Quanto dura una tosse per raffreddore, influenza, polmonite, COVID-19, altro

60

La tosse è un riflesso che espelle l'aria dalle vie aeree. È il modo in cui il tuo corpo aiuta a liberare le vie respiratorie da sostanze irritanti come polvere, muco e germi.

La tosse è un sintomo comune di molte malattie diverse. In effetti, si stima che ogni anno la tosse comporti quasi 30 milioni di visite presso l'ambulatorio medico.

La durata di una tosse può variare e dipende da diversi fattori.

Di seguito, esploreremo per quanto tempo una tosse dura in genere per diverse malattie comuni, cosa fare in caso di tosse persistente e quando consultare il medico.

La tosse si presenta in una varietà di forme. Ad esempio, potresti vedere la tosse indicata come produttiva o non produttiva. Una tosse produttiva è una tosse che fa emergere muco o catarro, mentre una tosse non produttiva è secca.

Inoltre, la tosse può essere ulteriormente definita dalla loro durata:

  • Tosse acuta Una tosse acuta è quella che dura meno di 3 settimane.
  • Tosse subacuta Una tosse è considerata subacuta quando dura tra le 3 e le 8 settimane.
  • Tosse cronica. Una tosse cronica è quella che dura più di 8 settimane.

Ora che conosci i diversi tipi di tosse, esploriamo per quanto tempo può durare una tosse per diverse malattie comuni.

Il raffreddore comune è un'infezione del tratto respiratorio superiore che può essere causata da più di 200 tipi di virus, sebbene i rinovirus siano il tipo più comune di virus che causano il raffreddore.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), la tosse, insieme ad altri tipici sintomi del raffreddore, di solito inizia entro 2 o 3 giorni da una persona che contrae un virus del raffreddore.

La tosse spesso può persistere per 10-14 giorni e di solito è l'ultimo sintomo del raffreddore a scomparire. In alcuni casi, la tosse può durare più di 2 settimane.

Come il comune raffreddore, anche l'influenza è un'infezione del tratto respiratorio superiore. È causato da diversi ceppi del virus dell'influenza. Ci sono epidemie stagionali di influenza ogni autunno e inverno in tutto il mondo.

I sintomi dell'influenza in genere si attenuano dopo 3-7 giorni. Tuttavia, il CDC rileva che una tosse può durare per 14 giorni o più, in particolare negli individui più anziani e nelle persone che hanno una malattia polmonare sottostante.

La bronchite è una malattia in cui si infiammano le grandi vie aeree dei polmoni (bronchi). È spesso causato da infezioni respiratorie, ma può anche essere causato dall'esposizione a sostanze irritanti ambientali come il fumo di sigaretta e la polvere.

Molti casi di bronchite sono acuti o temporanei. I sintomi, inclusa la tosse, di solito si risolvono in meno di 3 settimane.

A volte, la bronchite può diventare cronica. In questi casi, una tosse produttiva quotidiana può persistere per 3 mesi e può ripresentarsi anno dopo anno.

La polmonite è una condizione in cui si infiammano le piccole sacche d'aria nei polmoni (alveoli). Questo può portare a sintomi come tosse, febbre e mancanza di respiro.

Sebbene i virus possano causare la polmonite, la maggior parte dei casi è causata da un'infezione batterica.

In generale, una tosse da polmonite si risolve tipicamente entro 6 settimane. I tempi di recupero esatti possono variare a seconda dell'individuo e della gravità della malattia.

COVID-19 è la malattia respiratoria causata dal nuovo coronavirus, noto anche come SARS-CoV-2. La tosse è un sintomo comune in molte persone che sviluppano COVID-19.

Sebbene stiamo ancora imparando di più su COVID-19, alcuni studi hanno scoperto che una tosse dovuta a questa malattia respiratoria tende a persistere per una media di 19 giorni.

Inoltre, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) osserva che le persone che sono guarite da COVID-19 potrebbero sperimentare una tosse post-virale oltre il periodo in cui possono diffondere il virus ad altri.

La pertosse, nota anche come pertosse, è un'infezione batterica potenzialmente grave delle vie respiratorie.

Mentre una tosse occasionale è presente nelle prime fasi della pertosse, le fasi successive sono definite da numerosi attacchi violenti di tosse. Questi attacchi sono seguiti dal caratteristico suono "convulso" quando l'individuo inspira con forza.

Secondo il CDC, gli attacchi di tosse associati alla pertosse possono durare 10 settimane o più. In effetti, in alcune regioni del mondo, la malattia è chiamata "tosse dei 100 giorni".

La groppa è un'infezione respiratoria che si manifesta prevalentemente nei bambini piccoli. Può essere causato da diversi tipi di virus.

La groppa è caratterizzata da una forte tosse "abbaiante" che spesso peggiora la sera. I sintomi della groppa, inclusa la tosse, iniziano in genere a risolversi in 3-7 giorni.

Le allergie si verificano quando il tuo sistema immunitario reagisce a una sostanza altrimenti innocua, come polline, polvere o peli di animali domestici. Insieme a naso che cola e prurito agli occhi acquosi, la tosse è un potenziale sintomo di allergia.

La durata della tosse dovuta alle allergie può variare. Ad esempio, può verificarsi stagionalmente durante la stagione dei pollini. Potrebbe anche essere cronico, a causa della continua presenza di allergeni in casa o nell'ambiente durante tutto l'anno.

Sebbene molte tosse siano acute, alcune possono persistere per un periodo di tempo più lungo. La tosse può persistere per diversi motivi, tra cui:

  • Gocciolamento nasale. Il gocciolamento postnasale si verifica quando i seni producono troppo muco. Il muco può gocciolare giù per la gola, provocando la tosse. Le allergie sono una causa comune di gocciolamento nasale.
  • Infezioni. Una tosse che persiste anche dopo che un'infezione respiratoria si è risolta può essere causata da interruzione e ipersensibilità delle vie aeree a causa dell'infezione.
  • Condizioni di salute sottostanti. Le condizioni di salute sottostanti possono anche portare a, o contribuire a, una tosse persistente. Ciò include condizioni come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), l'asma e la fibrosi cistica. Il reflusso acido può anche portare a tosse persistente.
  • Fumo: Fumare sigarette è un importante fattore di rischio per lo sviluppo di una tosse cronica o persistente.

Una tosse persistente può disturbare la tua vita quotidiana e causare anche una serie di potenziali complicazioni, come:

Se hai una tosse persistente, le seguenti misure di auto-cura possono aiutarti ad alleviarla:

  • Bevi liquidi. Bere molti liquidi può aiutare a eliminare potenziali irritanti dalla gola. Oltre all'acqua, concentrati su liquidi caldi come tè e brodi.
  • Respirare l'umidità. Aggiungere ulteriore umidità al tuo ambiente può aiutare a lenire l'irritazione delle vie respiratorie e della gola. Prova a usare un umidificatore o in piedi sotto una doccia calda.
  • Bevi bevande calde con il miele. Mescolare 1 o 2 cucchiaini di miele in acqua tiepida o in una tisana può aiutare ad alleviare la tosse. Tuttavia, non somministrare il miele ai bambini di età inferiore a 1 anno, a causa del rischio di botulismo infantile.
  • Succhia gocce per la tosse. Succhiare pastiglie per la tosse, pastiglie per la gola o anche caramelle dure può aiutare a lenire la gola irritata.
  • Evita gli irritanti. Cerca di stare lontano da irritanti comuni come fumo di sigaretta, polvere e altri irritanti ambientali che potrebbero peggiorare la tua tosse.
  • Prendi dei farmaci da banco (OTC). Per una tosse causata da allergie o gocciolamento nasale, i decongestionanti OTC o gli antistaminici possono aiutare. Tuttavia, fai attenzione con i farmaci per la tosse da banco. Sebbene possano trattare una tosse acuta, non tratteranno una condizione sottostante che causa una tosse persistente.

È una buona regola pratica fissare un appuntamento con il medico o il medico se la tosse non è scomparsa dopo 3 settimane.

Il medico può valutare la tua tosse e aiutarti a identificare eventuali condizioni sottostanti che potrebbero causarla o contribuirne.

Inoltre, consultare immediatamente il medico per qualsiasi tosse che:

Molti fattori diversi possono farti tossire. Alcuni esempi includono infezioni respiratorie, allergie o inquinamento. La maggior parte delle volte, la tosse è acuta o temporanea. La maggior parte delle tosse acute dura circa 3 settimane o meno.

A volte, una tosse può durare più di 3 settimane, diventando subacuta o cronica. Ciò può essere dovuto a una flebo postnasale, agli effetti di un'infezione o a una condizione di salute sottostante.

Puoi curare la tosse a casa bevendo liquidi, aggiungendo umidità all'aria ed evitando sostanze irritanti.

Tuttavia, se la tua tosse dura più di 3 settimane o è accompagnata da sintomi preoccupanti, fissa un appuntamento con il tuo medico.