Apple combatterà il COVID-19 progettando e realizzando milioni di visiere mediche

86

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha utilizzato un video su Twitter per annunciare che l’azienda progetterà e realizzerà schermi per il viso per gli operatori sanitari che combattono la crisi del COVID-19, per un milione di schermi a settimana. Questo annuncio segue gli sforzi già pubblicizzati per reperire maschere per il viso dalle catene di approvvigionamento dell’azienda; Cook ha affermato che fino ad oggi lo sforzo ha prodotto 20 milioni di maschere per il viso.

  • Il CEO di Apple, Tim Cook, mostra gli schermi facciali dell’azienda in un video su Twitter.

“Abbiamo lanciato uno sforzo a livello aziendale che riunisce designer di prodotti, team di progettazione, operazioni e imballaggio e i nostri fornitori, per progettare, produrre e spedire protezioni per il viso per gli operatori sanitari”, ha spiegato Cook nel video di due minuti. Ha aggiunto che una spedizione è stata consegnata alle strutture dell’ospedale Kaiser nella valle di Santa Clara e che l’azienda prevede di produrre un milione di mascherine entro la fine della settimana e altrettante ogni settimana successiva.

Annuncio

Apple è impegnata a supportare la risposta mondiale al COVID-19. Ora abbiamo acquistato oltre 20 milioni di maschere attraverso la nostra catena di approvvigionamento. I nostri team di progettazione, ingegneria, operazioni e confezionamento collaborano anche con i fornitori per progettare, produrre e spedire visiere per operatori sanitari. pic.twitter.com/3xRqNgMThX

— Tim Cook (@tim_cook) 5 aprile 2020

Cook ha continuato spiegando che gli scudi “si imballano in modo piatto, cento per una scatola” e che ogni scudo può essere assemblato in meno di due minuti. Sia i materiali che la produzione proverranno dagli Stati Uniti e dalla Cina, i due principali paesi in cui Apple opera. Per ora, Apple sta distribuendo le maschere negli Stati Uniti, ma Cook ha affermato che la società spera di espandersi in altri paesi e regioni in futuro.

Ha concluso le sue dichiarazioni incoraggiando gli spettatori a seguire le linee guida locali per ripararsi sul posto e mantenere il distanziamento sociale per rallentare la diffusione del virus.

Apple non è l’unica azienda a destinare alcune risorse alla produzione di forniture critiche per la risposta al COVID-19. Tesla ha annunciato l’intenzione di lavorare sui ventilatori, GM ha lavorato all’approvvigionamento di maschere per il viso e molte startup di stampa 3D hanno trovato il loro momento in questa crisi, solo per citarne alcune. Anche alcune aziende produttrici di birra sono passate in tutto o in parte alla produzione di disinfettanti per le mani.

Le risposte aziendali alla crisi vanno da sforzi positivi come questo a quelli negativi come licenziamenti di massa o persino sforzi per trarre profitto dalla crisi.

Immagine dell’elenco di Justin Sullivan/Getty Images