Suggerimenti per evitare infezioni ospedaliere

0
10

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), si stima che una persona su 25 ricoverata in ospedale contrarrà un'infezione durante il soggiorno. Questa è una statistica sbalorditiva dato l'aumento dei ceppi batterici resistenti agli antibiotici e dei tassi sempre crescenti di sepsi acquisita in ospedale.

Christopher Furlong / Getty Images

Per quanto le pratiche di controllo delle infezioni, denominate precauzioni universali, siano seguite in tutti gli ospedali statunitensi, la conformità ai protocolli può variare.

Come paziente o visitatore, puoi contribuire a ridurre il rischio di infezione adottando alcuni semplici passaggi precauzionali.

Come prevenire l'infezione

Le infezioni nosocomiali (HAI) sono una preoccupazione crescente negli ospedali americani e in tutto il mondo. Poiché gli ospedali sono popolati da persone malate, rimangono focolai di infezioni. Mentre il personale ospedaliero farà tutto il possibile per evitare la diffusione dell'infezione, la trasmissione può avvenire e si verifica.

Nel tentativo di arginare la marea di IOS, è stata implementata una maggiore supervisione normativa per migliorare le precauzioni universali e altre misure di controllo delle infezioni negli ospedali. Secondo il CDC, queste misure migliorate si sono tradotte in una forte riduzione delle IOS dal 2008 al 2014, in cui:

Ci sono cose che puoi fare per assicurarti ulteriormente che tu o una persona cara ricoverata in ospedale non diventiate l'unica persona su 25 a ottenere un'HAI.

Lavati le mani

Lavarsi le mani con acqua e sapone (o disinfettante per le mani con almeno il 60% di alcol) riduce il rischio di infezioni. Dovrebbe essere prima e dopo aver visto qualcuno o dopo aver toccato superfici al di fuori del tuo "spazio pulito" immediato.

Il lavaggio delle mani con acqua e sapone rimuove più del 90% dei contaminanti superficiali. Il sapone antimicrobico rimuoverà ulteriormente batteri, virus e altri microrganismi patogeni, ma solo se usato per diversi minuti.

Guarda cosa tocchi

Oltre a lavarti le mani, dovresti anche evitare di toccarti il ​​viso. In questo modo si facilita la trasmissione di germi alla bocca e al naso dalle superfici, da altre persone o per via fecale-orale.

Se sei stato ricoverato in ospedale, dovresti anche evitare di camminare a piedi nudi nella tua stanza o nei corridoi. Le infezioni fungine e batteriche possono essere facilmente trasmesse dal pavimento ai piedi, alcune delle quali possono essere potenzialmente gravi.

Ciò include la cellulite, una grave complicanza della pelle in cui un'infezione batterica locale inizia a diffondersi dal sito iniziale di esposizione (come una rottura della pelle) ai tessuti circostanti.

Evita le infezioni trasmesse dall'aria

Nell'età di COVID-19, tutti sono consapevoli dell'importanza dell'allontanamento sociale e delle maschere facciali. Negli ospedali, dove le infezioni respiratorie sono comuni, la necessità di aderire a queste linee guida non solo protegge te stesso ma anche gli altri intorno a te.

Per prevenire la trasmissione di infezioni respiratorie in ospedale:

  • Indossa una maschera per il viso, soprattutto quando sei vicino ad altri o in un reparto o in una stanza condivisa.
  • Stare ad almeno tre piedi (e idealmente sei) dagli altri.
  • Evitare di toccare le superfici.
  • Se devi tossire o starnutire, fallo in un fazzoletto o nell'incavo del gomito.
  • Lavarsi energicamente le mani dopo essere entrati o usciti da una stanza o dopo aver tossito o starnutito.

Fatti vaccinare

Le persone ospedalizzate hanno spesso un sistema immunitario indebolito e sono meno in grado di combattere le infezioni comuni. Per questo motivo, gli operatori sanitari sono obbligati a vaccinarsi contro le comuni infezioni di origine ospedaliera. Come qualcuno che sta andando in ospedale o sta pianificando di visitare qualcuno in ospedale, dovresti farlo anche tu.

Questo non include solo il vaccino antinfluenzale annuale, ma anche il vaccino COVID-19 (come indicato dall'autorità sanitaria locale). Se tu o una persona cara avete programmato di essere ricoverati in ospedale, questi dovrebbero essere fatti almeno due settimane prima per ottenere la massima protezione.

Gli adulti che non hanno ricevuto il vaccino pneumococcico, che protegge dalla polmonite pneumococcica, dovrebbero anche considerare di prendere il vaccino Prevnar 13 e il vaccino Pneumovax se 65 anni o più o immunocompromessi.

Anche se sei stato completamente vaccinato, non visitare mai qualcuno in ospedale se sei malato. Ciò non include solo le malattie respiratorie, ma qualsiasi malattia che coinvolga febbre, brividi, nausea, vomito, diarrea, dolori muscolari, dolori articolari o eruzioni cutanee inspiegabili.

Come evitare la resistenza agli antibiotici

L'MRSA è uno dei tanti batteri resistenti agli antibiotici che una persona può contrarre mentre è in ospedale e uno che è diventato sempre più difficile da controllare a causa dell'uso inappropriato di antibiotici in tutto il mondo.

Oltre all'MRSA, ci sono batteri resistenti agli antibiotici che preoccupano sempre più i funzionari della sanità pubblica, tra cui:

Sebbene negli ospedali vengano prese misure per evitare la diffusione di queste infezioni resistenti ai farmaci, ci sono cose che puoi fare per evitare di aggravare il problema.

Se stai subendo un intervento chirurgico, ti verrà quasi sempre somministrato un antibiotico per prevenire l'infezione. Per evitare la resistenza, è necessario assumere il farmaco come prescritto per l'intero ciclo di trattamento.

Affinché un antibiotico funzioni, deve uccidere il maggior numero possibile di batteri nocivi. Se interrompi il trattamento in anticipo perché ti senti meglio, potrebbero esserci ancora batteri in grado di replicarsi. Se uno qualsiasi di questi batteri è resistente ai farmaci, può aumentare di numero e diventare meno suscettibile agli antibiotici in futuro.

Inoltre, i batteri resistenti possono essere trasmessi ad altre persone, il che significa che avranno "ereditato" un ceppo resistente ai farmaci. Più ciò accade, più profonda e seria può diventare la resistenza agli antibiotici.

Se ti vengono prescritti antibiotici, prendili in modo diretto e non smettere mai presto. Se si sviluppa un'eruzione cutanea o altri sintomi di allergia, chiamare immediatamente il medico per valutare se il trattamento deve essere interrotto o modificato.

Come ridurre il rischio per gli operatori sanitari

Le infezioni acquisite in ospedale sono una preoccupazione non solo per i pazienti ma anche per il personale ospedaliero. Tra le preoccupazioni, circa 385.000 professionisti sanitari sono a rischio di infezioni trasmesse dal sangue a causa di ferite da aghi o altre ferite da taglio.

Sebbene il rischio di HIV, epatite B, epatite C e altre infezioni trasmesse dal sangue sia relativamente basso, può verificarsi la trasmissione. Con una malattia come l'HIV, gli operatori sanitari potenzialmente esposti al virus dovranno sottoporsi a un ciclo di farmaci di 28 giorni nel tentativo di evitare l'infezione.

I medici e il personale infermieristico seguono i protocolli standard per evitare ferite da taglio, incluso il ricappotto degli aghi e lo smaltimento degli aghi usati in un contenitore per oggetti taglienti.

Puoi ridurre ulteriormente il rischio seguendo quattro semplici regole.

  • Non intralciare mai un infermiere durante l'esecuzione di un'iniezione. Questo include tenere la mano di una persona cara.
  • Evita di fare domande quando viene praticata un'iniezione.
  • Resisti a sobbalzi o sussulti quando ti viene somministrata un'iniezione o l'ago viene rimosso.
  • Non toccare mai un contenitore per oggetti taglienti. Tieni anche tuo figlio lontano dalla scatola.

Una parola da Verywell

La preparazione è la chiave per proteggere te stesso o una persona cara dalle infezioni associate all'ospedale. Se hai in programma una procedura ospedaliera, stabilisci regole per i visitatori in modo che capiscano cosa possono e non possono fare prima del loro arrivo. Ciò include i regali che non dovrebbero portare.

Anche se l'ospedale avrà probabilmente maschere per il viso, pantofole e disinfettanti per le mani, chiama in anticipo per vedere se c'è qualcosa che dovresti portare per ogni evenienza.

Se ti senti male il giorno del tuo ricovero, chiama l'ospedale in anticipo per informarlo. Possono istruirti su cosa fare in base ai tuoi sintomi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui