Psicosi di Parkinson: comprensione dei sintomi e trattamento

0
8

La malattia di Parkinson è probabilmente meglio conosciuta per causare sintomi motori come tremori e rigidità. Ma molte persone con questa condizione hanno anche sintomi di salute mentale, tra cui depressione e ansia.

La psicosi è un sintomo più grave in cui le persone perdono il contatto con la realtà. Tra il 20 e il 40 per cento delle persone con malattia di Parkinson ha sintomi di psicosi nelle prime fasi della malattia. Nelle fasi avanzate, fino al 70% delle persone sperimenterà la psicosi.

La psicosi di Parkinson può essere difficile da gestire, ma i farmaci possono aiutare ad alleviare questi sintomi.

I due principali sintomi della psicosi di Parkinson sono:

  • Allucinazioni: vedere, sentire, annusare, gustare o provare cose che non sono reali.
  • Deliri: credere a cose che non sono vere.

Le allucinazioni possono influenzare uno qualsiasi dei cinque sensi:

  • Vista (visiva). Vedere qualcosa che non c'è, come insetti che strisciano sui muri o un parente defunto.
  • Udito (uditivo). Ascoltare voci o suoni che non sono reali.
  • Odore (olfattivo). Annusare un odore che non c'è, come i biscotti al forno o lo spray di una puzzola.
  • Sensazione (tattile). Sensazione di cose immaginarie, come insetti che strisciano sulla tua pelle.
  • Gusto (gustativo). Avere uno strano sapore in bocca che non proviene da qualcosa che hai mangiato o da una condizione medica.

Alcune persone avvertono la presenza di una persona o di un animale nelle vicinanze. Altri vedono oggetti reali trasformarsi in altre cose, ad esempio un vaso si trasforma in un cane.

È più comune avere allucinazioni di notte, quando l'oscurità crea ombre. Le allucinazioni possono durare da pochi secondi a pochi minuti.

All'inizio della malattia, la maggior parte delle persone con psicosi di Parkinson ha intuizione, il che significa che capisce che ciò che sta vivendo non è reale. Più avanti nella malattia, spesso le persone perdono la comprensione e credono che ciò che vedono, sentono o provano sia reale.

Le delusioni sono pensieri che non sono radicati nella realtà. Non sono comuni come le allucinazioni, che colpiscono solo circa l'8% delle persone con malattia di Parkinson. Ma sono più difficili da trattare.

Le delusioni più comuni riguardano la paranoia, ad esempio la sensazione che le persone vogliano prenderti o che il tuo partner ti stia tradendo. Avere questi pensieri può portare a comportamenti aggressivi o addirittura pericolosi.

Inizierai con una visita dal tuo medico per una valutazione. Il medico può diagnosticare questa condizione se:

  • ha avuto sintomi come allucinazioni e deliri per almeno 1 mese
  • non hai un'altra condizione che potrebbe causare questi sintomi, come demenza, delirio, depressione maggiore o schizofrenia

Non tutti quelli con la malattia di Parkinson svilupperanno la psicosi. È più probabile che tu abbia questo se:

  • sono più vecchi
  • ho convissuto con il Parkinson per un po '
  • ha demenza o delirio
  • sono depressi
  • prendere un farmaco per il Parkinson o recentemente ha cambiato la dose
  • ha un disturbo del sonno come l'insonnia o l'apnea notturna
  • ha problemi di vista o udito

Ci sono due possibili cause della psicosi di Parkinson:

  • cambiamenti nei livelli di sostanze chimiche cerebrali come la serotonina e la dopamina dalla malattia stessa
  • cambiamenti nei livelli di queste sostanze chimiche da farmaci che trattano il morbo di Parkinson

La dopamina è una sostanza chimica che aiuta il tuo corpo a muoversi senza intoppi. Le persone con malattia di Parkinson hanno livelli di dopamina inferiori al normale, che fa muovere il loro corpo in modo rigido.

I farmaci che trattano il Parkinson migliorano il movimento aumentando i livelli di dopamina. Eppure a volte possono causare psicosi come effetto collaterale.

Poiché i farmaci per il Parkinson possono causare psicosi, il medico probabilmente inizierà togliendoti i farmaci, uno alla volta, o aggiustando la dose. Cambiare i farmaci può peggiorare i sintomi del movimento.

Il medico continuerà ad aggiustare i farmaci. L'obiettivo è portarti a una dose che migliori i tuoi movimenti senza causare allucinazioni e delusioni.

Se la modifica del farmaco non funziona, il passo successivo è assumere un farmaco antipsicotico. Questi farmaci prevengono i sintomi della psicosi alterando i livelli di sostanze chimiche nel cervello.

I farmaci antipsicotici più vecchi possono peggiorare i sintomi del movimento del Parkinson. I farmaci più recenti, chiamati antipsicotici atipici, hanno meno probabilità di influenzare i tuoi movimenti. Questi farmaci sono off-label, il che significa che non sono approvati per il trattamento specifico del Parkinson. Loro includono:

  • clozapina (Clozaril)
  • quetiapina (Seroquel)

Nel 2016, la Food and Drug Administration ha approvato la pimavanserina (Nuplazid). È il primo farmaco progettato specificamente per trattare la psicosi del morbo di Parkinson. Nuplazid riduce il numero di allucinazioni e deliri senza influenzare il movimento.

Il nuplazide e altri farmaci antipsicotici più recenti portano un avviso di scatola nera. Possono aumentare il rischio di morte nelle persone anziane che hanno psicosi correlata alla demenza. Il medico valuterà questo e altri rischi prima di prescrivere uno di questi farmaci.

Prendersi cura di qualcuno che vede, sente o crede a cose che non sono reali può essere molto difficile. Cerca di essere il più paziente e calmo possibile.

Evita di discutere con la persona. Se hanno ancora intuizioni, spiega gentilmente che ciò che vedono non è reale. Di 'a chiunque abbia a cuore o visiti la persona amata cosa aspettarsi e come rispondere.

Rimani in stretto contatto con il medico della persona. Se i loro sintomi non migliorano, chiedi se hanno bisogno di un aggiustamento del farmaco.

Controlla se la persona ha bisogno di apparecchi acustici o occhiali. A volte problemi di udito o di vista possono portare ad allucinazioni. Può anche aiutare ad accendere luci intense di notte, per prevenire le ombre che possono innescare illusioni visive.

Proteggi tutti gli oggetti pericolosi e mantieni sgombri i percorsi in casa per evitare cadute e lesioni. Se ti sembra che la persona sia un rischio per se stessa o per gli altri, chiama il medico.

La psicosi di Parkinson può essere uno degli aspetti più impegnativi dell'assistenza a qualcuno con questa malattia. Cerca di essere paziente con la persona e fatti aiutare dal suo medico o da un professionista della salute mentale quando ne hai bisogno.

La regolazione della dose dei farmaci per il Parkinson è un modo per alleviare i sintomi della psicosi. Se non funziona, può essere utile assumere un farmaco antipsicotico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui