CEO di Hazelcast sull'ascesa dei translitici in tempo reale

0
5

I Transform Technology Summit iniziano il 13 ottobre con Low-Code/No Code: Enabling Enterprise Agility. Iscriviti ora!

La capacità di incorporare analisi all'interno delle transazioni in tempo reale può essere fatta risalire alle piattaforme mainframe che hanno abilitato questa capacità per decenni. Ma poiché i dati vengono sempre più elaborati e analizzati nel punto in cui vengono creati e consumati, la necessità di analizzare le transazioni e altri eventi in tempo reale è diventata più pressante.

VentureBeat ha incontrato Kelly Herrell, CEO di Hazelcast, per comprendere meglio come le griglie di dati in memoria e le piattaforme di elaborazione dello streaming di eventi vengono combinate per guidare la nuova classe di applicazioni translitiche che stanno trasformando l'IT.

Questa intervista è stata modificata per chiarezza e brevità.

Venture Beat: Translytics come concetto è in circolazione da un po' di tempo. Cosa sta realmente cambiando?

Kelly Herrell: La grande mossa sono i dati in movimento. IDC ha affermato di recente che genereremo più dati in tre anni di quanti ne abbiamo fatti negli ultimi 30. Sarà un colpo di testa. La preponderanza dei dati è di nuova generazione. È un evento o è un flusso. Potrebbe essere un evento di Kafka. Potrebbe essere un flusso IoT. Potrebbe essere una compravendita di azioni. Potrebbe essere un flusso di clic. In questo nuovo mondo, c'è l'opportunità di elaborare i dati in tempo reale piuttosto che aspettare che vengano archiviati. Si tratta di fare analisi ed eseguire transazioni su quei dati nell'istante in cui nascono e poi combinarli con il contesto dei database in un unico spazio di lavoro unificato.

VentureBeat: dove si inserisce nell'attuale ambiente IT?

Herrell: Questo è fondamentalmente un nuovo livello nell'architettura che si sta evolvendo rapidamente. Ama i database e i sistemi di record perché è da lì che trae il suo contesto. Ama anche le fonti di dati in movimento perché è da lì che estrae i suoi eventi e i suoi flussi. Unifica queste due cose. È estremamente complementare. Quello che stai vedendo è che i clienti creano una nuova generazione di applicazioni che sono strategicamente incredibilmente preziose.

VentureBeat: Puoi citare un esempio?

Herrell: Abbiamo clienti che utilizzano i nostri due prodotti, uno è una griglia di dati in memoria e l'altro è una piattaforma di streaming di eventi in combinazione tra loro per eseguire calcoli di rischio per grandi società di servizi finanziari. Conducono tutte queste operazioni tutto il giorno e poi alla fine della giornata organizzano un processo batch per calcolare il rischio su cui sono seduti. Quel processo batch viene eseguito tutta la notte. Al mattino, devono assicurarsi di avere abbastanza soldi per coprire questi rischi. È un processo batch notturno basato su dati vecchi e obsoleti. Abbiamo clienti che lo trasformano in un processo continuo per tutto il giorno in modo che non debbano aspettare fino a quando si svegliano la mattina per vedere dove si trovano. Alla fine della giornata, sanno dove si trovano.

VentureBeat: dove viene eseguita di solito quella piattaforma?

Herrell: Sta andando ovunque. Questo sta accadendo nel cloud. Sta accadendo nel datacenter e sta accadendo all'edge. Il nostro sistema è molto piccolo. È un file JAR da 12 MB su un singolo nodo. Realizziamo demo su sistemi Raspberry Pi o grandi quanto un enorme cluster che abbiamo creato e Amazon per elaborare 1 milione di eventi al secondo, con 20 millisecondi di latenza per gli eventi. Stiamo anche lavorando con una grande società di streaming per trasformare quel miliardo in 10 miliardi di eventi al secondo. La nostra missione è consentire agli utenti di agire istantaneamente sui dati ovunque. Non solo guardarlo, ma effettivamente agire su di esso.

VentureBeat: dove si colloca l'intelligenza artificiale in questa equazione?

Herrell: L'intelligenza artificiale farà semplicemente parte delle applicazioni. Sarà solo un altro set di logica che va nelle applicazioni. Non ci sarà un'industria dell'intelligenza artificiale. È solo un modo aggiuntivo per scrivere applicazioni molto intelligenti. E che quelle applicazioni intelligenti possono funzionare in tempo reale con una latenza molto bassa. È qui che inizi a sbloccare il valore.

VentureBeat: Qual è la sfida più grande che porta le organizzazioni ad apprezzare questa nuova architettura IT?

Herrell: Penso che la cosa più importante siano le persone che si tirano indietro e dicono: "Aspetta un minuto, cos'è questo grande cambiamento che sta accadendo?" Ogni dato nasce in tempo reale. Questa sarà una nuova categoria. Non sostituisce nulla. Approfitta semplicemente di [the data’s] esistenza e mette insieme i pezzi in modo unificato per creare una nuova generazione di applicazioni.

VentureBeat

La missione di VentureBeat è quella di essere una piazza cittadina digitale per i responsabili delle decisioni tecniche per acquisire conoscenze sulla tecnologia trasformativa e sulle transazioni.

Il nostro sito fornisce informazioni essenziali sulle tecnologie e sulle strategie dei dati per guidarti nella guida delle tue organizzazioni. Ti invitiamo a diventare un membro della nostra community, per accedere a:

  • informazioni aggiornate sugli argomenti di tuo interesse
  • le nostre newsletter
  • contenuti gated leader di pensiero e accesso scontato ai nostri eventi preziosi, come Trasforma 2021: Per saperne di più
  • funzioni di rete e altro

Diventare socio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui