Amazon porta il posizionamento dei prodotti CGI su Prime Video e Freevee

96

BigTunaOnline/Shutterstock.com

Il posizionamento del prodotto non è una novità per film e programmi TV, ma Amazon è interessata a spingere un po’ oltre l’idea con alcuni contenuti su Prime Video e Freevee (ex IMDb TV).

Amazon ha partecipato lunedì alla conferenza “NewFronts”, tenuta dall’Interactive Advertising Bureau, in cui la società ha discusso della sua prossima gamma di contenuti su Prime Video e Freevee e delle opportunità pubblicitarie per i marchi. Non ci sono state notizie molto interessanti per chi non è nel settore pubblicitario, con un’eccezione: la società sta iniziando a offrire il “posizionamento virtuale di prodotti” in alcuni dei suoi spettacoli e film originali.

Amazon ha dichiarato in un post sul blog che il programma “consente ai prodotti approvati di essere inseriti senza problemi nei contenuti Prime Video e Amazon Freevee Original partecipanti al termine delle riprese”. La società ha mostrato uno screenshot di esempio (sotto) della serie Bosch: Legacy, che ha una ciotola di M&M generata dal computer. Non è un polpettone olografico, ma ci stiamo arrivando.

La ciotola di caramelle non è reale. Amazon

Secondo Amazon, un marchio che ha stancato il posizionamento di prodotti virtuali ha riportato “un aumento del 6,9% della preferenza del marchio e un aumento del 14,7% dell’intenzione di acquisto per la loro campagna”. Alcuni degli spettacoli e dei film che già utilizzano VPP includono Reacher, Tom Clancy’s Jack Ryan, il franchise Bosch, Making the Cut e Leverage: Redemption.

La buona notizia è che Amazon non aggiunge nuovi oggetti casuali e cartelloni pubblicitari a spettacoli e film, come le riedizioni di Star Wars con scene alterate. Amazon offre VPP solo in spettacoli e film con spazi vuoti specificamente designati per essere riempiti in seguito con CGI pubblicitari, almeno per ora. La versione attuale non è affatto diversa da quella di Peter Parker che utilizza un telefono Sony Xperia in Spider-Man: Far From Home, tranne per il fatto che gli accordi pubblicitari non devono concludersi prima dell’inizio delle riprese.

Amazon non ha menzionato se i posizionamenti dei prodotti possono cambiare nel tempo o meno. Sarebbe piuttosto divertente rivedere un film o un programma TV qualche mese dopo e vedere una ciotola di caramelle diversa.

Fonte: Amazon