Una recensione onesta di Normatec 3 da un editore di fitness

95

Mio marito ed io abbiamo appena finito un allenamento HIIT e, una volta che riprenderemo fiato, ci sarà una corsa pazzesca. Chiunque riesca ad alzarsi da terra più velocemente, si prende prima una deliziosa e ristoratrice sessione di 30 minuti in Normatec 3 Legs di Hyperice. Cosa diavolo significa? I Normatec 3 sono stivali a compressione pneumatica, l’ultima versione del Normatec Leg Recovery System. Sono fondamentalmente gambe dei pantaloni individuali che si agganciano a una pompa, gonfiano e stringono diverse parti delle gambe, dai fianchi ai piedi, durante sessioni che durano 15, 30, 45 o 60 minuti.

L’idea è che la serie ritmica brevettata di massaggio, compressione e sgonfiaggio di NormaTec ti aiuterà a recuperare più velocemente incoraggiando il sangue deossigenato e altri accumuli di liquidi (come l’acido lattico) a lasciare le gambe, per fare spazio a un nuovo flusso sanguigno. Capita anche di essere fantastico.

Normatec 3 gambe — $ 799,00

Se sei disposto a spendere un sacco di soldi per sentirti fantastico, questi stivali a compressione offrono il “aaaahhhhs”.

Perché avvolgere le gambe in tubi d’aria pulsanti in vinile è fantastico, però?

Ho passato molto tempo a pensarci. Sì, c’è l’aspetto del massaggio: ho gemito in modo udibile, in particolare, quando gli stivali si stringono intorno ai miei fianchi dove porto tanta tensione. Nel frattempo mio marito assapora l’afflusso di nuovo flusso sanguigno che sente quando la parte superiore degli stivali si decomprime, come se stesse ricevendo un’infusione di energia nelle sue gambe stanche.

Storie correlate

“Dal momento che gli stivali pneumatici combinano aspetti del massaggio e della compressione, ha senso che si sentano bene e facciano sentire a qualcuno come se stessero riducendo il dolore”, afferma la fisiologa dell’esercizio Sharon Gam, PhD, CSCS. Questo perché la ricerca mostra che il massaggio e il tasso di compressione sono le due modalità più efficaci quando si tratta di ridurre la percezione del dolore muscolare a insorgenza ritardata (DOMS), afferma il dott. Gam.

Ma ho capito che ciò che amo davvero di loro è il fatto che gli stivali fanno sentire tutta la mia metà inferiore senza peso. Anche quando sono sdraiato sul divano dopo un allenamento, mi sento ancora come se le mie gambe fossero pesanti e come se fossi ancora responsabile della loro esistenza. Il dottor Gam dice che è grazie a tutti i piccoli muscoli stabilizzatori che funzionano ancora anche quando sei sdraiato. Ma il supporto aereo degli stivali allevia quei muscoli dai loro doveri.

“Non ti trasformi completamente in Jell-O quando ti sdrai, giusto?” spiega il dottor Gam. “E quindi gli stivali probabilmente ti stanno solo dando un po’ di struttura e supporto per permettere anche a quei piccoli, minuscoli muscoli – o alla piccolissima quantità che i tuoi muscoli principali hanno per rimanere attivi – di lasciar andare quello. E lo percepisci come questa assenza di gravità, o questo sollievo, e suona davvero bene.

Come gli stivali di compressione sono diventati uno strumento di ripristino

Gli stivali Normatec sono un esempio di necessità essendo la madre dell’invenzione. La tecnologia è stata inventata da Laura Jacobs, MD, un medico (che sembra essere l’effettiva madre del fondatore di Normatec Recovery Gilad Jacobs) dopo aver realizzato che non esisteva un trattamento efficace per i pazienti con cancro al seno che sperimentavano un accumulo di liquidi nelle braccia a causa di interventi chirurgici che causavano il backup nei loro sistemi linfatici. (Compressione pneumatica significa comprimere il sistema linfatico.)

I medici oncologici erano sprezzanti nei confronti dei reclami delle donne e l’unica opzione per i pazienti era avvolgere le braccia in bende ACE e bloccarle di notte per aiutare con il drenaggio. Quindi la dottoressa Jacobs, che era una specialista in riabilitazione che aveva anche una laurea in bioingegneria (NBD), ha deciso di fabbricare un dispositivo tutto suo. È così che è nato il protocollo “Norma Massage” brevettato da Normatec (dal nome della madre del Dr. Jacobs, Norma).

Diversi anni dopo, il figlio del dottor Jacobs si chiese se potesse esserci un’applicazione per gli atleti, compresi quelli che soffrivano di gonfiore a causa di infiammazioni e lesioni. I dispositivi, che all’epoca costavano quasi $ 5.000, volarono via dagli scaffali e Jacobs apprese attraverso i programmi di atletica leggera professionale e universitari di averli venduti a che gli atleti non feriti stavano usando anche gli stivali a compressione per il recupero generale. È così che Normatec ha inventato il suo slogan di marketing “Gambe fresche più velocemente”, perché era quello che gli atleti dicevano loro che stava succedendo. “Imitando ciò che il corpo fa naturalmente, acceleriamo il [recovery] processo in un modo che sia anche molto piacevole”, afferma Jacobs.

Oggi li puoi trovare nei centri di recupero degli atleti professionisti di tutto il mondo, così come nei salotti delle persone.

Cosa dice la scienza sugli stivali a compressione e sul recupero fitness

Abbiamo già stabilito che si sentono davvero benissimo. Ma quando decide se valgono i soldi, il Dr. Gam avverte di diffidare di alcune affermazioni di marketing: una meta-analisi di studi sull’effetto degli stivali di compressione sulle prestazioni ha trovato poche prove che questo tipo di tecnologia migliori le prestazioni. Quando si tratta di indolenzimento muscolare, il Dr. Gam osserva che di solito le misure per ridurre i DOMS sono soggettive e potrebbero anche essere dovute all’effetto placebo.

“Se senti di poter spingere un po’ più forte e ti sei ripreso meglio, e questo ti aiuta a dare il massimo nella sessione successiva o a non saltare una sessione perché ti senti troppo dolorante, sì, io penso che ne valga decisamente la pena,” dice il dottor Gam. “Ma penso che se provi a prenderlo e a collegarlo al fatto che il tuo corpo si sia ripreso meglio o meno, quella connessione non è del tutto chiara”.

Le chiavi del vero recupero sono il tempo, il sonno e un’alimentazione sana. Il Dr. Gam dice che gli stivali non sostituiscono quei fondamentali e che se gli atleti li usano, è come una ciliegina sulla torta di una routine di recupero già ottimizzata personalmente. Dal momento che non tutti funzionano nella misura in cui potrebbero sentire il bisogno di una ripresa high-tech e, a causa del prezzo, Jacobs riconosce che gli stivali potrebbero non essere adatti a tutti. Tuttavia, osserva che questa è la versione più accessibile degli stivali: i NormaTec 3 costano centinaia di dollari in meno rispetto ai loro predecessori e sono dotati di un’unità di controllo riorganizzata che è super facile e intuitiva da usare.

Ma pensa anche che le persone stiano rendendo il recupero una parte più importante della loro vita e, di conseguenza, sono disposte a investire in strumenti orientati ad aiutarli a ottimizzare l’esperienza. “Siamo così proattivi riguardo ai nostri allenamenti, alla nostra alimentazione”, dice. “Dovremmo anche essere davvero proattivi verso la nostra ripresa”. Se ciò significa una sessione di 30 minuti con questi stivali, è una posizione (sdraiata) che sono disposto a prendere in considerazione.