Una nuova ricerca identifica i fattori di rischio per la depressione dopo la menopausa

0
70

Punti chiave

  • Una nuova ricerca mostra che il 41% delle donne in postmenopausa ha riferito di sentirsi depressa.
  • I fattori di rischio legati alla salute includono condizioni come malattie fisiche e mentali e disabilità.
  • Gli esperti dicono che lo screening per la depressione nelle donne che hanno attraversato la menopausa è fondamentale.

Sebbene i cambiamenti di umore siano stati a lungo un sintomo associato alla menopausa, dati recenti evidenziano la frequenza con cui tali cambiamenti di umore vengono identificati come depressione, nonché fattori di rischio specifici che aumentano la probabilità di depressione.

I dati, pubblicati sulla rivista Menopause il 29 giugno, mostrano che il 41% degli intervistati in postmenopausa ha manifestato una qualche forma di depressione. Per condurre il loro studio, i ricercatori hanno reclutato 485 donne in Turchia per rispondere a domande sulla loro salute, stato sociodemografico e stile di vita.

Secondo lo studio, i fattori di salute che aumentano significativamente il rischio di depressione tra le donne in postmenopausa includono:

  • Consumo di alcool
  • Storia di malattia che richiede cure mediche continue
  • Presenza di disabilità fisica
  • Storia di un disturbo mentale con diagnosi medica
  • Avere quattro o più figli vivi

Cosa significa per te

Sapere che la depressione è comune dopo la menopausa può aiutarti a riconoscere se stai vivendo sintomi depressivi. Ridurre i fattori di rischio controllabili, come il consumo di alcol, può anche aiutare a ridurre le probabilità di diventare depressi.

Il legame tra menopausa e depressione

Mentre gli esperti dicono che l'incidenza dei sintomi depressivi durante questa fase della vita di una donna è abbastanza comune, i motivi per cui non sono stati così evidenti.

"Le cause esatte della depressione e dei sintomi legati all'umore durante [menopause] non sono stati completamente descritti, ma gli studi suggeriscono che sono probabilmente multifattoriali, non solo a causa dei soli ormoni, con anche circostanze biologiche, genetiche e di vita che contribuiscono ", Ashley Eskew, MD, un ginecologo e specialista in endocrinologia riproduttiva e infertilità , dice a Verywell.

Questo studio sulla menopausa non è il primo a concentrarsi sulla menopausa e sul rischio di sintomi depressivi. Ma introduce fattori di rischio più incentrati sulla salute. La ricerca precedente ha identificato fattori di rischio come:

  • Disoccupazione
  • Basso livello di istruzione
  • Essere nero o ispanico
  • Fumo
  • Scarso supporto sociale
  • Storia di ansia o depressione

Mentre l'ultima ricerca aggiunge cose come storia di malattia, disabilità e uso continuato di farmaci all'elenco, Eskew spiega che anche i sintomi fisici di base associati a cambiamenti irregolari negli ormoni possono essere fattori che contribuiscono alla depressione.

"Sintomi fastidiosi come vampate di calore, scarsa qualità del sonno, secchezza vaginale e dolore durante il rapporto possono ulteriormente contribuire a sentimenti depressivi e ridotta qualità della vita", dice Eskew.

Come trattare la depressione postmenopausale

Una volta che a una donna viene diagnosticata clinicamente la depressione, le opzioni di trattamento possono includere:

Gli autori dello studio sulla menopausa affermano che i loro risultati aiuteranno ad aumentare la consapevolezza sulla depressione tra le donne in postmenopausa e a promuovere lo screening per la diagnosi precoce.

"È importante non solo per i medici sottoporre a screening i pazienti in menopausa per la depressione, ma anche per le donne essere proattive nel discutere questi problemi con il loro fornitore", dice a Verywell Ankita Langan, MD, di Midtown OB-GYN a Columbus, in Georgia. Il dottor Langan non era affiliato allo studio.

Oltre a essere sottoposte a screening, gli esperti dicono che le donne dovrebbero prendere in considerazione l'implementazione proattiva di determinate abitudini di vita per aiutare a gestire i sintomi della menopausa.

"Sebbene ci siano poche prove che la dieta riduca il rischio di depressione, un'alimentazione sana durante la transizione alla menopausa avvantaggia il cervello – e il resto del corpo – mantenendo i livelli di energia e fornendo alle cellule i nutrienti di cui hanno bisogno per funzionare correttamente", Elizabeth Ward, MS, RD, un dietista registrato e coautore di The Menopause Diet Plan, dice a Verywell. "L'attività fisica regolare può anche alleviare alcuni sintomi della depressione."

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui