Apple sta ripensando alla funzionalità Stage Manager dell’iPad

73

Mela

Stage Manager è stato annunciato all’inizio di quest’anno come una nuova funzionalità per iPad e Mac, ma è un affare più grande per gli iPad. Porterà per la prima volta finestre di applicazioni sovrapposte sull’iPad, ma ora Apple sta ripensando alla funzionalità.

Stage Manager avrebbe dovuto debuttare su iPadOS 16 e macOS Ventura, ma l’aggiornamento per Mac non è ancora uscito e iPadOS 16 è stato pubblicamente ritardato. Apple non ha detto il motivo esatto del ritardo, ma Stage Manager nelle build beta iniziali è stata un’esperienza difficile, per non dire altro. La versione per iPad consente un multi-tasking più simile a un desktop, ma il sistema a schermo diviso esistente è stato lasciato in modo confuso e non tutte le app erano compatibili con il ridimensionamento.

Nuove build beta di iPadOS 16.1 (salta la 16.0) e iOS 16.1 sono state rilasciate oggi e sono state apportate modifiche significative a Stage Manager. Secondo MacRumors, ora è disponibile sui modelli iPad Pro 2018 e 2020 con chip A12Z e A12X. Prima d’ora, Stage Manager funzionava solo su iPad con chipset M1: Apple ha dichiarato a giugno che la funzione si basava sulla memoria di scambio avanzata dell’M1.

Stage Manager inoltre non funziona più su display esterni, che è stato uno dei principali punti di forza per cominciare. Apple ha mostrato la funzionalità con un monitor esterno (nella foto sopra) all’inizio di quest’anno durante il WWDC, che ha trasformato l’iPad in un’esperienza desktop più simile a un Mac (o simile a Samsung DeX). Apple prevede di riportare la funzionalità in un futuro aggiornamento su iPadOS 16, ma il supporto per monitor esterni richiederà comunque un iPad con un chip M1.

Apple ha dichiarato a Engadget in una dichiarazione: “abbiamo introdotto Stage Manager come un modo completamente nuovo di multitasking con finestre ridimensionabili sovrapposte sia sul display dell’iPad che su un display esterno separato, con la possibilità di eseguire fino a otto app live sullo schermo contemporaneamente. Fornire questo supporto multi-display è possibile solo con tutta la potenza degli iPad basati su M1. I clienti con iPad Pro 3a e 4a generazione hanno espresso un forte interesse a poter provare Stage Manager sui loro iPad. In risposta, i nostri team hanno lavorato duramente per trovare un modo per fornire una versione a schermo singolo per questi sistemi, con supporto per un massimo di quattro app live sullo schermo dell’iPad contemporaneamente”.

Fonte: MacRumors, Engadget