Sì, ad alcuni proprietari di vulva piace il sesso: ecco come parlarne

0
38

Dipende dalla persona.

Ad alcuni piace il sesso e ad altri no. Proprio come ad alcuni proprietari di pene piace il sesso e ad altri no.

Questa domanda, di per sé, non è eccezionale, però. Fa alcune generali generalizzazioni e ipotesi sulle persone e sul sesso in generale.

Quindi, invece di chiedere se ai proprietari della vulva piace il sesso, dovresti davvero concentrarti sulla persona con cui vuoi fare sesso e chiedere loro come si sentono, cosa vogliono e di cosa hanno bisogno.

Con questo in mente, ecco alcune delle domande che dovresti invece porre.

Ci sono molti modi diversi per fare sesso. Il rapporto pene-in-vagina (PIV) è solo un tipo.

Altri tipi di sesso includono:

Quindi, come qualcuno si sente riguardo al sesso è in realtà un po ‘più sfumato. Potrebbero piacere un tipo ma non un altro.

Ad esempio, “alcune persone semplicemente non godono della sensazione di essere penetrate”, dice Britney Blair, psicologa clinica e terapista sessuale certificata AASECT.

“Per molte persone accade fin troppo velocemente, prima di essere adeguatamente lubrificate. Può essere doloroso, ruvido o semplicemente non così piacevole “, dice.

Se qualcuno ha subito violenze sessuali, alcuni tipi di sesso, compreso il sesso penetrativo, possono essere traumatici o scatenanti in determinate circostanze.

A volte, le persone possono godersi solo un certo tipo di sesso, ad esempio PIV, se viene fornito con altri tipi di stimolazione.

“Il clitoride medio ha bisogno di 20 minuti di stimolazione diretta per raggiungere l’orgasmo”, dice Blair. “E quella stimolazione è raramente ottenuta solo con il sesso del pene nella vagina.”

In effetti, uno studio del 2018 ha rilevato che molti proprietari di vulva non possono o non possono raggiungere l’orgasmo solo dal sesso penetrativo.

Di conseguenza, molti proprietari di vulva eterosessuali potrebbero non apprezzare questo tipo di sesso tanto perché hanno meno probabilità di provare l’orgasmo.

I ricercatori hanno scoperto che i proprietari di vulva, indipendentemente dall’orientamento sessuale, avevano maggiori probabilità di raggiungere l’orgasmo se una delle seguenti condizioni si verificava insieme al sesso PIV:

  • baci profondi
  • stimolazione genitale manuale
  • sesso orale

No, e va bene!

Alcune persone hanno una libido molto alta, che li induce a desiderare di provare un rilascio sessuale, e alcune persone no. Se qualcuno ha una libido bassa, potrebbe non avere il desiderio di fare sesso.

Alcune persone decidono di essere celibe per motivi religiosi, culturali o personali. Alcune persone provano un’attrazione sessuale limitata o assente, quindi potrebbero non avere nemmeno il desiderio di fare sesso.

Alcune persone semplicemente non amano il sesso, o vogliono solo fare sesso con un partner con cui hanno una relazione.

Ciò può derivare da una serie di motivi diversi. Ad esempio, potrebbero non godersi il sesso che stanno facendo, o provare solo attrazione sessuale e desiderio sessuale verso persone con cui hanno uno stretto legame emotivo.

Anche il desiderio sessuale di qualcuno può cambiare nel tempo

“Il desiderio di sesso può cambiare nel tempo a seconda delle circostanze della vita, del partner attuale, della malattia fisica e del livello di stress”, dice Blair.

Ad esempio, uno studio ha scoperto che lo stress può portare ad ansia e depressione, che possono entrambi influenzare la tua libido.

Un altro studio ha scoperto che i proprietari di vulva con alti livelli di stress hanno sperimentato livelli più bassi di eccitazione sessuale genitale, anche quando sono psicologicamente eccitati.

I ricercatori hanno scoperto che potrebbe esserci una relazione tra i livelli di stress dei partecipanti e la capacità di concentrarsi durante la stimolazione erotica, il che potrebbe spiegare la diminuzione dell’eccitazione genitale.

I principali cambiamenti della vita, come la gravidanza, il matrimonio, il divorzio, i figli, la menopausa e lo squilibrio tra vita lavorativa e vita lavorativa, possono tutti influenzare la libido e il desiderio sessuale, facendoli crescere e diminuire.

Non volere il sesso non è sempre correlato al trauma

Se qualcuno ha subito un trauma sessuale, potrebbe non avere desiderio di sesso. Questo può essere temporaneo o di lunga durata.

Ma è importante notare, dice Blair, che “è possibile non essere veramente tutto ciò che è nel sesso o non godersi il sesso senza avere una storia di trauma”.

“È anche molto importante notare che il vasto numero di coloro che hanno subito un trauma sessuale ama il sesso e ha un livello normale di desiderio sessuale e non soffre di disfunzioni sessuali”, continua.

In altre parole: il desiderio sessuale di una persona è unico per quella persona e non ha sempre una causa.

Una ricerca del 2001 che combina i risultati di 150 studi ha scoperto che le persone che hanno il pene avevano “pensieri, fantasie e eccitazione spontanea” sessuali più frequenti.

Ha anche scoperto che la frequenza del sesso desiderata era più alta durante le loro relazioni e che si masturbavano più frequentemente. Erano anche più propensi a iniziare il sesso e rifiutarlo meno spesso.

Di conseguenza, gli autori hanno concluso che il desiderio sessuale maschile – o libido – era più forte della libido femminile.

Tuttavia, è importante notare che gli autori di questa recensione non traggono conclusioni su quanto i proprietari di vulva apprezzino il sesso.

In altre parole, solo perché le persone con il pene hanno una libido più elevata o vogliono fare sesso più spesso, non significa che apprezzino di più il sesso.

Inoltre, non significa che siano necessariamente “cablati in modo diverso”.

In effetti, Masters e Johnson, pionieri della ricerca sulla salute sessuale, hanno scoperto che entrambi i sessi hanno sperimentato lo stesso ciclo di risposta sessuale umana.

Uno studio del 1995 ha scoperto che quando agli uomini trans venivano somministrati ormoni come parte della loro transizione, la loro eccitazione sessuale aumentava e quando le donne trans venivano private di quegli stessi ormoni, la loro eccitazione diminuiva.

Tuttavia, questa ricerca aveva un campione di piccole dimensioni, quindi è difficile trarne conclusioni definitive.

Esperti di sesso erano soliti affermare con sicurezza che le persone assegnate al maschio alla nascita e le persone assegnate alla femmina alla nascita avevano nature sessuali diverse.

Ma questo è stato messo in discussione più di recente poiché la nostra comprensione della sessualità continua ad evolversi.

“Per secoli, quelli con la vulva hanno avuto il loro sesso e la sessualità controllati da quelli con il pene”, dice Blair. “Questo probabilmente è iniziato nell’era agricola, quando i corpi delle donne venivano scambiati per terra”.

“Anche nel 2020, c’è un ampio ‘slut shaming”. Le persone con vulve che amano davvero il sesso e persino il sesso con più partner sono considerate troie o “danneggiate” in un modo in cui, in gran parte, quelle con il pene sono lodate per le “tacche nel loro letto”, spiega.

“Ci sono state molte ricerche sullo spettro della sessualità”, continua Blair, “e ora crediamo che anche questo sia molto più fluido di quanto si pensasse”.

L’unico modo per saperlo veramente è chiedere. Ecco perché una comunicazione aperta, chiara e onesta è fondamentale con il tuo partner sessuale. (Come è il consenso!)

“Consiglio di iniziare fuori dalla camera da letto”, dice Blair. “Forse mentre guidi o vai a fare una passeggiata, quindi il contatto visivo non è troppo intimidatorio.”

“Può anche essere utile iniziare la conversazione riconoscendo che questo può essere un argomento difficile, ma che avere una vita erotica sana – e persino vibrante – è una grande priorità per te e per la tua relazione.”

Per essere veramente onesti l’uno con l’altro, è importante che vi sentiate entrambi al sicuro e liberi di esprimere qualunque siano i vostri desideri. Per ottenere ciò, prova ad ascoltare e non giudicare.

“Non esiste un” crimine fantasy “e molte fantasie sono proprio questo: fantasia”, spiega Blair. “Nel mondo dell’erotico, non esiste” giusto o sbagliato “fintanto che le attività sono reciprocamente consensuali, sicure e legali”.

Se hai problemi ad aprirti, potrebbe essere utile invitare il tuo partner a condividere prima i suoi desideri. Ascoltare quello che vogliono potrebbe aiutarti a sentirti più sicuro di condividere le tue fantasie.

È comune. È raro che due persone desiderino esattamente le stesse cose.

In effetti, dice Blair, “Non ho mai lavorato con una coppia che non avesse diversi livelli di libido. Lo descriviamo come “discrepanza del desiderio” e può cambiare nel tempo.

“Ad esempio, un partner potrebbe desiderare molto sesso all’inizio della relazione (più del proprio partner) e notare che questo poi si abbassa dopo un bambino, rendendo il partner il partner con il desiderio più elevato.

“È importante non patologizzare il partner con desiderio inferiore o superiore. Il sesso può essere difficile per le coppie di cui parlare e penso che sia importante accettare di creare uno spazio sicuro l’uno per l’altro “, dice Blair.

Quando sorgono differenze, dovrai prendere alcune decisioni.

Ad esempio, se un partner vuole il sesso PIV e l’altro vuole un gioco lento ed erogeno, c’è un modo per soddisfare entrambe le tue esigenze?

Siete entrambi disposti a scendere a compromessi e provare cose diverse per l’altro? Siete entrambi disposti a impegnarvi per migliorare la vostra compatibilità sessuale?

Se questo è solo un cambiamento temporaneo nella tua vita sessuale, ad esempio perché il tuo partner sta attraversando un periodo stressante, sei disposto a affrontarlo con lui?

A volte, le differenze tra voi potrebbero non essere colmabili.

Se vuoi davvero un certo tipo di sesso (diciamo orale) e il tuo partner non è disposto a farlo, allora questa è la fine della storia. Ricorda, il consenso entusiasta è sempre un must.

Potrebbe essere un po ‘imbarazzante se la tua fantasia viene rifiutata, ma cerca di non sentirti male e sicuramente non vergognare il tuo partner. Non tutte le relazioni funzioneranno.

L’unico modo per sapere se il tuo partner vuole fare sesso è avere una conversazione aperta e onesta.

A volte può essere imbarazzante, ma ricorda che il sesso è sempre più gratificante se siete entrambi sulla stessa linea.

E se non ti piacciono le stesse cose, va bene anche questo!

Simone M. Scully è uno scrittore che ama scrivere di tutto ciò che riguarda salute e scienza. Trova Simone sul suo sito web, Facebook e Twitter.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui