GitHub riduce drasticamente i prezzi del piano, offre funzionalità di base gratuitamente a tutti

55

L’ottogatto di GitHub.

La piattaforma di hosting software, controllo della versione e collaborazione open source GitHub ha apportato alcune modifiche sostanziali ai suoi piani e alle sue offerte, estendendo il servizio gratuito a molti più team e utenti rispetto a prima e riducendo della metà i prezzi per l’accesso ad alcune funzionalità chiave.

Probabilmente il cambiamento più importante è che ora vengono offerti repository e collaboratori illimitati come parte del livello gratuito, anche se il progetto è privato. In precedenza, GitHub offriva repository illimitati gratuitamente solo a progetti pubblici o con un numero limitato di utenti, il che precludeva l’uso del livello gratuito da parte di diversi tipi di team, organizzazioni e aziende. Ora le differenze principali tra il livello gratuito e il livello a pagamento più basso sono l’aggiunta di proprietari di codice e revisori obbligatori da parte di quest’ultimo, certamente ancora fondamentale per molte organizzazioni. (Espande anche lo spazio di archiviazione disponibile e il numero di azioni al mese.)

Inoltre, quel livello a pagamento entry-level ora costa solo $ 4 per utente al mese invece di $ 9 in precedenza. GitHub offre ancora un livello più costoso ($ 21) con accesso SAML e spazio di archiviazione e azioni notevolmente ampliati, nonché il servizio GitHub One specializzato con prezzi negoziati privatamente e individualmente da account manager con clienti di alto valore.

Annuncio

Parlando con TechCrunch, il CEO di GitHub Nat Friedman ha affermato che questo annuncia il passaggio da un modello “pay-per-privacy” a uno “pay-for-features”, un processo in lavorazione da tempo, apparentemente attivato dopo che Microsoft ha acquisito la società per 7,5 miliardi di dollari nel 2018. Ha anche detto a TechCrunch che GitHub cerca di espandersi da 40 milioni di sviluppatori a 100 milioni entro il 2025, un obiettivo ambizioso, dato che GitHub ha una concorrenza più forte che mai negli ultimi tempi.

E mentre potrebbe essere ragionevole supporre che questo cambiamento sia stato in qualche modo innescato dalle crescenti esigenze dei lavoratori in un momento in cui molti team che normalmente collaborano localmente in un ufficio lavorano in remoto, Friedman ha affermato che non è così:

Questo è qualcosa che avevamo pianificato di fare e che desideravamo fare da molto tempo, dal momento che essenzialmente abbiamo fatto l’acquisizione, e per arrivare a questo punto ci è voluto fino ad ora, quando è diventata una priorità assoluta… Ma è sicuramente qualcosa che volevamo fare e, voglio dire, questo è un grosso affare.

Questo ha senso, comunque; le funzionalità offerte da GitHub sono spesso necessarie ai team di sviluppo che lavorano di persona tanto quanto a quelli che lavorano in remoto. GitHub afferma che le modifiche ai prezzi sono entrate in vigore per tutti gli utenti paganti in vigore oggi.