresti consultare il tuo medico per assicurarti di essere immune al morbillo, poiché avere il morbillo durante la gravidanza può essere molto pericoloso per il tuo bambino. Se non sei immune, dovresti ottenere almeno un MMR almeno un mese prima di rimanere incinta. Il CDC dice che è sicuro ottenere un MMR durante l’allattamento.

Adulti

I genitori che stanno al passo con le ultime epidemie di morbillo hanno probabilmente osservato che non sono solo i bambini non vaccinati a contrarre il morbillo. Gli adulti che non sono vaccinati contro il morbillo o, più probabilmente, non sono completamente vaccinati, hanno spesso contratto il morbillo mentre viaggiavano fuori dagli Stati Uniti e hanno anche iniziato epidemie a casa.

Proprio come i bambini, gli adulti nati nel o dopo il 1957 dovrebbero ricevere due dosi di MMR se sono esposti al morbillo o se stanno per viaggiare fuori dagli Stati Uniti. Si ritiene che le persone nate prima del 1957 siano immuni al morbillo.

Poiché il piano di vaccinazione contro il morbillo per somministrare ai bambini dosi di richiamo di MMR non è diventato di routine fino al 1990, è possibile che molti adulti nati prima del 1986 non siano completamente vaccinati e protetti contro il morbillo. Gli adulti nati dopo il 1986 avrebbero probabilmente avuto la dose di richiamo di MMR nel 1990 quando avevano quattro anni.

Gli adulti potrebbero dover fare quanto segue:

  • Considera di essere rivaccinato con due dosi di MMR se sei stato vaccinato con i vaccini originali contro il morbillo inattivati ​​tra il 1963 e il 1967.
  • Prendi una seconda dose di MMR se stai per diventare uno studente in un istituto di istruzione post-secondaria o lavorare in una struttura sanitaria.

Ricorda, la vaccinazione contro il morbillo è un modo sicuro ed efficace per proteggerti dal morbillo e per aiutare a prevenire ulteriori focolai di morbillo.

Situazioni speciali

Ci sono situazioni in cui è consigliabile che i bambini ricevano i loro colpi di MMR prima del programma di immunizzazione raccomandato, in particolare i bambini che viaggeranno fuori dagli Stati Uniti. Per questi bambini, il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) afferma che il vaccino MMR può essere somministrato a bambini di appena sei mesi di età.

I bambini che hanno almeno 12 mesi dovrebbero ricevere due dosi di MMR, separate da almeno 28 giorni se viaggeranno all’estero.

Se i casi di morbillo negli Stati Uniti continuano ad aumentare, questa potrebbe diventare una raccomandazione più generale ad un certo punto. Il CDC’s Manual for the Surveillance of Vaccine-Preventable Diseases afferma: “Per i focolai con trasmissione sostenuta a livello di comunità che colpisce i bambini di età inferiore a 12 mesi e con rischio continuo di esposizione ai bambini, i dipartimenti sanitari possono prendere in considerazione la vaccinazione dei bambini di età compresa tra 6 e 11 mesi in queste aree colpite (inclusi i visitatori) con 1 dose di vaccino MMR “.

Tuttavia, secondo il CDC: “Questa dose non conta come una delle due dosi raccomandate; i neonati che ricevono una dose di vaccino MMR prima del loro primo compleanno dovrebbero ricevere altre due dosi secondo il programma di routine raccomandato (una dose da 12 a 15 mesi di età e un’altra dose tra 4 e 6 anni o almeno 28 giorni dopo). ”

Chi non dovrebbe essere vaccinato

Le donne incinte e le persone con un sistema immunitario indebolito non dovrebbero ricevere il vaccino perché è prodotto con virus vivi attenuati, il che significa che i virus sono in una forma indebolita e non possono sopravvivere nelle persone con un sistema immunitario sano. Nelle persone il cui sistema immunitario è indebolito, il virus attenuato può essere abbastanza forte da sopravvivere e stabilire un’infezione. Nelle donne in gravidanza, è semplicemente una precauzione aspettare fino a dopo il parto prima di ottenere un vaccino MMR.

A causa degli ingredienti aggiuntivi del vaccino MMR, anche le persone con gravi allergie alla gelatina o all’antibiotico neomicina non dovrebbero ricevere il vaccino. Le persone che hanno avuto una reazione grave e pericolosa per la vita a un precedente vaccino MMR non dovrebbero ricevere la seconda iniezione. Se sei malato, parla con il tuo medico per assicurarti di avere il via libera per ottenere il vaccino.

Viaggio internazionale

Non pianificare alcun viaggio internazionale se tutti i membri della famiglia non sono aggiornati sui loro vaccini contro il morbillo. La maggior parte delle attuali epidemie di morbillo inizia con una singola persona non vaccinata che viaggia fuori dal paese verso un’area con alti tassi di morbillo.

Mentre una volta ciò significava viaggiare nel terzo mondo o nei paesi in via di sviluppo, ora ci sono alti tassi di morbillo in molti paesi in Europa e in altri paesi industrializzati. Ciò rende importante vaccinarsi adeguatamente prima di partire dagli Stati Uniti, indipendentemente da dove la tua famiglia abbia intenzione di andare.

Esposizione e focolai

Se tu o tuo figlio siete esposti al morbillo o se c’è un’epidemia di morbillo nella vostra zona, dovreste fare quanto segue:

  • Ricontrolla i registri dei vaccini di tuo figlio per assicurarti che abbia ricevuto dosi di MMR adeguate all’età.
  • Fai in modo che tuo figlio si occupi di eventuali vaccini persi, in particolare l’MPR, che può fornire una certa protezione se è esposto al morbillo e non è stato ancora vaccinato, a condizione che riceva un’iniezione MMR entro 72 ore dall’esposizione.
  • Ricontrolla i tuoi registri di vaccinazione poiché potresti non aver ricevuto un richiamo MMR se sei nato prima del 1990 quando ottenere una dose di richiamo di MMR è diventata routine.
  • Controlla anche i tuoi registri dei vaccini per vedere se sei stato vaccinato con i vaccini contro il morbillo inattivati ​​originali dal 1963 al 1967, che non erano efficaci come il nuovo MMR e dovrebbero essere ripetuti.
  • Preparati a mettere in quarantena un bambino non vaccinato da scuola per un massimo di 21 giorni se si verifica un’epidemia di morbillo e non vuoi dargli una dose post-esposizione del vaccino MMR.

Sicurezza

Il vaccino MMR è molto sicuro: una piccola percentuale di bambini presenterà una lieve eruzione cutanea, febbre, dolore o gonfiore nel punto in cui è stata somministrata l’iniezione. Occasionalmente sono state segnalate febbri alte che causano convulsioni, ma sono rare e non sono state associate a problemi a lungo termine. Il gonfiore articolare può verificarsi in una percentuale molto piccola di pazienti, generalmente adolescenti e adulti.

L’errore dell’autismo

Uno studio del Dr. Andrew Wakefield, pubblicato sulla rivista medica The Lancet nel 1998, ha implicato il vaccino MMR come causa di autismo. Il panico diffuso ha portato a una significativa diminuzione del numero di bambini che ricevevano il vaccino MMR, che ha portato ad un aumento del numero di casi di morbillo, parotite e rosolia.

Un’udienza disciplinare del 2009 da parte del Consiglio medico generale ha stabilito che il dottor Wakefield ha manipolato i dati dei pazienti e lo studio è stato screditato.

Numerosi studi ben progettati e molto ampi hanno ripetutamente dimostrato l’assenza di associazione tra MMR e autismo.

Il 12 febbraio 2009, un tribunale federale degli Stati Uniti ha stabilito che i vaccini non causano l’autismo.

Il morbillo è una malattia prevenibile. Non puoi presumere che la vaccinazione diffusa degli altri sia sufficiente per proteggerti se non sei stato vaccinato tu stesso contro il morbillo.