Sostituzione della doppia anca: tipi, recupero e altro

0
87

Durante un intervento di sostituzione dell’anca (chiamato anche artroplastica dell’anca), il chirurgo lavora per rimuovere le parti dell’articolazione dell’anca che sono state danneggiate, quindi le sostituisce con nuove parti artificiali.

La maggior parte delle volte, l’intervento di sostituzione dell’anca viene eseguito su un lato dell’anca (unilaterale). Ma a volte, le protesi d’anca vengono eseguite su entrambi i lati dell’anca (bilaterale).

Le protesi d’anca doppie sono meno comuni delle protesi d’anca unilaterali. E ci sono diversi modi in cui è possibile eseguire una doppia protesi d’anca.

Continua a leggere per saperne di più sulle protesi a doppia anca, com’è la procedura e cosa aspettarti dopo.

Un intervento di sostituzione dell’anca viene spesso eseguito per:

La chirurgia sostitutiva dell’anca è in genere considerata per le persone che hanno dolore all’anca che:

Cosa porta al deterioramento dell’articolazione dell’anca?

Esistono diverse condizioni che possono portare a danni o deterioramento dell’articolazione dell’anca e dare origine a dolore e ridotta funzionalità articolare, tra cui:

A volte, queste condizioni possono interessare entrambe le articolazioni dell’anca. Ad esempio, si stima che nel 42% delle persone con artrosi entrambe le articolazioni dell’anca siano colpite e il 25% di queste persone alla fine avrà bisogno di sostituire entrambe le articolazioni.

Nelle persone con danni o deterioramento di entrambe le articolazioni dell’anca che influiscono in modo significativo sulla vita quotidiana, una doppia protesi d’anca può aiutare ad alleviare il dolore e migliorare la funzione.

Ma le doppie protesi d’anca sono rare, secondo un rapporto del 2015 dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

In genere, una sostituzione doppia dell’anca comporta qualcosa chiamato sostituzione totale dell’anca. Questo è quando sia la testa del femore (palla sulla parte superiore del femore) che l’acetabolo (presa nell’osso iliaco) dell’articolazione dell’anca vengono sostituiti con parti artificiali.

Queste parti artificiali, o impianti, possono essere realizzate con materiali come metallo, ceramica o una combinazione dei due. Sono tenuti in posizione con un tipo speciale di cemento o lasciando che il tessuto osseo cresca naturalmente intorno a loro.

Esistono due diversi tipi di protesi d’anca doppia: programmata e simultanea. Le sostituzioni a doppia anca a fasi vengono eseguite più comunemente delle protesi a doppia anca simultanee.

Doppia sostituzione dell’anca in scena

In una procedura a fasi, la sostituzione della doppia anca avviene in due fasi distinte:

  • La chirurgia viene eseguita per sostituire un’articolazione dell’anca.
  • Dopo circa 3-6 mesi, il secondo giunto viene sostituito.
  • Sostituzione simultanea della doppia anca

    Durante una doppia protesi d’anca simultanea, entrambe le articolazioni vengono sostituite durante lo stesso intervento chirurgico.

    Si ritiene che una procedura simultanea possa avere i seguenti vantaggi rispetto a una procedura in fasi, tra cui:

    Ma l’uso della procedura simultanea è controverso a causa di prove contrastanti sul rischio di complicanze.

    Una revisione del 2018 sulla sicurezza della procedura simultanea ha rilevato che potrebbe non essere raccomandata a coloro che:

    Può anche essere più difficile riabilitare e seguire le precauzioni di sicurezza dopo una procedura simultanea. Poiché entrambi i fianchi vengono operati, questo intervento richiede più tempo, il che significa che potrebbe esserci un rischio maggiore di una trasfusione o complicazioni mediche.

    Prima del tuo intervento, incontrerai il tuo chirurgo ortopedico. Durante questo appuntamento, dovranno:

    • Valuta la tua storia medica.
    • Prendi nota di eventuali farmaci che stai assumendo e consigliarti se è necessario interrompere l’assunzione prima della procedura.
    • Esamina le articolazioni dell’anca con test di imaging come i raggi X.
    • Ordina esami di laboratorio, come esami del sangue e delle urine, per valutare la tua salute generale prima dell’intervento chirurgico.
    • Rispondi a qualsiasi domanda o dubbio che potresti avere sulla preparazione, sulla procedura stessa o sul recupero.

    Altre cose importanti da considerare mentre ti prepari per la sostituzione della doppia anca includono:

    • Fumo. Il fumo può interferire con il processo di guarigione. Se fumi, cerca di ridurre o smettere. Parla con il tuo medico dei modi per smettere di fumare.
    • Trasporti. Assicurati di organizzare il trasporto da e per l’ospedale. Annota le date dei tuoi appuntamenti di follow-up e organizza il trasporto anche per quelli.
    • Esercizio. Lavorare per rafforzare la parte superiore del corpo, il core e le gambe prima dell’intervento chirurgico può aiutare nel recupero. Inoltre, se sei sovrappeso, perdere peso può aiutare a ridurre lo stress sulle articolazioni durante il processo di recupero.
    • Pasti. Può essere utile preparare e congelare i pasti prima dell’intervento in modo da averli a portata di mano quando arrivi a casa.
    • Preparazione domestica. Definisci un’area in cui trascorrerai la maggior parte del tempo di recupero, assicurandoti che le cose di cui potresti aver bisogno siano a portata di mano. Procurati una sedia comoda che offra un solido sostegno a gambe, schiena e braccia.
    • Dispositivi di assistenza. Considera l’idea di chiedere informazioni sui dispositivi di assistenza che possono essere utili per le tue attività quotidiane durante il recupero, inclusi i corrimano per le scale, una barra di sicurezza nella doccia o un sedile del water rialzato.
    • Aiuto domestico. Probabilmente avrai bisogno di ulteriore aiuto in casa durante il recupero. Parla con qualcuno di cui ti fidi per aiutare in attività come pulire, fare il bucato e cucinare.

    Il tuo chirurgo ortopedico ti darà istruzioni più specifiche su cose da fare e cose da evitare prima della procedura. Assicurati di seguire attentamente le loro istruzioni.

    Le procedure di sostituzione dell’anca vengono eseguite utilizzando l’anestesia. Possono essere utilizzati due diversi tipi:

    • Anestesia generale. Questo tipo di anestesia ti farà addormentare mentre viene eseguita la procedura.
    • Blocco nervoso. Un blocco nervoso intorpidisce il tuo corpo dalla vita in giù. Sarai sveglio durante la procedura, ma potresti ricevere un sedativo per aiutarti a rilassarti.

    La tecnica specifica utilizzata dal tuo chirurgo ortopedico può variare. In generale, durante una protesi totale dell’anca si verificano i seguenti passaggi:

  • Viene praticata un’incisione nella parte anteriore o laterale dell’anca.
  • Il chirurgo ortopedico lavora per rimuovere il tessuto danneggiato dall’articolazione, inclusa la rimozione della parte superiore del femore che contiene la parte sferica dell’articolazione dell’anca.
  • Un impianto a forma di coppa viene inserito nella parte dell’alveolo dell’articolazione dell’anca.
  • Viene montato un secondo impianto per sostituire la parte sferica dell’articolazione nella parte superiore del femore, che consiste in una sfera liscia attaccata a un albero.
  • L’incisione viene chiusa con punti di sutura o graffette.
  • La durata della procedura dipende dal tipo che stai utilizzando.

    In una procedura a fasi, viene sostituita solo un’articolazione alla volta. Ciò richiede in genere da 1 a 2 ore. Avere una procedura simultanea può richiedere il doppio del tempo.

    Verrai portato in una sala di risveglio in ospedale subito dopo la procedura, dove il personale monitorerà i tuoi segni vitali mentre l’anestesia svanisce.

    Potresti tornare a casa lo stesso giorno, ma probabilmente dovrai rimanere in ospedale per alcune notti, in particolare se hai subito una procedura simultanea.

    È anche possibile che tu possa essere ricoverato in una struttura di riabilitazione ospedaliera come parte del tuo recupero.

    I coaguli di sangue sono una preoccupazione comune con le protesi d’anca. Potresti essere incoraggiato a iniziare a muoverti nel corso di uno o due giorni dopo l’intervento, sedendoti o camminando con l’aiuto di un deambulatore o delle stampelle.

    Probabilmente ti verrà somministrato anche un anticoagulante per prevenire la formazione di coaguli, come aspirina, warfarin (Coumadin), Lovenox (enoxaparin) o Xarelto (rivaroxaban).

    Quando sarai pronto per tornare a casa, il personale ospedaliero ti darà istruzioni su come prenderti cura di te stesso, tra cui:

    • quando e con che frequenza puoi svolgere determinate attività come stare in piedi, camminare o salire le scale
    • come prendersi cura delle proprie incisioni e come riconoscere i segni di infezione
    • come e quando assumere i farmaci, inclusi anticoagulanti, antibiotici e farmaci per gestire il dolore
    • esercizi che puoi fare per rafforzare i muscoli del busto, dei fianchi e delle gambe
    • tipi di attività da evitare

    Anche la terapia fisica sarà una parte importante del tuo recupero. Un fisioterapista ti insegnerà esercizi e allungamenti che ti aiuteranno ad aumentare la forza, la mobilità e la flessibilità dentro e intorno ai fianchi.

    Nelle settimane successive alla procedura, il chirurgo ti vedrà per un appuntamento di follow-up per rimuovere i punti e valutare i tuoi progressi. Gli appuntamenti di follow-up sono in genere programmati da 2 a 12 settimane dopo l’intervento.

    Il tempo di recupero complessivo per una doppia protesi d’anca può dipendere da:

    • età
    • salute generale
    • livello di forma fisica generale

    Mentre ti riprendi, puoi aspettarti di sperimentare una migliore funzionalità e meno dolore ai fianchi. È normale che le tue nuove articolazioni si sentano strane o rigide, ma questa sensazione spesso scompare con il tempo.

    Procedure in fasi e procedure simultanee

    Uno studio del 2010 ha valutato oltre 1.800 persone che avevano subito una doppia protesi d’anca.

    In questo studio, la capacità di deambulazione più bassa è stata trovata per coloro che hanno ricevuto procedure in fasi che hanno avuto un lungo periodo di tempo (da 6 mesi a 5 anni) tra le sostituzioni articolari.

    Lo studio ha rilevato che la capacità di camminare era maggiormente migliorata in coloro che avevano una procedura simultanea, rispetto a coloro che avevano una procedura in fasi.

    Suggerimenti per convivere con una doppia protesi d’anca

    Segui i suggerimenti seguenti per proteggere le tue nuove articolazioni dell’anca:

    • Esercizio. Mantenere forza e flessibilità è importante per le articolazioni. Parla con il tuo medico o fisioterapista degli esercizi a basso impatto che saranno utili.
    • Evita attività ad alto impatto. Attività intense come la corsa, il salto e alcuni tipi di sport possono aumentare l’usura delle nuove articolazioni.
    • Riduci il rischio di cadute. Cadere sull’anca può danneggiare gli impianti. Elimina i rischi di inciampo in casa, evita di camminare su superfici scivolose e utilizza dispositivi di assistenza per mantenere l’equilibrio.

    Le complicanze dovute alla chirurgia di sostituzione dell’anca sono in genere rare.

    Secondo l’American Academy of Orthopaedic Surgeons, gravi complicazioni si verificano in meno del 2% delle persone.

    Le complicazioni associate alla chirurgia di sostituzione dell’anca includono:

    • una brutta reazione all’anestesia
    • infezione nel sito dell’incisione o nell’area intorno all’articolazione dell’anca
    • coaguli di sangue che si formano nelle gambe o nelle anche e potenzialmente viaggiano ai polmoni (embolia polmonare)
    • diverse lunghezze delle gambe
    • dislocazione, dove la parte della palla della tua nuova articolazione fuoriesce dalla sua presa
    • impianti che si allentano dall’osso nel tempo
    • danni ai nervi o alle ossa circostanti

    La ricerca sulle complicanze nelle procedure di sostituzione simultanea dell’anca rispetto a quelle simultanee ha prodotto risultati contrastanti.

    Studi del 2010 e del 2019 hanno scoperto che le complicanze erano inferiori in coloro che ricevevano una protesi d’anca doppia simultanea.

    Ma uno studio del 2020 suggerisce che la procedura simultanea può essere associata a un più alto tasso di complicanze, in particolare quelle che coinvolgono il sistema cardiovascolare.

    Quando vedere un dottore

    Se hai subito una doppia sostituzione dell’anca, consulta immediatamente il medico se manifesti segni premonitori di complicazioni, come:

    • dolore all’anca che peggiora, indipendentemente dal fatto che tu sia a riposo o attivo
    • dolore che non è correlato alla procedura o che si manifesta all’improvviso, in particolare se è alle gambe o al petto
    • arrossamento, dolore o gonfiore intorno al sito di incisione
    • drenaggio di sangue o pus dalla tua incisione
    • gonfiore delle gambe
    • febbre o brividi
    • fiato corto

    Una sostituzione doppia dell’anca è quando entrambe le articolazioni dell’anca vengono sostituite. Le persone che hanno una doppia protesi d’anca spesso hanno un danno o una degenerazione che colpisce gravemente entrambi i lati dei fianchi.

    Le doppie protesi d’anca possono essere simultanee o messe in scena.

    Durante una procedura simultanea, entrambe le articolazioni vengono sostituite. Una procedura a fasi è la sostituzione di un’articolazione alla volta. In questo caso, ci sono in genere mesi tra gli interventi chirurgici.

    Il tempo di recupero dopo una doppia protesi d’anca dipende da fattori come l’età, la salute generale e il tipo di procedura. Assicurati di seguire tutte le istruzioni durante e dopo il recupero per assicurarti che le tue nuove articolazioni rimangano in salute.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui