AI Weekly: tecnologia, potenza e costruzione dell'amministrazione Biden

0
58

Dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stato sconfitto nelle recenti elezioni, il presidente eletto Joe Biden e il vicepresidente Kamala Harris sono passati rapidamente dai discorsi celebrativi alle conversazioni sui membri del team di transizione e sugli appuntamenti amministrativi chiave.

Tra i primi nomi emersi c'erano persone con background tecnologico, come l'ex CEO di Google Eric Schmidt, che potrebbe essere scelto per guidare un panel del settore tecnologico alla Casa Bianca. Da quando ha lasciato Google, Schmidt ha esteso i suoi servizi al Pentagono, concentrandosi sull'apprendimento automatico. Ha anche guidato il Defense Innovation Board al Pentagono e la National Security Commission on AI, che ha informato il Congresso che gli Stati Uniti hanno bisogno di stanziare più spese federali sull'IA per competere con la Cina. I commissari dell'NSCAI hanno anche raccomandato misure come la creazione di un'università di intelligenza artificiale gestita dal governo e un aumento delle partnership pubblico-privato nel settore dei semiconduttori.

Schmidt e altri hanno anche sollevato dubbi su quanto stretta sarà l'amministrazione con le società Big Tech che sono sempre più viste come il prossimo Big Tobacco. Il sentimento è cambiato dal 2009, quando Biden è entrato per la prima volta alla Casa Bianca, con esperti del settore che avvertono che la concentrazione di potere di Big Tech accelera la disuguaglianza.

Una causa antitrust del Dipartimento di Giustizia (DOJ) contro Google e un'indagine del comitato del Congresso hanno scoperto che le aziende Big Tech godono di un vantaggio basato sull'accumulo di ricchezza, elaborazione, apprendimento automatico e masse di dati degli utenti. Il rapporto del Congresso conclude anche che Big Tech rappresenta una minaccia non solo per un'economia di mercato libera e competitiva, ma anche per la democrazia stessa.

Uno studio condotto da VentureBeat questa settimana ha rilevato che un divario di calcolo sta guidando la disuguaglianza nella ricerca sull'IA, concentrando il potere e offrendo alle università d'élite e alle aziende Big Tech un vantaggio schiacciante nell'era del deep learning. La piattaforma della campagna Biden si è impegnata ad aumentare la ricerca e lo sviluppo federale, fino a 300 miliardi di dollari per aree come AI e 5G. Tale spesa potrebbe aiutare ad affrontare le disuguaglianze sistemiche, nonché a finanziare progetti identificati da gruppi come l'NSCAI.

L'amministrazione Obama-Biden aveva sviluppato una reputazione per aver portato innovazione alla Casa Bianca, con la nomina di un chief technology officer e chief data scientist e il supporto per l'accesso aperto ai dati e portare le persone con competenze tecnologiche nel servizio pubblico. Ma dopo gli ultimi quattro anni, sembra un'altra epoca.

Tim Wu, che ha testimoniato come parte di un'indagine antitrust del Congresso sul Congresso, ha parlato al Financial Times di questa evoluzione. Ha detto al giornalista: "C'è stato un cambiamento dall'amministrazione Obama, anche tra le persone che lavorano in quell'amministrazione, nel modo in cui pensano al potere nel mondo tecnologico".

Il compito di costruire tecnologia civica che migliori la vita delle persone rimane in gran parte annullato, ha detto l'ex vice CTO della Casa Bianca Nicole Wong. Ha assunto il ruolo poco dopo che le fughe di notizie di Edward Snowden sono diventate pubbliche nel 2014 ed era responsabile dell'informazione delle politiche su privacy, innovazione e Internet. Faceva anche parte dei team legali di Google e Twitter. Secondo Reuters, Wong ora fa parte di un team di revisione di Biden per il Consiglio di sicurezza nazionale.

In un discorso pronunciato circa un anno fa all'Aspen Tech Policy Hub di San Francisco, ha affermato che il governo utilizza tecnologia obsoleta e inefficiente. Ha anche indicato un problema di pipeline che impedisce alle persone con competenze tecnologiche di applicare i propri talenti al servizio pubblico. Wong ha detto che crede ancora che il governo possa creare una tecnologia che migliori la vita delle persone e che farlo sia importante. La modernizzazione della tecnologia governativa obsoleta non è una tecnologia da scatti lunari, ha detto, ma la fiducia del pubblico è al livello più basso dagli anni '70, una tendenza iniziata prima che Trump entrasse in carica. Ha detto che il declino della fiducia del pubblico è dovuto in parte al fallimento del governo nel fornire risultati per le persone.

"Questo è il motivo per cui il lavoro non affascinante di modernizzare un sistema vecchio di 70 anni conta tanto o più quanto perfezionare un'auto a guida autonoma o mettere una persona su Marte", ha detto. "Se possiamo ordinare una torta al cioccolato senza glutine sul nostro cellulare mentre siamo seduti nel nostro soggiorno e farsela consegnare in un'ora, allora dovremmo essere in grado di aiutare una madre single a ottenere buoni pasto senza dover prendersi un giorno di ferie dal lavoro e compilare i documenti e mettersi in fila presso un ufficio governativo con orario limitato. Dovremmo essere in grado di portare i nostri benefici ai nostri veterani che hanno combattuto per il nostro paese e per il mondo che rende possibile questa tecnologia ".

Mentre Wong sottolinea i modi in cui il governo potrebbe abbracciare la tecnologia per servire meglio il pubblico, altri sono più preoccupati di limitare la portata di Big Tech. Alcuni credono che Biden abbia intenzione di assumere società come Facebook quando assumerà l'incarico. In questo senso, Gene Kimmelman, che ha testimoniato a favore della riforma antitrust lo scorso anno, farà parte del team di revisione del DOJ. Ma altri sul campo hanno concluso che le prime nomine di Biden segnalano il contrario.

Se sei interessato a scavare in alcune delle connessioni tecnologiche del team Biden, Protocol ha creato un grafico interattivo che visualizza i collegamenti tra conoscenti, familiari e datori di lavoro attuali ed precedenti. E sicuramente apprenderemo di più sulla composizione del gabinetto di Biden nei prossimi giorni e settimane, compreso chi sarà a capo delle agenzie federali.

Il team di Biden dovrà tenere in considerazione molti fattori, da problemi urgenti come la pandemia e la necessità di ripresa economica degli Stati Uniti a questioni a lungo termine come il declino della fiducia del pubblico nel governo, la concentrazione del potere da parte di Big Tech, democrazia e aumento della sorveglianza e del governo autocratico in un momento di accelerazione delle implementazioni dell'IA negli affari e nel governo. Sebbene sia troppo presto per trarre molte conclusioni, il coinvolgimento di persone come il capo dello staff Ron Klain sembra indicare che la squadra crederà almeno nella scienza. E la diversa coalizione che ha portato alla vittoria di Biden-Harris potrebbe ispirare le persone al tipo di servizio pubblico che Wong spera di vedere.

Per la copertura AI, invia suggerimenti di notizie a Khari Johnson, Kyle Wiggers e Seth Colaner e assicurati di iscriverti alla newsletter di AI Weekly e aggiungere ai preferiti il ​​nostro canale AI.

Grazie per aver letto,

Khari Johnson

Scrittore senior di personale AI

Best practice per un centro di eccellenza AI di successo:

Una guida sia per i CoE che per le unità aziendali Accedi qui

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui