Asus ROG Zephyrus G14—Ryzen 7nm mobile è qui ed è fantastico

54
  • In questa ripresa, il G14 esegue l’impegnativo benchmark GPU Superposition e la sua GTX 2060 Max-Q integrata ne sta facendo un lavoro leggero.

    Jim Salter

  • Questa vista laterale del G14 mostra l’angolo di visualizzazione insolitamente ampio sul suo display.

    Jim Salter

  • Lo Zephyrus G14 è incredibilmente difficile da aprire. A parte prendere uno spudger, l’approccio migliore è quello di lavorare con la punta delle dita sotto l’angolo laterale, non in basso al centro.

    Jim Salter

  • In questa vista dall’alto del G14 chiuso, abbiamo un coltellino tascabile Victorinox per la bilancia.

    Jim Salter

  • Sul lato destro del G14 abbiamo un jack USB-C, due jack USB-B e uno slot per blocco Kensington.

    Jim Salter

  • Sul bordo sinistro del G14, vediamo una porta HDMI full-size, un jack USB-C, un jack combinato per cuffie/microfono da 3,5 mm e un jack di alimentazione CC (attualmente in uso).

    Jim Salter

  • Qui vediamo la parte inferiore del G14 e il bordo posteriore, che ha cerniere e prese d’aria, ma nessuna porta del dispositivo. Le cerniere sono sollevate, per dare flusso d’aria sotto il G14 quando è aperto e funzionante.

    Jim Salter

  • La retroilluminazione della tastiera non è per tasto. Di notte non puoi leggere bene i caratteri sui tasti e l’intero effetto è irregolare e piuttosto sgradevole.

    Jim Salter

Siamo entusiasti di mettere le mani sulle parti per laptop a 7 nm di AMD da molto tempo ormai, anche prima di visitare il campus di AMD ad Austin il mese scorso per un’anteprima in anteprima. In origine, dovevamo tornare a casa da AMD con un laptop in mano per testare, ma il nuovo coronavirus si è fatto strada con questo come con molti altri prodotti.

Alla fine, però, abbiamo ottenuto uno dei laptop da gioco Zephyrus G14 di Asus con un Ryzen 9 4900HS top di gamma, e dopo diversi giorni di test, siamo pronti a parlarne.

Panoramica

Specifiche a colpo d’occhio: Asus ROG Zephyrus G14, come sistema operativo testato Windows 10 Home CPU 3.0GHz 8-core AMD Ryzen 9 4900HS (4.3GHz boost) RAM 16GB DDR4-3200 GPU AMD Radeon 8 core / Nvidia GeForce RTX 2060 MaxQ SSD Intel 660p M.2 NVMe PCIe3.0 1TB Batteria ASUStek 76000mWh Display 1080p, antiriflesso, 120Hz, sincronizzazione adattiva Connettività

  • due porte USB-A
  • due porte USB-C
  • Jack combinato telefono/microfono da 3,5 mm
  • Presa di alimentazione CC
  • uscita HDMI full-size
  • Slot per blocco Kensington
  • niente foto

Prezzo come testato $ 1.449,99 a Best Buy e Asus

Lo Zephyrus G14 è una struttura sorprendentemente piccola ed elegante per un laptop da gioco completo e non commettere errori, è esattamente ciò che questa bestia è. A prima vista, lo Zephyrus, spesso 18 mm, sembra più un design ultraportatile che un laptop da gioco. (Per riferimento, i Chromebook Acer C720 da 11 pollici avevano uno spessore di 19 mm.)

Tuttavia, qualsiasi somiglianza con un Chromebook scompare quando prendi in mano lo Zephyrus. Con poco meno di 4 libbre, non è esattamente una vecchia stazione da battaglia – il mio vecchio System76 Gazelle Pro arrivava a 5,5 libbre! – ma è molto più pesante di quanto ti aspetteresti da un piccolo laptop così elegante.

Le ventole del G14 si attivano rapidamente e in modo autorevole nel momento in cui il sistema viene sottoposto anche al minimo carico. Per un laptop tipico, questo potrebbe essere un po’ fastidioso, ma sospettiamo che sia una decisione progettuale che i giocatori a cui punta il G14 apprezzeranno. Nessuno perderà alcun fotogramma perché questo laptop pensava che tacere fosse più importante.

In modalità soffiafoglie a pieno regime, le ventole sono abbastanza rumorose da essere ascoltate a una stanza di distanza. Non abbiamo un buon modo per misurare direttamente il volume, ma notebookcheck.net riporta che arriva fino a 53,5dB. È più rumoroso dei laptop da gioco concorrenti, ma dovremmo notare che il rumore della ventola è un “sibilo” molto vivibile e pulito senza sonagli, coil whine o ronzio di cuscinetti. Tutto quello che senti è aria.

Annuncio

Il sistema di raffreddamento, per quanto rumoroso, ha sicuramente funzionato bene. Anche dopo ore di grafica pesante continua e test di carico della CPU, le prestazioni non sono diminuite e lo chassis e la tastiera non si sono sentiti caldi al tatto.

La nostra più grande lamentela riguardo al G14, a parte la mancanza di una fotocamera, è la difficoltà nell’aprirlo. Non vi è alcuna tacca o superficie di presa nella parte inferiore centrale del coperchio e le cerniere sono molto rigide. Cerniere rigide significano una buona qualità costruttiva e una maggiore durata del telaio, ma questo è stato davvero un laptop difficile da aprire: la prima volta fuori dalla scatola, siamo stati tentati di prendere uno spudger. Alla fine, abbiamo scoperto che può essere aperto con una mano dal lato, anziché dal centro.

Anche la retroilluminazione della tastiera è stata deludente. È un bianco pallido, con uno o due LED sotto la tastiera che servono l’intera cosa. L’effetto complessivo è decisamente irregolare e in realtà leggere i tasti al buio non è affatto facile.

Prestazioni della CPU

  • Nel caso in cui non fossi sicuro in quale classe vive il Ryzen 9 4900HS, qui sta prendendo a calci la sabbia nelle facce delle CPU desktop di fascia alta.

    Jim Salter

  • Cinebench R20 non favorisce il 4900HS così pesantemente come ha fatto Passmark. L’i9-9900K vince qui, ma l’i7-9700K rimane ancora indietro e l’unica altra CPU portatile in gara langue con prestazioni leggermente migliori della metà delle prestazioni del 4900HS.

    Jim Salter

  • Non c’è molto da scegliere quando si tratta di prestazioni della CPU rigorosamente single-thread. Il 4900HS è più lento di circa il 7% rispetto alle CPU desktop di fascia alta.

    Jim Salter

  • Il 4900HS fa meglio in Cinebench R20 a thread singolo rispetto a Passmark a thread singolo, arrivando poco meno dell’i9-9900K.

    Jim Salter

Non c’è molto da dire sulla CPU Ryzen 9 4900HS nello Zephyrus G14 oltre a “wow”. Caricare l’intero set di utilità di riferimento su un nuovo laptop può essere fastidioso, in particolare PCMark, che viene fornito come file zip da 3,27 GiB.

La CPU Ryzen 9 4900HS dello Zephyrus G14 è stata più che all’altezza della sfida di alcuni miseri GiB di file zip, tuttavia, ha decompresso PCMark in meno di 30 secondi, a ben 140 MiB/sec. Il collo di bottiglia qui era quasi sicuramente l’SSD Intel 660p: il 660p è un’unità QLC (Quad-Level Cell), il che significa che la sua velocità di scrittura tende a scendere fino a 100 MiB/sec abbastanza rapidamente.

Anche il Ryzen 9 4900HS ha eseguito i benchmark. Nei benchmark multi-thread, funziona testa a testa con la CPU per giochi desktop di fascia alta di Intel, l’i9-9900K. Il 4900HS scappa ridendo dal più economico i7-9700K, per non parlare della sua vera concorrenza, la CPU per laptop i7-9750H.

Annuncio

La corsa è considerevolmente più vicina quando si tratta di benchmark a thread singolo. A thread singolo, il 4900HS arriva al secondo o terzo posto rispetto alle CPU da gioco desktop Intel, anche se batte costantemente la CPU per laptop Intel. I margini qui sono considerevolmente più piccoli, tuttavia, e probabilmente non c’è molto da scegliere quando si tratta di carichi di lavoro veramente single-thread.

Prestazioni della GPU

  • La GeForce RTX 2060 è una scheda solida, ma non è allo stesso livello della CPU 4900HS. Questo punteggio di Superposition è simile a quello che otterresti con una GTX 1060 desktop del 2016.

    Jim Salter

  • 2D Graphics Mark tende a spingere pesantemente sulla CPU e sulla scheda grafica, il che spiega perché il nostro Zephyrus G14 sta superando di gran lunga l’RTX 2060 Mobile nelle linee di base di Passmark.

    Jim Salter

  • Probabilmente vedremo di nuovo l’effetto di una CPU molto più robusta nel punteggio 3D Graphics Mark, con un aumento del 10% rispetto al punteggio di base di RTX 2060 Mobile.

    Jim Salter

Le prestazioni grafiche dello Zephyrus G14 sono molto buone, ma non sono di prim’ordine, il che ha senso in un laptop da gioco da $ 1.500, e sembra degno di nota solo perché la CPU Ryzen 9 4900HS è un tale spettacolo. Se utilizziamo il benchmark Unigine Superposition per confrontare la sua RTX 2060 Mobile con le parti desktop, finiamo con un’equivalenza approssimativa con una GTX 1060 di quattro anni.

Vale la pena sottolineare, qui, che questo non rende in alcun modo il G14 un cattivo esecutore. I suoi costanti 50+ fps durante l’esecuzione del benchmark Superposition sono significativamente migliori di quelli che la mia workstation Ryzen 7 3700X con GPU Radeon RX 590 può gestire e l’esperienza è priva di artefatti, anche in panoramiche lente che danno all’utente tutto il tempo per notare il lampeggio sui bordi d’attacco e glitch simili.

L’RTX 2060 Mobile si confronta anche approssimativamente con le parti desktop di quattro anni nei test 3D Graphics Mark meno impegnativi di Passmark. Ancora più interessante, il nostro Zephyrus G14 ha notevolmente superato i punteggi di base di Passmark per l’RTX 2060 Mobile sia in 3D Graphics Mark che in 2D Graphics Mark. Ciò è probabilmente dovuto all’influenza delle prestazioni della CPU sui test.

Citeremo ancora qui i fan dello Zephyrus G14, perché il benchmarking della GPU è ciò che li spinge davvero al massimo. Pensavamo che stessero muovendo molta aria durante i benchmark della CPU, ma chiaramente non avevamo un buon quadro di riferimento.

Siamo rimasti colpiti da quanto sia pulito il suono della ventola dello Zephyrus G14, senza lamento, crepitio o ronzio. Ma di certo non possiamo chiamarlo silenzioso: sposta così tanta aria in uno spazio molto piccolo e il sibilo è facilmente udibile da una stanza di distanza.