Gli smontaggi di Galaxy Note 20 Ultra mostrano due diverse soluzioni di raffreddamento

4
  • Il Note 20 Ultra ha alcune fotocamere davvero grandi.

  • Questa ripresa a raggi X mostra quanto spazio occupa la S-Pen (è in basso).

  • iFixit, iCase Mobile Service Center, Ron Amadeo

Il Galaxy Note20 Ultra è arrivato nelle mani degli specialisti dello smontaggio di iFixit, dandoci uno sguardo all’interno dell’ultimo fiore all’occhiello di Samsung.

Se l’enorme protuberanza della fotocamera non ti ha fatto capire dall’esterno, dall’interno è chiaro che Samsung sta spendendo un’enorme quantità di spazio sulla configurazione multi-camera. Anche iFixit dice che è “sorprendente quanto immobile in più il [Galaxy Note 20] Ultra si dedica ai moduli della fotocamera.” Samsung fa del suo meglio dall’esterno per rendere tutti gli obiettivi uguali, ma in realtà il sensore centrale da 108 MP è molto più grande del sensore grandangolare superiore e la fotocamera a periscopio inferiore è ancora più grande montaggio laterale.

Più fotocamere sono diventate uno strumento di marketing quasi obbligatorio nel settore degli smartphone, ma spero proprio che gli utenti ottengano il valore dei loro soldi usandole effettivamente. Ogni grande componente di uno smartphone toglie spazio ad altre funzionalità o capacità della batteria aggiuntiva (vedi: l’argomento del jack per le cuffie). Con una singola fotocamera, Samsung e altri produttori avrebbero molto più spazio per giocare.

Parlando di componenti opzionali che occupano un sacco di spazio, un dolce scatto a raggi X ci mostra quanto spazio occupa la S-Pen, il marchio di fabbrica di Note, all’interno del dispositivo. L’intera batteria deve rimpicciolirsi orizzontalmente per fare spazio alla penna, e se confrontiamo il Note 20 Ultra con l’S20 Ultra, vediamo che la S-Pen costa circa 500 mAh di batteria.

Un’altra curiosità nel rapporto è che Samsung sta acquistando due volte la soluzione di raffreddamento del Note 20 Ultra. Alcuni dispositivi hanno camere di vapore in rame mentre altri hanno pad termici in grafite e finora nessuno ha inchiodato esattamente quali dispositivi hanno quale soluzione di raffreddamento. Finora non ci sono state affermazioni sul fatto che una soluzione di raffreddamento sia migliore dell’altra, ma il Note 20 non è uscito da così tanto tempo.

Annuncio

Samsung (e molti altri produttori) spesso componenti dual-source per i loro smartphone ad alto volume. Gli esempi più famosi di Samsung sono le sue selezioni SoC, in cui i telefoni in Europa e in alcune altre regioni ottengono i chip Exynos di Samsung, mentre i telefoni negli Stati Uniti e in Cina ottengono i chip Qualcomm. Il doppio approvvigionamento non è sempre limitato alle regioni, ovviamente. Samsung è anche noto per utilizzare i sensori della fotocamera Samsung e Sony in modo intercambiabile e spesso fornisce due fonti di batterie. Idealmente, il doppio approvvigionamento non ha molta importanza, dal momento che le due parti dovrebbero essere molto simili nelle loro prestazioni, con molte costruite secondo le stesse specifiche. Tuttavia, non è sempre così: praticamente tutto il mondo riconosce che i SoC di Samsung sono inferiori a Qualcomm e l’Europa ottiene solo la parte corta del bastone in questo accordo.

iFixit non è soddisfatto della costruzione complessiva, che ha un sacco di colla con cui combattere durante una riparazione. Una delle riparazioni più comuni, la sostituzione dello schermo, è più difficile del necessario grazie al fatto che il display è uno degli ultimi componenti a staccarsi in caso di smontaggio. Il telefono ottiene un 3 su 10 per la riparabilità.

Immagine dell’elenco di iFixit