Che cos'è un dispositivo Android "non certificato"?

0
20

Una cosa grandiosa di Android è la sua natura aperta. Qualsiasi azienda può prendere il codice open source di Android e metterlo su un dispositivo. Tuttavia, questo non avviene senza problemi. I dispositivi possono essere “non certificati” e perdere l’accesso ad alcune funzionalità. Cosa significa?

I dispositivi Android possono avere un aspetto molto diverso a seconda delle personalizzazioni effettuate dal produttore. Tuttavia, per quanto possano sembrare diversi, Google vuole garantire un certo livello di coerenza tra i dispositivi, sia in termini di funzionalità che di sicurezza.

Google ha un elenco di requisiti chiamato CDD (Compatibility Definition Document). Questi requisiti devono essere soddisfatti affinché un dispositivo superi il Compatibility Test Suite (CTS) e sia certificato.

Cosa succede con un dispositivo non certificato?

I dispositivi Android non certificati sono molto rari. La situazione più comune che porta a un dispositivo non certificato è il rooting o le ROM personalizzate. Se ti capita di mettere le mani su un dispositivo non certificato, ci sono alcune cose che dovresti sapere al riguardo.

Nel 2018, Google ha iniziato ad avvisare gli utenti durante il processo di configurazione che il loro dispositivo non è certificato da Google. L’utente può ancora configurare il telefono e utilizzarlo, ma non può accedere a Google Play Store.

Innanzitutto, Google non può garantire che il dispositivo sia protetto. Questi dispositivi potrebbero non ricevere aggiornamenti di routine, fondamentali per la sicurezza.

Senza Play Protect, non esiste alcuna certificazione che le app Google sul dispositivo siano vere app Google. Anche queste app e funzionalità potrebbero non funzionare correttamente.

Se il tuo dispositivo in qualche modo è ancora riuscito a avere le app Google preinstallate, Google può spegnerle. Ad esempio, a partire da marzo 2021, l’app Google Messaggi non funziona su dispositivi non certificati.

Come verificare se il tuo telefono Android non è certificato

Come accennato in precedenza, la stragrande maggioranza degli utenti Android non deve preoccuparsi che il proprio dispositivo sia “non certificato”. In effetti, se il tuo dispositivo è stato fornito con Google Play Store, è quasi certamente certificato. Ecco come puoi controllare:

  • Apri il Google Play Store sul tuo telefono o tablet Android. Tocca l’icona del menu dell’hamburger per aprire il menu della barra laterale.
  • Seleziona “Impostazioni” dall’elenco.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione “Informazioni”. In “Play Protect Certification”, verrà indicato se il tuo dispositivo è certificato o non certificato.

Questo è tutto! Se scopri che il tuo dispositivo Android non è certificato e non l’hai modificato, puoi controllare l’elenco di Google dei dispositivi Android supportati per vedere se il tuo è incluso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui